Attentato giudice Borsellino: condannati boss e falsi pentiti

Pubblicato il 21 aprile 2017 da ansa

Il luogo dell’attentato

PALERMO. – Una sentenza importante che ricostruisce e rimette al suo posto parte dei pezzi mancanti faticosamente e pazientemente raccolti dalla Procura di Caltanissetta, ma non è l’ultimo capitolo della tragica storia delle stragi del ’92. Con la condanna all’ergastolo dei boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino e a 10 anni dei falsi pentiti Calogero Pulci e Francesco Andriotta si mette un punto su mandanti ed esecutori materiali dell’attentato costato la vita al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta. Su boss finora impuniti, dunque e su chi si è spacciato per collaboratore di giustizia, accusando innocenti.

Ma restano da scrivere ancora delle pagine, forse le più complesse. Si intuisce già dal dispositivo del verdetto e se ne avrà la conferma leggendo le motivazioni della sentenza emessa dalla corte d’assise di Caltanissetta dopo tre anni di dibattimento e dieci ore di camera di consiglio.

Si intravede ad esempio dalla concessione a Vincenzo Scarantino, grande depistatore che ha accusato dell’eccidio otto innocenti in attesa del processo di revisione, di una particolare attenuante. Avrebbe mentito, accusando ingiustamente persone che con la strage non avevano nulla a che fare, perché indotto da qualcuno. Una apertura al tentativo delle parti civili costituite, il fratello del giudice Borsellino e due degli innocenti condannati, di dimostrare che dietro al depistaggio c’era un manovratore. La concessione dell’attenuante ha consentito a Scarantino di salvarsi dall’accusa di calunnia grazie alla prescrizione del reato.

E poi c’è la decisione dei giudici di trasmettere alla Procura di Caltanissetta tutti i verbali delle udienze. Una mossa assolutamente insolita che può avere una doppia interpretazione: l’input ai pm a valutare profili di falsa testimonianza in alcune deposizioni – al processo sono stati sentiti anche poliziotti e pm che indagarono – e di accertare l’esistenza di eventuali nuovi spunti di indagine.

I magistrati saranno dunque costretti ad aprire un nuovo fascicolo, del tutto generico viste le indicazioni vaghe della corte, che si aggiungerà alle altri inchieste già in corso sugli aspetti ancora poco chiari della strage. Come quello sulla scomparsa dell’agenda rossa del giudice, mai ritrovata dopo l’attentato.

“Non so se ci sarà un altro processo, ma ci sono temi che devono essere ulteriormente sviluppati e l’esito del processo offre spunti per altri approfondimenti”, ha commentato, dopo il verdetto, il procuratore di Caltanissetta Amedeo Bertone che era in aula insieme al pm Stefano Luciani.

E’ stato Luciani, insieme all’aggiunto Gabriele Paci, a riaprire l’indagine sulla strage ricostruendo la verità sulla fase esecutiva su cui il suggello della Cassazione aveva messo la parola fine. Grazie ai pentiti Gaspare Spatuzza e Fabio Tranchina si è scoperto che il clan di Brancaccio aveva avuto un ruolo decisivo nel furto della 126 usata come autobomba.

E nel giorno della sentenza, che segna un traguardo dopo 25 anni dall’attentato e undici processi già celebrati per tre filoni di inchiesta, è soddisfatto anche il legale del fratello di Paolo Borsellino, Salvatore a cui è stata riconosciuta una provvisionale di 300mila euro. L’avvocato Fabio Repici, protagonista di accesi scontri con la Procura, da lui accusata di non aver fatto abbastanza per scoprire le responsabilità istituzionali nel depistaggio, parla di un verdetto che ridà dignità alla giustizia.

(di Lara Sirignano/ANSA)

Ultima ora

14:34Brexit:3 seggi in più al Pe per l’Italia

(ANSA) - BRUXELLES, 23 GEN - Tre seggi in più per l'Italia e costituzione di una 'riserva' di 46 posti da destinare a liste transnazionali e/o a nuovi, futuri Paesi membri: queste le principali proposte sulla gestione post-Brexit dei 73 seggi attualmente assegnati alla Gran Bretagna approvate oggi dalla commissione affari costituzionali del Pe con 21 voti favorevoli e 4 contrari. Le proposte, che si potrebbero applicare dalle elezioni del maggio 2019, dovranno ora essere votate dalla plenaria il mese prossimo e successivamente dal Consiglio europeo prima di tornare all'esame del Pe. I tre seggi in più verrebbero assegnati all'Italia nell'ambito della redistribuzione di 27 posti ai 14 Paesi che attualmente risultano sottorappresentati in termini di rapporto tra cittadini e seggi. In questo contesto a Francia e Spagna verrebbero assegnati 5 posti in più ciascuno, tre andrebbero all'Olanda e 2 all'Irlanda.

14:32Corea Nord minaccia lo stop ai Giochi

(ANSA) - PECHINO, 23 GEN - La Corea del Nord ha ventilato l'ipotesi di boicottare le Olimpiadi invernali di PyeongChang dopo la protesta di un gruppo di attivisti a Seul che ieri hanno dato fuoco a una bandiera del Nord e a foto del leader Kim Jong-un. "Non possiamo fare a meno di prendere in considerazione sul serio il seguito delle misure relative ai Giochi invernali", ha ammonito in un comunicato il Comitato per la riunificazione pacifica della Corea, sollecitando Seul a prendere rapidamente misure per evitare il ripetersi dell'episodio di ieri, avvenuto al passaggio alla stazione di Seul del team di Pyongyang impegnato nelle ispezioni dei siti delle performance artistiche. "Non tollereremo mai atti detestabili di hooligan conservatori che insultato la sacra dignità e i simboli della Corea del Nord. Se l'accordo Nord-Sud e il programma per la partecipazione del Nord alle Olimpiadi sono cancellati, la colpa sarà solo ed esclusivamente a carico dei gruppi conservatori e delle autorità sudcoreane", conclude la nota.

14:28Calcio: Hamsik in testa a testa con Juve contano nervi saldi

(ANSA) - NAPOLI, 23 GEN - "Nel testa a testa con la Juventus conteranno tanti aspetti, anche quello dei nervi saldi. Ogni partita deve essere come una finale, non solo lo scontro diretto a Torino". Lo ha detto Marek Hamsik che oggi ha depositato al Museo Nazionale di Napoli nella mostra "Napoli nel mito" la maglia con cui ha segnato il gol numero 116 con il Napoli, superando Maradona come massimo bomber azzurro. "Sappiamo che da qui in avanti ogni punto vale molto - ha aggiunto il capitano del Napoli - la Juve ne perderà qualcuno, come anche noi ma l'importante sarà come si arriva alla fine. Stiamo facendo tutto il possibile per portare a Napoli la coppa dello scudetto, questa città se lo merita. Ci pensiamo tantissimo, ormai dopo oltre venti giornate siamo là e combattiamo per arrivare primi alla fine. Tutto il gruppo ha in testa il titolo, ci aspettano partite sulla carta facili ma sul campo difficili e allora dobbiamo tenere la testa bassa e portare a casa più vittorie possibili".

14:22Snowboard:sfide e show acrobatici,ecco il’King of Obereggen’

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Lo snowboard italiano ed internazionale farà tappa ad Obereggen cuore bolzanino del comprensorio del Latemar (con Pampeago e Predazzo). Grande attesa nel mondo dello snowboard per il 'King of Obereggen' in programma domenica 28 gennaio. L'evento, organizzato dall'associazione Skateboardproject-Bolzano e la società impianti Obereggen Spa, decreterà re e regina di snowboard e sci freestyle (categorie Under 16, Senior e Girls) dello snowpark altoatesino, tra i più conosciuti a livello italiano ed internazionale. I partecipanti si esibiranno in numeri acrobatici inediti davanti ad una giuria di esperti tra l'entusiasmo contagioso, come nelle scorse edizioni, di numerosi appassionati. In mattinata si svolgerà la gara principale, ad iscrizione gratuita, nella modalità Slopestyle. ''L'iscrizione alla gara sarà gratuita - spiega Stefano Tonini, presidente dell'associazione Skateboardproject-Bolzano - nostro auspicio è che ognuno possa trascorrere una bella giornata di puro snowboard e sci freestyle''.

14:15Boldrini, chiudere pagine Fb che inneggiano a fascismo

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - "I siti e le pagine di Facebook, che aumentano continuamente, che inneggiano al fascismo e al nazismo vanno chiuse. Sono le pagine della vergogna". Lo dice la presidente della Camera Laura Boldrini, nel corso del convegno "Perseguitati per Legge - 1938, ottant'anni fa le leggi razziali", organizzato a Montecitorio con l'Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei), in occasione del Giorno della Memoria. "Ho anche scritto a Zuckerberg per sottolineare quanto questa non sia una dimensione sostenibile con una democrazia", aggiunge.

13:55Ostia: aggredì giornalisti, Spada a processo

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Roberto Spada è stato rinviato a giudizio assieme al suo complice Ruben Nelson Del Puerto per l'aggressione ai giornalisti della Rai Daniele Piervincenzi ed Edoardo Anselmi avvenuta ad Ostia il 7 novembre scorso. Lo ha deciso il gup di Roma Maria Paola Tomaselli che ha fissato il processo al prossimo 30 marzo. i due imputati sono accusati di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso.

13:50Turchia: raid aerei contro il Pkk in Iraq

(ANSA) - ISTANBUL, 23 GEN - Mentre attacca i curdi in Siria nell'enclave di Afrin, la Turchia li colpisce anche in Iraq. L'aviazione di Ankara ha fatto sapere di aver compiuto nelle scorse ore nuovi raid nella regione di Zap, nel nord dell'Iraq, contro postazioni del Pkk, i cui miliziani erano sospettati di preparare attacchi contro le basi turche al confine. La Turchia considera come "organizzazioni terroristiche" con legami organici il Pkk e i curdi siriani del Pyd, che controllano anche Afrin. Le forze armate non hanno fornito al momento un bilancio dei bombardamenti, che avvengono periodicamente dalla ripresa del conflitto tra Ankara e il Pkk nel luglio 2015.

Archivio Ultima ora