Renzi spinge la legge elettorale. Su Consip: “Solo show mediatico”

Pubblicato il 18 maggio 2017 da ansa

ROMA. – Andare avanti, spingere per portare in porto il Rosatellum entro luglio per evitare il corto circuito con la manovra di ottobre. E’ la linea che Matteo Renzi ha dato ai suoi alla Camera dopo l’alzata di scudi di M5S, Fi e Mdp per far slittare la riforma in aula a giugno così da non avere i tempi contingentati. L’obiettivo non è, però, lo show down della legislatura con una riforma pronta all’uso, chiarisce il leader dem che, attraverso questa proposta, vuole creare un modello di coalizione soft, attraverso i collegi uninominali, per coinvolgere Pisapia.

Ma il niet di Pier Luigi Bersani non fa che confermare i renziani nel fatto che l’unico motore degli ex compagni “è l’odio verso Matteo”. Anche se fuori dal Palazzo, l’ex premier, si tiene in continuo contatto sulla battaglia che si sta consumando alla Camera sulla legge elettorale.

Ed invece ha deciso di mettere la faccia sul caso Consip, mettendo pressione perchè sull’inchiesta che coinvolge sia il padre sia il ministro Luca Lotti sia fatta chiarezza quanto prima. “Adesso che si è consumato questo magnifico show mediatico, diversivo per vendere qualche copia in più di un libro – attacca – non permetteremo che su questa indagine cali il sipario o il silenzio. Andremo fino in fondo”.

Nonostante il maldipancia del Guardasigilli Andrea Orlando, che domani dice che porrà il tema al premier Paolo Gentiloni, Renzi è dell’avviso che non bisogna mettere la fiducia sul ddl penale che arriverà la prossima settimana in Aula con la delega sulle intercettazioni. Nessun bavaglio, chiarisce il segretario Pd, “ma chi ha sbagliato deve pagare”.

Ma la reazione al caso Consip – per la sinistra la reazione dell’ex premier “è simile a quella di Berlusconi” – è solo uno dei temi che indica la voragine che separa il Pd e gli ex di Mdp. Il Rosatellum, sono convinti al Nazareno, era la legge elettorale giusta per cercare di favorire le coalizioni e un riavvicinamento del centrosinistra. Una cauta apertura al sistema è infatti arrivata sia da Romano Prodi sia da Giuliano Pisapia.

Ma Bersani sente puzza di bruciato ed è convinto che la riforma copra solo un cartello elettorale e non una coalizione programmatica visto che ogni partito correrebbe per sè. Coalizione che Bersani e D’Alema puntano a costruire da domani quando a Milano riuniranno insieme la presidente della Camera Laura Boldrini e Giuliano Pisapia e tutti i potenziali partecipanti del listone unico del centrosinistra.

Per il vertice del Pd, sono solo “pregiudizi” che derivano dall’ansia di vendetta contro l’ex premier. “Noi non abbiamo mai detto chi deve essere il leader di Mdp, – spiega il capogruppo Ettore Rosato – loro smettano di dire ‘mai con il Pd di Renzi e sarà più facile costruire un’alleanza”. Ma per Romano Prodi il compito del federatore spetta al segretario Pd. “Vediamo se Renzi – afferma il fondatore dell’Ulivo – sarà inclusivo o escludente. Penso sia naturale che Renzi sia il leader del centrosinistra, purchè sia inclusivo”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

20:43Gb: custode zoo Cambridgeshire uccisa da una tigre

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - Una custode dello zoo di Hamerton nel Cambridgeshire è stata uccisa da una tigre. Ne dà notizia la polizia locale che ha evacuato e chiuso la struttura assicurando che nessun animale è fuggito. Secondo la ricostruzione, la tigre è riuscita ad entrare nella recinzione che doveva proteggere l'addetta dello zoo. I visitatori non sarebbero mai stati in pericolo.

Archivio Ultima ora