G7 delle Finanze a Bari: per la sicurezza 1.500 uomini, cortei fuori dal centro

BARI. – Circa 1.500 uomini in più garantiranno la sicurezza durante i tre giorni del G7 delle Finanze, in programma a Bari dall’11 al 13 maggio. Il dispositivo di sicurezza messo a punto da Prefettura e Questura prevede controlli ai varchi di accesso alla zona dove si svolgerà il vertice, ma anche presidi in luoghi ritenuti sensibili per l’ingresso in città. Droni e interventi mirati su segnalazione terranno sotto controllo h24 l’intero territorio cittadino.

Sulla gestione di eventuali manifestazioni, corteo e proteste in occasione del G7, il questore, Carmine Esposito, ha assicurato che “le manifestazioni statiche saranno garantite, mentre quelle dinamiche non potranno superare la zona della stazione centrale. “Nella predisposizione delle misure di sicurezza si tiene conto anche di eventuali manifestazioni e azioni da parte di movimenti antagonisti – ha spiegato il prefetto di Bari, Marilisa Magno – ma per il momento non abbiamo nessun tipo di informazione in tal senso”.

Il dispositivo di sicurezza prevede anche limitazioni al traffico, parcheggi allestiti a ridosso del centro storico, scuole del centro cittadino chiuse e varchi per l’accesso alla città vecchia. A seguito delle riunioni svoltesi in Prefettura fra le forze di Polizia e l’Amministrazione comunale, si è deciso di suddividere il centro cittadino in tre aree, a forma di cerchi concentrici una attorno all’altra. La zona cosiddetta di ‘massima sicurezza’ abbraccerà il Castello Svevo che ospiterà il vertice tra ministri delle Finanze e le delegazioni.

C’è poi un’area di sicurezza, immediatamente a ridosso della zona del Castello, in cui l’accesso alle auto sarà consentito in quelle tre giornate soltanto ai residenti della città vecchia e a fornitori minuti di autorizzazione attraverso quattro varchi e in due fasce orarie: dalle 4 alle 8 del mattino, dalle 20.30 alle 23. Nessuna limitazione è invece prevista per la circolazione a piedi.

C’è poi un’area cosiddetta di rispetto che abbraccia il quadrilatero che va dal quartiere Libertà a Madonnella e poi dal mare alla stazione. In questa zona anche le scuole saranno chiuse. Ci sono altre due zone il cui accesso sarà limitato: il teatro Petruzzelli la sera dell’11 maggio e la zona attorno all’albergo delle Nazioni dove alloggeranno le delegazioni dei Paesi che partecipano al G7. In alcune strade cittadine le auto potranno circolare ma non sostare e, quindi, per i residenti a Bari vecchia il Comune ha individuato due aree parcheggio all’interno del porto.

“Per Bari è una straordinaria occasione di visibilità, – ha detto il sindaco Antonio Decaro – avremo le telecamere del mondo puntate sulla zone più belle della nostra città”.