L‘ambasciatore venezuelano a Madrid non è stato sequestrato

El embajador de Venezuela en España, Mario Isea

MADRID. – Mario Isea ha denunciato di essere stato “sequestrato” da un gruppo di manifestanti che lo trattenevano sul posto mentre partecipava ad una celebrazione in un centro culturale venezuelano in Madrid. Ma Iñigo Méndez,portavoce del governo spagnolo,ha sottolineato che la polizia spagnola avrebbe garantito la sua uscita dal posto in piena sicurezza se questo “fosse stato chiesto”. Ha inoltre ribadito che il Ministero degli Esteri è stato attento ad ogni movimento del diplomatico perciò la sua sicurezza era garantita.

Isea, ha spiegato che la manifestazione si era protratta molto dopo le 8, ora che sanciva il temine del permesso, e perciò c’era ancora un gruppo di persone “violente” che gli impedivano di uscire. Ma altre fonti della polizia spagnola hanno assicurato che a quell’ ora rimanevano poche persone e che durante la protesta non c’ erano stati incidenti né materiali né personali.

Méndez ha ribadito che la posizione del governo spagnolo riguardo la crisi venezuelana è chiara: è necessario indire elezioni libere nel paese caraibico.

Condividi: