Più italiani in vacanza, ma calano durata e budget

ROMA. – Vacanze più corte, con lo smartphone alla mano per restare connessi e leggere e scrivere recensioni (di cui gli italiani sono i re in Europa), ma a partire, per fortuna, sarà qualche connazionale in più rispetto all’anno scorso. E se il prezzo sarà il primo fattore nella scelta della destinazione (per il 55% degli europei), anche il rischio terrorismo avrà un ruolo importante (48%) seguito dal clima (44%).

Secondo il consueto Barometro vacanze Ipsos-Europ Assistance, uno studio su 8 Paesi Europei, Stati Uniti e Brasile, il 63% dei cittadini europei manifesta l’intenzione di andare in vacanza questa estate (+9% rispetto allo scorso anno) e crescono del 9% anche gli italiani: il 61%, infatti, dichiara di non vedere l’ora di partire a fronte del 52% dello scorso anno. Ma il 40% prevede 7 giorni di ferie e si passa dalle 2.1 settimane di media del 2016 all’1.7 del 2017.

In calo anche la spesa: gli europei dichiarano di voler investire meno (1.989 euro, una media in decrescita del 12%) e gli italiani dichiarano di voler risparmiare un 15% con una spesa media stimata di 1.737 euro. Quanto alle mete, l’Italia è sul podio dei desideri di buona parte degli europei, alternandosi nel primato soprattutto con Francia e Spagna.

Ad amare di più il Belpaese sono senza dubbio svizzeri e austriaci (il 25% dichiara di desiderare l’Italia come meta di vacanze). Se dovessero trascorrere una vacanza fuori dai propri confini gli spagnoli sceglierebbero proprio l’Italia. Un affetto ricambiato, visto che anche gli italiani vedono la Spagna come destinazione estera preferita seguita dalla Francia e dall’intramontabile Grecia.

Quanto alle città, pur piazzandosi tra le prime 10 preferenze di gran parte dei cittadini delle altre nazioni europee, le nostre Roma e Venezia non riescono comunque a spuntarla su New York, che rimane in assoluto la più sognata.

Confermano le buone previsioni per l’Italia e in particolare per il Sud anche le prenotazioni del portale eDreams: Catania, Palermo e Ibiza mantengono la leadership della top 10 delle destinazioni preferite dagli italiani per il periodo da giugno a settembre, ma il vero boom lo registrano Atene (+83%) e Santorini (+56%), seguite da Palma di Maiorca (+40%), Londra (+37%) e New York (+30%).

Per quanto riguarda le tipologie di alloggio gli italiani – secondo Ipsos-Europ Assistance – preferiscono alloggiare in albergo (45%, +1 punto), ma stanno gradualmente spostandosi verso case vacanza (31%, +7 punti) e bed and breakfast (26%, +8 punti).

Per quanto riguarda gli affitti turistici chi arriva dall’estero – a detta di CaseVacanza.it – spende fino al 38% in più rispetto agli italiani. E se la caratteristica più cercata dagli italiani è la possibilità di portare un animale, gli stranieri cercano la piscina. Al secondo e al terzo posto per entrambi aria condizionata e lavatrice.

(di Cinzia Conti%/ANSA)