Alitalia: pressing per votare sì. Gubitosi: “Non c’è piano B”

Pubblicato il 21 aprile 2017 da ansa

ROMA. – Cresce il pressing sui lavoratori di Alitalia per il sì al referendum sul verbale di accordo per il rilancio della compagnia. Il presidente designato, Luigi Gubitosi, ha chiarito che se prevale il no “non c’è un piano B” e si va al commissariamento dell’azienda. Se invece vincerà il sì si sbloccherà l’aumento di capitale di due miliardi e si aprirà un cammino “difficile ma non impossibile” per far ripartire la compagnia puntando soprattutto sul lungo raggio.

Nell’Alitalia che ripartirà ci sarà con tutta probabilità una “forte discontinuità” nel top management come ha fatto intendere nei giorni scorsi Gubitosi e come ha detto il presidente, Luca Cordero di Montezemolo. Intanto ha rassegnato le dimissioni la manager delle contestate divise della compagnia, il chief customer officer Aubrey Tiedt mentre non dovrebbe essere rinnovato il contratto anche a Ana Maria Escobar, pricing e revenue manager.

Gubitosi ha definito il piano industriale “incisivo sui costi” ma “timido sul piano dei ricavi” ma ha detto che può “essere migliorato” puntando soprattutto sul lungo raggio. Il voto dei lavoratori, ha spiegato, non è sul piano ma sul preaccordo che sbloccherebbe due miliardi di aumento di capitale. “In assenza – ha avvertito – non c’è un piano B”.

Siamo al secondo giorno di voto per i 12.300 lavoratori della compagnia (compresi gli 850 a tempo determinato) che potranno esprimersi entro lunedì 24 alle 16. Il pressing è arrivato anche dai sindacati che hanno ribadito l’importanza di votare sì per evitare il peggio.

“C’è una situazione molto difficile – ha detto il numero uno della Cgil, Susanna Camusso – causata dalla sfiducia che una gestione pessima di Alitalia di questi anni ha determinato e da una politica sul sistema dei trasporti e sulle privatizzazioni che dimostra nel tempo tutti i suoi limiti. Il tema di fronte al quale i lavoratori sono è se provare a salvare questa azienda oppure no”.

Su Alitalia – ha affermato la leader Cisl Annamaria Furlan – “siamo a un punto di svolta: il risultato del referendum è determinante per il futuro dell’impresa. O riusciamo a fare un salto di qualità oppure segniamo un destino che rischia di essere profondamente senza ritorno per Alitalia”.

“Ci auguriamo – ha sottolineato il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo – che con senso di responsabilità i lavoratori ci permettano di mantenere un’impresa che per responsabilità del management passato è stata messa in difficoltà”.

Intanto gli azionisti confermano le proprie preoccupazioni. “Noi – ha detto il presidente di Intesa SanPaolo Gin Maria Gros Pietro – non facciamo i conti delle perdite anche se capisco il disappunto di Mustier. Anche noi non siamo contenti dell’investimento in Alitalia. Siamo consapevoli della necessità per il Paese di salvaguardare la compagnia che svolge un servizio essenziale, utile per alimentare non solo il turismo ma anche gli scambi commerciali. Per fare questo è indispensabile che la compagnia riprenda il suo sviluppo e noi siamo a disposizione per sostenere un piano industriale che sia sostenibile”.

Ultima ora

21:58Fifa: Infantino conferma, Var ai Mondiali di Russia 2018

(ANSA) - SANTIAGO, 26 APR - "Utilizzeremo il video-arbitraggio durante i Mondiali dell'anno prossimo in Russia, perché finora abbiamo avuto feedback soltanto positivi". L'annuncio, o meglio la conferma, arriva direttamente dal presidente della Fifa Gianni Infantino, che ha affrontato l'argomento Var ("Video Assistant Referee") nel corso del discorso che ha fatto oggi all'assemblea generale della Conmebol, a Santiago. "Non è possibile che nel 2017 - ha aggiunto Infantino - tutti gli spettatori allo stadio e a casa sappiano che l'arbitro ha sbagliato e lui sia l'unico che non lo sa. Quindi aiuteremo i direttori di gara e renderemo un po' di giustizia al pubblico". La Fifa aveva già introdotto il 'video assistant referee', quindi la tecnologia Var, nel Mondiale per club, mentre dal prossimo campionato di serie A sarà utilizzata anche in Italia, come annunciato dal presidente dell'Aia Marcello Nicchi.

21:10Tennis: Sharapova ritorno vincente

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Ritorno vincente per Maria Sharapova: la tennista russa ha sconfitto l'azzurra Roberta Vinci per 7-5 6-3 nel primo turno del torneo Wta di Stoccarda (776 mila dollari di montepremi), in Germania. La 30enne siberiana, che aveva vinto il torneo tedesco per tre anni consecutivi dal 2012 al 2014, ha scontato 15 mesi di squalifica per doping dopo essere stata trovata positiva al Meldonium.

21:09L.elettorale: Boldrini, bene Mattarella, stop rinvii

(ANSA) - ROMA, 26 APR - "Ho pienamente condiviso la sollecitazione che il Presidente Mattarella ha voluto oggi rivolgere al Parlamento, per il tramite del Presidente Grasso e mio, affinché si arrivi rapidamente ad una nuova legge elettorale. Ai Presidenti di gruppo ho chiesto che la scadenza" fissata nella capigruppo, non subisca ulteriori rinvii. Si tratta di rispettare le attese dell'opinione pubblica e il ruolo stesso dell'istituzione parlamentare". Lo afferma la presidente della Camera Laura Boldrini.

21:02Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in Sardegna

(ANSA) - TORTOLI' (NUORO), 26 APR - Un bambino di due anni, di Tortolì, in Ogliastra, è stato azzannato da un cane alla testa e al viso, mentre passeggiava con la mamma nel porto di Arbatax. Il piccolo è stato trasportato in un'ambulanza dal 118 all'ospedale di Lanusei, dove è stato sottoposto a delicato intervento chirurgico per ricucire le ferite. Le sue condizioni non sono gravi. Ad azzannare il bimbo sarebbe stato un labrador, i cui morsi gli hanno provocato lesioni al sopracciglio e alla fronte. Il pronto intervento della madre è servito ad evitare il peggio. (ANSA).

20:48Calcio: Coppa America 2019, Italia potrebbe essere invitata

(ANSA) - SAN PAOLO, 26 APR - L'Italia potrebbe partecipare alla prossima Coppa America, che si svolgerà in Brasile nel 2019. Tutto nasce dalla decisione della Conmebol, l'ente calcistico sudamericano, di allargare il format della manifestazione a 16 nazionali, decisione presa dal Consiglio della confederazione a Santiago. Così alle dieci federazioni che fanno parte della Conmebol (Brasile, Argentina, Uruguay, Paraguay, Cile, Perù, Bolivia, Colombia, Ecuador e Venezuela) ne vanno aggiunte altre sei, che non saranno necessariamente, come successo in passato, provenienti dalla Concacaf, ovvero da Nord e Centroamerica. L'idea è di invitare anche i quattro paesi latini dell'Europa, ovvero Italia, Francia, Spagna e Portogallo. Non rimane che vedere chi accetterà. In ogni caso quella del 2019, come riporta il sito 'Globoesporte', sarà l'ultima edizione della Coppa America disputata in anni dispari. L'edizione successiva si terrà nel 2020 negli Stati Uniti.

20:40Calcio: Milan, Locatelli suona la carica

(ANSA) - MILANO, 26 APR - "Domenica dovremo avere più fame noi che il Crotone. Noi dobbiamo assolutamente tornare in Europa, sarà una gara difficile ma noi dobbiamo andare là per fare i tre punti". Manuel Locatelli, testimonial dell'evento dedicato alla Junior TIM Cup, presso la Comunità pastorale "Beato Luigi Monti" di Bovisio Masciago, carica il Milan in vista della trasferta a Crotone. Locatelli dovrebbe tornare titolare dopo due mesi e sostituire lo squalificato Sosa in mezzo al campo: "Abbiamo reagito bene alla sconfitta con l'Empoli, siamo un grande gruppo, allenato da un grande allenatore. Abbiamo già dimostrato di essere una squadra matura perché siamo stati in grado di raccogliere vittorie importanti. Vorrei giocare per essermi guadagnato il posto in allenamento e non per la squalifica di un compagno: ma se dovessi giocare darò il massimo come sempre".

20:32Vela: Cdm a Hyeres, bene gli azzurri

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Seconda giornata a Hyeres (Francia) per la tappa francese della Coppa del Mondo di Vela: dopo le regate di oggi, la nutrita flotta degli atleti azzurri in top ten comprende Mattia Camboni e Carlo Ciabatti (RS:X M), Silvia Zennaro (Radial), Berta-Carraro (470 F), Ferrari-Trani (470 M), Antonio Squizzato (2.4), Tita-Banti (Nacra 17), Crivelli Visconti-Togni (49er), Veronica Fanciulli (RS:X F) e Francesco Marrai (Standard). Pioggia, nuvole e vento medio-leggero, mai oltre i 10 nodi, conseguenza del passaggio di un paio di fronti depressionari, per i 541 atleti in acqua per le regate della Coppa del Mondo delle Classi Olimpiche. In attesa del Mistral previsto per i prossimi giorni, oggi gli equipaggi hanno dovuto dar sfoggio di pazienza e intuito, per azzeccare le rotazioni del vento.

Archivio Ultima ora