Esperimento studenti: a scuola senza telefonino per 7 giorni

Pubblicato il 15 maggio 2017 da ansa

PRATO. – “Professore per cortesia posso riavere il cellulare solo per un quarto d’ora? Devo chiamare i miei genitori…”. A cinque ore dall’inizio dell’esperimento i primi lamenti cominciano a farsi largo nelle aule dell’istituto tecnico commerciale ‘Dagomari’ di Prato. Nella scuola, già nota alle cronache per aver ospitato negli scorsi anni classi interamente composte da alunni di origine cinese, è cominciata stamane la prova di una trentina di studenti delle classi II F e II G: ragazzi e ragazze tra i 15 ed i 17 anni che dovranno rimanere senza cellulare e senza alcuna connessione Internet per un’intera settimana, così come previsto dalla sperimentazione proposta dal professor Marcello Contento.

“Stamane, alla consegna degli smartphone, alcuni degli alunni tremavano. Loro – racconta l’insegnante – sono tutti nativi digitali e per questo è difficile che possano immaginare, più che ricordarsela, una vita senza social e cellulari”. Già poche ore dopo aver aderito, alcuni alunni hanno chiesto cortesemente delle deroghe al professore per i motivi più disparati. Ma i cellulari consegnati sono stipati in un luogo segreto della scuola e, come d’accordo, sono inaccessibili.

“Praticamente – spiega preoccupata una delle studentesse coinvolte nella prova – non si può fare nulla di ciò che facevamo fino a poche ore fa, come ad esempio scambiarsi impressioni su una lezione o darsi appuntamento con qualcuno”.

Il tentativo del professor Contento tuttavia è proprio quello di mettere i ragazzi in comunicazione fra loro e con il mondo attraverso metodi che non sono digitali, tentando di far scoprire loro alcuni lati del tempo e della vita completamente inattesi.

Per seguire l’andamento dell’esperimento è stata aperta la pagina Facebook “Social zero”, una sorta di diario dell’esperienza dove altri insegnanti racconteranno le giornate degli studenti senza l’utilizzo dello smartphone. All’iniziativa partecipa anche il professore stesso, che ha messo il suo smartphone nella scatola assieme a quello dei suoi studenti.

“In questi giorni – spiega l’insegnante – cercheremo di riempire le ore pomeridiane con attività all’area aperta e svago, oltre che con lo studio. Domani andremo tutti insieme a fare una passeggiata e dopodomani avremo un laboratorio di teatro”.

(di Giorgio Bernardini/ANSA)

Ultima ora

13:53Calcio: Agnelli, Juve assolta in indagine Fifa su Pogba

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - L'indagine della Fifa sul trasferimento di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United "si è conclusa senza alcuna implicazione per la Juventus che è stata completamente assolta". Lo ha detto il presidente Andrea Agnelli, in risposta a un azionista. "Per la cessione di Pogba - ha aggiunto l'a.d. bianconero Aldo Mazzia - era previsto un pagamento dilazionato, con ultime rate nell'agosto 2018 e agosto 2019, durante questo esercizio abbiamo ceduto pro soluto il credito a un'istituzione finanziaria e abbiamo ottenuto l'anticipo dell'incasso di 70 milioni, a vantaggio dell'indebitamento finanziario netto alla fine di questa stagione".

13:48Germania: Schaeuble eletto presidente del Bundestag

(ANSA) - BERLINO, 24 OTT - Wolfgang Schaeuble è stato eletto presidente del nuovo Parlamento tedesco. L'ex ministro delle Finanze succede a Norbert Lammert.

13:47Insulti antisemiti: informativa Digos alla Procura Roma

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - E' stata depositata in Procura un' informativa della Digos sulla vicenda degli adesivi antisemiti ritrovati nella curva sud del stadio Olimpico di Roma all'indomani della partita Lazio-Cagliari. Lo si apprende da fonti investigative. Gli adesivi, grandi quanto le figurine dei calciatori, sono stati trovati ieri su una vetrata all'interno della curva sud e raffiguravano Anna Frank con la maglietta della Roma. Dopo il ritrovamento è intervenuta la polizia scientifica per i rilievi del caso.

13:44Mondiali: domani al via vendita biglietti per Italia-Svezia

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - Inizierà alle ore 15 di domani la vendita dei biglietti per Italia-Svezia, gara di ritorno del play off Mondiale in programma lunedì 13 novembre (ore 20.45) allo stadio 'Giuseppe Meazza' di Milano. Domani pomeriggio prenderà il via anche la vendita dei biglietti del settore riservato ai tifosi italiani per la gara d'andata del play off Mondiale con la Svezia in programma venerdì 10 novembre alla 'Friends Arena' di Solna (ore 20.45). I tagliandi potranno essere acquistati sui siti www.vivoazzurro.it e www.ticketone.it fino ad esaurimento dei posti disponibili e non oltre le ore 15 di venerdì 3 novembre.

13:44Pd: a via seconda settimana treno Renzi da Reggio Calabria

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 24 OTT - Con una visita al Parco lineare Sud di Reggio Calabria, si è aperta la seconda settimana di tour del treno del Partito democratico. Matteo Renzi, segretario Dem, è stato in visita al parco, dove sono in corso lavori di riqualificazione, con il sindaco Giuseppe Falcomatà e parlamentari del Pd tra i quali Stefania Covello. Renzi è poi giunto in stazione, da dove il treno, che oggi toccherà diverse tappe in Calabria, parte per Rosarno. Fuori dalla stazione c'erano ad attenderlo sostenitori, ma anche un gruppetto di contestatori di Fratelli d'Italia e vigili del fuoco precari. (ANSA).

13:40Calcio: Montella, con difficoltà spifferi diventano varchi

(ANSA) - CARNAGO (VARESE), 24 OTT - "La squadra è coesa, Bonucci non ha mai detto di voler fare un passo indietro sulla fascia da capitano ed è giusto così". Vincenzo Montella prova a spazzare i dubbi sulle crepe all'interno dello spogliatoio del suo Milan. "Le difficoltà di Bonucci? Sto facendo training autogeno, potrei far durare molto la risposta - ha sorriso l'allenatore rossonero alla vigilia della trasferta con il Chievo -. Sono nel calcio da tanti anni, fra momenti brutti e felici. Quando va meno bene gli spifferi diventano aperture enormi. Dal primo momento ho detto che leggo tutto, anche fra le righe, so anche da dove provengono determinate cose. La squadra è coesa - ha puntualizzato Montella -, Bonucci dalle mie verifiche non ha mai detto di voler fare un passo indietro sulla fascia di capitano, ed è giusto così perché è stata una mia scelta. Ci ho messo un po' di tempo ma è stata una scelta ponderata. Il resto sono discorsi disturbatori".

13:40Di Maio, confronto Boschi? Sì,insieme a risparmiatori

(ANSA) - CATANIA, 24 OTT - "Non ho alcun problema a partecipare a un confronto con Maria Elena Boschi: dopo il 5 novembre perché adesso sono impegnato in Sicilia a mandare a casa gli impresentabili di Musumeci e di Micari; il confronto sia magari all'americana, in una piazza davanti a Banca Etruria con i risparmiatori, così avrà modo di dire anche a loro la verità". L'ha detto il vicepresidente della Camera e candidato premiar del M5S Luigi Di Maio, a Catania, a margine di una sua visita nell'istituto di Fisica nucleare.

Archivio Ultima ora