Marquina: “Niente pallottole. I venezuelani chiedono democrazia”

CARACAS.- Il deputato all’ Assemblea Nazionale, sostiene che i venezuelani vogliono il dialogo ma nelle urne per votare e decidere sul futuro del paese, non vogliono né pallottole né repressione.
– Il popolo sta morendo di fame mentre Maduro sta comperando armi.
Marquina afferma che il Consejo Moral deve aprire un procedimento per destituire i magistrati della Corte Suprema di Giustizia (TSJ) e che Tarek William Saab, Difensore Civico, deve procedere in questo senso. Marquina incalza:
– E inaccettabile che questi magistrati abbiano commesso un reato e rimangano impuni. E come se un ladro che ruba una banca, esce con il bottino, viene catturato, consegna i soldi e la storia finisce lì. “E necessario ristabilire un ordine costituzionale e l’inizio è la destituzione dei magistrati golpisti.” Marquina ribadisce che “ Maduro ed alcuni membri delle Forze Armate sono i primi che mancano di rispetto alla Costituzione ed è necessario continuare in strada per manifestare finché si possa ricuperare lo stato di diritto ormai inesistente”.

Condividi: