Attacco a base Haftar nel sud, carneficina in Libia

Pubblicato il 19 maggio 2017 da ansa

IL CAIRO. – La crisi libica si è complicata dopo la strage con decine di morti compiuta da una milizia di Misurata che ha attaccato nel sud del paese una base area delle forze che fanno capo al generale Khalifa Haftar, il quale ha fatto promettere una cruenta vendetta. Il consiglio presidenziale del premier Fayez Al Sarraj ha preso le distanze dalla milizia che però dipende dal suo ministero della Difesa confermando timori di analisti che la situazione sia parzialmente fuori controllo.

L’attacco è stato portato giovedì pomeriggio contro la base di Brak Al-Shati, circa 600 km in linea d’aria a sud di Tripoli. Il bilancio delle vittime oscilla fra gli almeno 60 morti indicati da fonti mediche accreditate dai media internazionali e i 134 rilanciato dall’emittente emiratina Sky News Arabiya, passando per 74 corpi contati dal sindaco della vicina Brak (o Brach), che ha denunciato anche esecuzioni sommarie.

Sky News e il sito Libya Herald riferiscono di altri orrori come sgozzamenti, corpi bruciati o schiacciati da veicoli.

Una milizia formata per lo più da combattenti di Misurata, il “13/o Battaglione”, che in passato si chiamava “Terza forza”, ha confermato di aver compiuto l’attacco pur senza fornire il numero dei morti e negando le esecuzioni.

Il consiglio presidenziale di Sarraj ha condannato nei “termini più forti” l’attacco che vanifica gli sforzi per giungere ad una “riconciliazione nazionale” e ha negato di averlo ordinato attraverso il proprio ministero della Difesa. A riprova ha ordinato la formazione di una commissione d’inchiesta.

Il comando generale di Haftar ha però promesso che le sue forze “vendicheranno i nostri martiri” della “Brigata 12” che presidiava la base e ha minacciato una risposta “crudele e forte”. Si tratta di dichiarazioni che stendono una densa ombra sulle intese che sembravano essere state abbozzate con Sarraj a inizio mese in un incontro ad Abu Dhabi e che analisti avevano previsto sarebbero risultate difficili da imporre a tutte le milizie.

Assieme al 13/o battaglio/Terza Forza, a Brak Al Shati – secondo il Libya Herald – sono entrate in azione anche le “Bdb” (Brigate di difesa di Bengasi) e altre unità. L’episodio peraltro è solo il più clamoroso di un conflitto a bassa intensità che da mesi vede opposte, nella zona di Sabha, forze di Haftar a milizie soprattutto misuratine in qualche modo legate al consiglio presidenziale.

(di Rodolfo Calò/ANSA)

Ultima ora

04:57Usa:stop Trump a piano residenza temporanea 60.000 haitiani

NEW YORK - L'amministrazione Trump mette fine al programma di residenza temporanea concesso a 60.000 haitiani dopo il terremoto. Lo stop entrera' in vigore nel luglio del 2019 alla luce del fatto che Haiti - spiega l'amministrazione - ha compiuto significativi progressi dal terremoto del 2010.

04:50Kosovo: ballottaggi municipali, Pristina a nazionalisti

PRISTINA - Sara' con ogni probabilita' Shpend Ahmeti, rappresentante del movimento nazionalista 'Autodeterminazione', il nuovo sindaco di Pristina, la capitale del Kosovo che e' stata una delle 19 citta' dove domenica si e' votato per i ballottaggi delle municipali. Lo ha reso noto la commissione elettorale, che ha diffuso i dati ancora preliminari del secondo turno delle amministrative. I risultati definitivi si avranno solo dopo l'arrivo per posta delle schede dall'estero e il conteggio di quelle relative a elettori autorizzati a votare in Comuni diversi da quello di residenza.

04:47Argentina: rumore rilevato non di sommergibile, Marina

BUENOS AIRES - Il rumore rilevato nella zona dell'Atlantico sud dove si svolgono le ricerche del sottomarino San Juan disperso ''non corrisponde a quello di un sommergibile''. Lo ha reso noto il portavoce della marina argentina, Enrique Balbi.

01:53Charlie Rose accusato molestie, sospeso

(ANSA) - NEW YORK, 20 NOV - Lo scandalo delle molestie sessuali travolge anche Charlie Rose, lo storico giornalista americano. Cbs lo sospende e la Pbs blocca la produzione e la distribuzione dello suo show per accuse di molestie sessuali da parte di otto donne.

22:41Inviato proiettile con missiva a sindaco Lega di Cascina

(ANSA) - CASCINA (PISA), 20 NOV - Una lettera anonima di minacce e di poche righe contenente un proiettile calibro 28 è stata recapitata stamani al sindaco leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi. Lo ha reso noto lo stesso sindaco spiegando all'ANSA di "non essere al momento in grado di valutare se è davvero pericolosa o meno, ma che comunque non rinuncerò alla mia azione politica". Nella missiva c'è scritto: "Con il tuo razzismo non andrai da nessuna parte. Accetta questo nostro pensiero. Ripuliremo Cascina dalle merde come te". La lettera anonima è stata recapitata in Comune e aperta dall'ufficio protocollo dell'amministrazione cascinese. Il foglio è stato subito consegnato ai carabinieri che l'hanno inviata alla polizia scientifica per effettuare tutti i rilievi del caso. "Io sono convinta - ha concluso Ceccardi - di non essere razzista, ma solo di voler lavorare al servizio dei miei concittadini. E il mio impegno politico a favore prima di tutto degli italiani proseguirà".

22:28Coppa America: ecco nuove barche,monoscafi da oltre 22 metri

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - La 36/a edizione dell'America's cup di vela è cominciata con un salto nel futuro, ma senza rinnegare in toto il passato. Non si tratta di un compromesso tecnologico, ma di una scelta ben precisa, che precede una mini-rivoluzione sostanziale. Da Auckland, nella serata italiana, è rimbalzata la notizia della scelta ufficiale delle nuova barca, da parte di Emirates team New Zealand, il 'defender' del più prestigioso e antico trofeo velico, la cui fase finale si disputerà nel 2021 proprio in Nuova Zelanda. Frutto del lavoro condiviso tra i progettisti del team 'kiwi' e quelli di Luna Rossa, 'challenger of record' (con il guidone del Circolo della vela Sicilia di Palermo) e quindi primo sfidante ufficiale dell'edizione che verrà, la nuova imbarcazione, denominata Ac75, è in realtà un monoscafo rivoluzionario, della lunghezza di 22,86 metri, dotato di appendici (foil) lunghe oltre cinque metri ciascuna, che promettono velocità e spettacolo in ogni condizione di vento, ma anche di mare.

20:51Coniugi uccisi: sottoposto a fermo figlio vittime

(ANSA) - NAPOLI, 20 NOV - E' stato sottoposto a fermo Graziano Afratellanza, per il duplice omicidio dei suoi genitori, la scorsa notte a Parete, nel Casertano. A suo carico sono stati raccolti gravi indizi. In particolare sin dai primi accertamenti è risultato che i due ottantenni erano stati sgozzati con una lama di 14-15 centimetri mentre dormivano. L'esame esterno ha subito fatto ipotizzare ad un'aggressione: il figlio, unico convivente delle vittime si era reso sin da subito irreperibile a bordo della proprio automobile. Durante le indagini trovato abbandonato lungo una strada sterrata, il coltello a lama liscia compatibile con quella dell'omicidio. (ANSA).

Archivio Ultima ora