L’anno magico de Tomás Rincón

Pubblicato il 19 maggio 2017 da redazione

CARACAS – Chi l’avrebbe mai detto che un giorno il piccolo Tomás Rincón, che guardava alla televisione le gare della Juve insieme al suo ‘profe’ Rodolfo Greco, avrebbe indossato quella maglia e non solo, ma avrebbe alzato un trofeo: la Coppa Italia. Ma potrebbe mettere in bacheca anche altri trofei.

Il centrocampista nato 29 anni fa a San Cristóbal é arrivato alla corte di Massimiliano Allegri il 2 gennaio proveniente dal Genoa durante la sessione del calciomercato di riparazione. “El general” ha esordito con la casacca bianconera l’11 gennaio (due giorni prima del suo compleanno), nella gara vinta 3-2 contro l’Atalanta negli ottavi di Coppa Italia.

“Quel giorno ero felicissimo, era la prima volta che giocavo allo Stadium da titolare. La Coppa Italia era uno dei nostri obiettivi stagionali” ha dichiarato il capitano della Vinotinto a Rai Sport.

Poi nella fase successiva, ha affrontato il Milan a Torino, in una gara che per i bianconeri era una sorta di rivincita dopo il ko di Doha nella finale della Supercoppa. In quest’occasione la Vecchia Signora si é imposta per 2-1. “Piú che la voglia di rivincita, quello che volevamo era continuare in corsa e mantenere vivo il nostro obiettivo”.

In semifinale c’é stata la sfida infinita con il Napoli, qui Rincón & co hanno vinto con un globale di 4-3 (vittoria 3-1 allo Stadium e ko 3-2 al San Paolo). “Stavavamo giocando bene ed abbiamo subito un gol, però abbiamo tenuto la calma ed abbiamo trovato quei gol che ci hanno permesso di andare a Napoli piu tranquilli. Al San Paolo sapevamo che sarebbe stato difficile. Qui sta la forza della Juve: abbiamo mantenuto la serenitá e la fiducia in noi stessi”.

In finale, la Juve ha affrontato la Lazio all’Olimpico battendola per 2-0 grazie alle reti di Dany Alves e Leonardo Bonucci, mettendo in bacheca la 12esima Coppa Italia, la terza consecutiva.

Sul suo account twitter, Rincón ha commentato la vittoria cinguettando: “Emozioni forti, la prima Coppa è già in casa”.

In questo rush finale il capitano della vinotinto ha giá messo in bacheca la Coppa Italia, ma puó scrivere la storia del calcio venezuelano all’estero: diventando il primo che vince il triplete.

“Sono emozioni forti. Però bisogna mantenersi concentrati e quando gli obiettivi sono cosí vicini bisogna spingere ed accellerare e non distrarsi”.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

11:02Calcio: Torino, visite mediche per Sirigu, firmerà triennale

(ANSA) - TORINO, 27 GIU - Prima le visite mediche, poi la firma sul contratto. Salvatore Sirigu è a Torino dove, dopo gli esami di rito, si legherà al club granata. Il portiere ormai ex Paris Saint Germain, club con il quale ha rescisso, erediterà il posto tra i pali che la scorsa stagione è stato di Joe Hart. Un innesto di qualità per la rosa di Mihajlovic: nell'anno dei Mondiali il numero uno torna in Italia, dopo sei stagioni trascorse tra Psg, Siviglia e Osasuna, con l'obiettivo di riconquistare la Nazionale aiutando il Toro a centrare l'Europa. Sirigu, trent'anni lo scorso gennaio, firmerà un contratto triennale. L'ufficialità è questione di ore.

10:55Banche venete: Renzi, decreto doveroso, Ue tratti così tutti

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Sulle banche venete "la posizione del governo l'ha espressa molto chiaramente Gentiloni: una scelta legittima e doverosa. La penso come lui, è legittima e doverosa nella situazione in cui si era, spero che i nostri parlamentari europei siano in grado di fare una grande battaglia perché i criteri molto selettivi delle banche venete siano applicate agli istituti di altri Paesi del Nord come quelli tedeschi". Lo dice il segretario del Pd, Matteo Renzi, durante la rassegna stampa del Nazareno #OreNove.

10:52Tennis: Serena Williams a McEnroe, abbi rispetto per me

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - "Porta rispetto e lasciami in pace". Così Serena Williams, regina del tennis mondiale, ha replicato su twitter al collega americano, l'ex campione John McEnroe che domenica aveva letteralmente insultato la campionessa, dicendo che se Serena giocasse fra gli uomini sarebbe solo la numero 700 del mondo. Un paragone ingeneroso, oltrechè improprio, al quale la campionessa americana ha risposto senza giri di parole: "Caro John ti voglio bene e ti rispetto, ma per favore lasciami in pace e rispettami". Per la campionessa statunitense, vincitrice di ben 23 titoli del grande Slam, attualmente ferma perchè in gravidanza, le parole del collega "non sono supportate dai fatti" e soprattutto ricorda: "non ho mai giocato contro un giocatore del circuito maschile e non ne ho il tempo". (ANSA).

10:47Migranti: 21 salvataggi in mare,in 2.786 sbarcano in Sicilia

(ANSA) - PALERMO, 27 GIU - Continuano gli sbarchi in Sicilia dove oggi è previsto che arrivino, in quattro porti, complessivamente, 2.786 migranti, recuperati in 21 interventi di soccorso. Sul vascello della marina militare irlandese 'Lé Eithne' ad Agusta (Siracusa) si trovano 712 persone persone soccorse in sei operazioni di salvataggio nel mare Mediterraneo. A Messina arriva nave Phoenix dell'ong Moas che ha a bordo 423 extracomunitari, recuperati durante tre operazioni di salvataggio. A Palermo sbarcheranno dalla 'Vos Prudence' di Medici senza frontiere 861 migranti, salvati in otto operazioni di soccorso. A Catania sta per approdare nave 'U. Diciotti' della guardia costiera che ha recuperato 790 persone in quattro soccorsi in mare. (ANSA).

10:44Ius soli: Renzi, non ci rinuncio per un sondaggio

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - "Non si rimettono in discussione battaglie come quella sullo ius soli. Non si può cambiare idea per un sondaggio che dice che gli italiani sono meno favorevoli, tendenza che non è legata all'insicurezza sugli attentati. Non rinuncio a un'idea per un sondaggio, come non abbiamo rinunciato alla battaglia sui diritti civili, sul jobs act, sull'expo. Noi siamo capaci di prenderci le nostre responsabilità". Lo dice il segretario del Pd, Matteo Renzi, durante la rassegna stampa del Nazareno #OreNove.

10:40Renzi, polemiche c.sinistra esasperanti e così vince destra

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - "Le continue esasperanti polemiche nel centrosinistra alla fine non fanno altro che agevolare il fronte avversario. E' stato sempre così. Ma se in tanti pensano che il problema sia soltanto dentro il Pd, è chiaro che poi alle elezioni rischia di vincere qualcun altro". Lo dice il segretario del Pd, Matteo Renzi, durante la rassegna stampa del Nazareno #OreNove. Renzi aggiunge: "Il dibattito sulla coalizione addormenta gli elettori e non serve. Non è di per sé la coalizione che segna la vittoria. E' il candidato, il leader, il territorio che segna la sconfitta o la vittoria ai ballottaggi". Per il segretario Pd, "le coalizioni non sono l'argomento su cui intrattenere gli italiani per i prossimi 12 mesi. Quello che interessa loro è cosa facciamo sulle tasse. Le coalizioni affascinano gli addetti ai lavori, il modo con cui si risolvono i problemi è il nostro campo di gioco".

10:37Calcio: Roma, Karsdorp arrivato a Fiumicino

(ANSA) - FIUMICINO, 27 GIU - Rick Karsdorp, il terzino del Feyenoord candidato a vestire la maglia della Roma nella prossima stagione calcistica, è arrivato nella Capitale. Cappellino e maglietta rossi, zainetto nero in spalla,il 22enne, accolto dallo staff della Roma, è sbarcato poco dopo le 9 all'aeroporto di Fiumicino con un volo di linea da Rotterdam. Karsdorp è ora atteso a Trigoria per incontrare la dirigenza giallorossa mentre alle 11.30 si sottoporrà alle visite mediche a Villa Stuart.

Archivio Ultima ora