Studio Usa: i papà più attenti alle emozioni delle bimbe che dei maschietti

WASHINGTON. – ‘Piccoline’ di papà: un nuovo studio americano dà corpo alla teoria per cui i padri sono più legati alle figlie femmine. O almeno lo dimostrano maggiormente a livello emotivo. Ad illustrarlo è un’indagine della Emory University su una cinquantina di papà di bimbi, di entrambi i sessi, tra 1 e 3 anni di età, pubblicata su ‘Behavioral Neuroscience’.

La ‘rispondenza emotiva dei papà è stata registrata da piccoli computer indossati dai volontari alla cintura, e quella neurologica da esami di risonanza magnetica. Tra i risultati: i padri intonano canzoncine dolci più spesso per le bambine che per i figlioletti maschi. E rispondono più spesso e prontamente ai pianti di richiamo delle figlie. Con le bimbe, inoltre, i papà usano un linguaggio più emotivo, mentre con i maschietti utilizzano un linguaggio più analitico con parole come ‘successo’ e ‘vincere’.