Wikileaks: Assange nel mirino Usa. Ma anche Snowden

Pubblicato il 21 aprile 2017 da ansa

WASHINGTON. – Sembra finito il flirt di Donald Trump con Wikileaks, di cui il tycoon aveva apprezzato la diffusione delle imbarazzanti mail del partito democratico e del capo della campagna di Hillary Clinton, John Podesta. Ora l’arresto del suo fondatore, Julian Assange, è addirittura una “priorità” per l’attorney generale Jeff Sessions, pronto a dare il suo avallo alle accuse che – secondo Cnn e Wp – stanno preparando i suoi procuratori: si va dalla cospirazione al furto di beni governativi e alla violazione della legge sullo spionaggio.

Una linea dura che non dovrebbe risparmiare neppure Edward Snoweden, rifugiatosi in Russia: “Non facciamo commenti sulle indagini in corso ma penso che sia molto chiaro che il dipartimento di giustizia perseguirà qualsiasi violazione delle legge federale quando riguarda la nostra sicurezza nazionale”, ha risposto il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer a chi gli chiedeva se il ministero di Sessions valuterà eventuali accuse, oltre che per Assange, anche per l’ex talpa della Nsa.

Sotto Barack Obama, il dipartimento di giustizia aveva deciso di non incriminare Wikileaks per aver rivelato 250 mila ‘cable’ diplomatici che avevano messo in imbarazzo l’amministrazione: il rischio era quello di creare un precedente per poter perseguire anche i media che pubblicano informazioni classificate.

Ma sotto Trump i vertici del dipartimento della giustizia hanno indicato ai procuratori di essere aperti a riesaminare il caso, che formalmente non è mai stato chiuso. La mossa arriva dopo che il mese scorso Wikileaks ha diffuso 8.000 documenti svelando l’arsenale cibernetico della Cia.

Mike Pompeo, direttore dell’agenzia, ha subito bollato l’organizzazione come una “intelligence ostile” e una minaccia alla sicurezza nazionale. Anche Trump ha accusato il colpo, evidenziando la differenza tra la divulgazione di materiale privato, come le email democratiche, e di atti classificati.

“Abbiamo già cominciato a rafforzare i nostri sforzi per evitare altre fughe di notizie e quando un caso sarà pronto cercheremo di mettere in galera qualcuno”, ha ammonito Sessions. Assange è avvisato. Snowden pure.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

15:18Sci. Cdm, tedesco Dressen vince libera Kitzbuehel e Fill 9/o

(ANSA) - KITZBUEHEL, 20 GEN - Favorito da un momentaneo arrivo del sole, e da una migliore visibilità, il tedesco Thomas Dressen, 24 anni e al primo successo in carriera, ha vinto a sorpresa (1'56"15) la discesa sulla leggendaria Streif a Kitzbuehel, la pista più famosa e difficile del mondo. Al secondo posto lo svizzero Beat Feuz (1'56"35), che già pensava a festeggiare di nuovo dopo il trionfo di una settimana fa a Wengen. Terzo l'austriaco Hannes Reichelt (1'56"56), che è riuscito a salvare l'onore dei padroni di casa. Caduto senza danni Christof Innerhofer, miglior azzurro è risultato Peter Fill, vincitore due stagioni fa, 9/o in 1'57"41. Poi c'è, pettorale 44 e miglior risultato in carriera, il veneto Emanuele Buzzi 11/o in 1'57"60. Dominik Paris - vincitore l'anno scorso e nel 2013, ha chiuso invece all'11/o posto, 1'57"79. L'attesissimo azzurro Matteo Marsaglia - primo e terzo tempo nelle due prove, nonostante il pettorale altissimo - è sceso da 49/o, ma con il cielo completamente chiuso: per lui solo il tempo di 1'58"80.

15:18Siria: Erdogan, al via operazione contro enclave curda

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che le forze armate turche hanno iniziato 'de facto' "un'operazione anti-terrorismo" di terra contro le postazioni curde nell'enclave di Afrin, nel nord-ovest della Siria. Lo riferisce l'agenzia Anadolu. L'esercito di Ankara era già schierato al confine siriano, e le autorità avevano avvertito che l'offensiva a Afrin era imminente.

15:17PyeongChang: Cio, ci saranno 22 atleti della Corea del Nord

(ANSA) - LOSANNA, 20 GEN - Sì alla sfilata sotto un'unica bandiera delle due delegazioni di Corea del Nord e Corea del Sud, alla cerimonia di apertura dei Giochi di Pyeongchang: lo ha stabilito il Cio nella riunione di Losanna con i rappresentanti dei due comitati olimpici e dei due governi. Il Cio ha stabilito anche che saranno 22 gli atleti nordcoreani che parteciperanno ai Giochi, al via dal 9 febbraio, in 5 discipline: hockey su ghiaccio femminile (con un'unica nazionale coreana), pattinaggio artistico, short track, sci alpino e sci di fondo. "PyeonChang 2018, si spera, aprirà le porte a un futuro più luminoso per la penisola coreana": così Thomas Bach, presidente del Cio, ha annunciato la scelta di una sfilata sotto una bandiera delle due Coree. "Lo spirito olimpico e' fatto di rispetto, dialogo, comprensione: con questa scelta invita il mondo a una celebrazione della speranza", ha detto Bach, che ha ringraziato i due governi per le loro scelte: "I Giochi ci mostrano il mondo cos' come tutti vorremmo che fosse".

15:11M5S: patron di Nero Giardini, io sto con Di Maio

(ANSA) - ANCONA, 20 GEN - Endorsement di Enrico Bracalente (Nero Giardini) per Luigi Di Maio e il Movimento 5 stelle. "Io sono molto deluso dalla vecchia politica - ha detto durante un incontro nel suo stabilimento nel Fermano con il candidato premier stellato e altri imprenditori, diffuso in diretta streaming - in passato sono stato dietro a qualche onorevole imprenditore, ma sono molto deluso e non voglio più accettare questa classe politica". Quanto a M5s, "loro amministrano bene, a Roma, nonostante tutto quello che si dice, sono cambiate molte cose. Speriamo che Di Maio vinca".

15:07Berlusconi, Grillo? Ha ragione solo sui giornalisti

(ANSA) - MILANO, 20 GEN - Beppe Grillo ha detto "una sola cosa giusta, quando ha salutato i giornalisti così: 'Tornate a casa dove sono tutti sconcertati, perché devono avere uno come voi tra loro'. È l'unica cosa di Grillo che ho letto e che è simpatica". Così il leader di FI, Silvio Berlusconi, parlando all'assemblea del Movimento Animalista, a Milano.

15:04Calcio: comunicato Barcellona, mai acquistato Griezmann

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "L'Fc Barcellona nega fortemente le notizie apparse nelle ultime ore su diversi media e riguardanti il giocatore dell'Atletico Madrid, Antoine Griezmann, e un presunto accordo con il nostro club. L'Fc Barcellona esprime il proprio disappunto di fronte a queste voci e ribadisce il pieno rispetto per la società dell'Atlético Madrid". Con un comunicato di poche righe, il club catalano smentisce categoricamente l'ingaggio dell'attaccante francese, che da settimane viene accostato al club blaugrana. (ANSA).

15:01Elezioni: Renzi, sfida per arrivare primi è tra noi e il M5S

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il 4 marzo, considerando che i 2/3 dei seggi saranno assegnati con il proporzionale, la sfida è tra Pd e i 5 Stelle, secondo il segretario del Pd Matteo Renzi. "Il primo partito - ha detto Renzi oggi a Milano - o siamo noi o è quello a 5 Stelle".

Archivio Ultima ora