Calcio: Agnelli, mai incontrato Dominello da solo

(ANSA) – ROMA, 18 MAG – “Non ho mai incontrato Rocco Dominello da solo”: lo ha detto il presidente della Juventus Andrea Agnelli in Commissione Antimafia, aggiungendo di “ricordare 3-4 incontri. Una volta in una cena ad Asti con centinaia di tifosi, una volta nei miei uffici con tutti i tifosi, un’altra volta è venuto in sede per gli auguri natalizi, una volta presso i miei uffici in Lamse con Alessandro D’Angelo in una delle occasioni in cui ho incontrato tutti i tifosi. Mai nessuno ha avuto il dubbio, prima dell’indagine torinese, che Rocco Dominello potesse essere qualcosa di diverso da un semplice ultras”, ha detto Agnelli. “I miei dipendenti D’Angelo, Merulla e l’allora dirigente Calvo hanno sempre ritenuto di rapportarsi solo ed esclusivamente con soggetti facenti parte del tifo organizzato”. Agnelli ha chiarito di aver deciso “in genere all’inizio di ogni annata calcistica, di incontrare i rappresentanti” dei tifosi e dei gruppi ultras. Mai subito minacce da ultrà e mai pensato a Dominello come ‘operativo'”, ha aggiunto.

Condividi: