Max, il top-player della panchina

Selfie per Max Allegri con il giornalista Emilio Buttaro ripreso da una TV nazionale italiana
Selfie per Max Allegri con il giornalista Emilio Buttaro ripreso da una TV nazionale italiana

Ancora una strategia perfetta, ancora azzeccate tutte le mosse. Max Allegri ha saputo gestire alla grande il suo organico anche nel Principato. L’intuizione di lasciare in panca Cuadrado e proporre dall’inizio Barzagli nella difesa a tre si rivela una scelta vincente.

E’ così che Dani Alves ha più libertà di proporsi in fase avanzata, risultando tra i migliori in assoluto della gara non soltanto per i due assist a Higuain. Quella del brasiliano è l’ennesima idea da Oscar di un tecnico ormai al top in Europa. Trasformista e nel contempo perfezionista, capace di leggere le partite come pochi e di non lasciarsi trasportare troppo dall’entusiasmo nei momenti da sballo.

I tifosi bianconeri ormai lo adorano dopo un’accoglienza carica di scetticismi, del resto se il primo tricolore è stato attribuito in buona parte al suo predecessore e la prima finale di Champions ad una dose di buona sorte, su quello che è arrivato dopo, i meriti del tecnico toscano sono inequivocabili.

Il modo con cui ha steso il Barcellona ha rappresentato la sua definitiva consacrazione anche fuori dall’Italia, scacciando definitivamente il fantasma di Antonio Conte. E adesso con un portiere dalle qualità infinite, una difesa sempre più impenetrabile, un Higuain ritrovato anche in Champions e un Dybala aspirante Pallone d’Oro, il sogno triplete può davvero essere alla portata.

Intanto le scelte del Conte Max hanno fatto saltare il Casinò, e adesso si attende il colpo decisivo prima di prenotare il volo per Cardiff. Cristiano Ronaldo è già avvisato.

Emilio Buttaro