Bankitalia: un bambino su dieci in povertà assoluta

Pubblicato il 03 giugno 2017 da ansa

Casal di Principe. I figli delle donne che soggiornano in un centro antiviolenza.
ANSA/SAVE THE CHILDREN Riccardo Venturi

ROMA. – Oltre un minore su dieci vive in Italia in una situazione di povertà assoluta. E’ una fotografia amara quella scattata dalla Banca d’Italia nell’ultima relazione annuale, in cui si sottolinea come negli anni di crisi la povertà sia aumentata soprattutto tra le famiglie numerose con due o più figli. All’opposto, sono rimasti invece più protetti gli anziani, che hanno potuto contare su una maggiore stabilità degli assegni pensionistici rispetto ai salari.

Nel 2015, ultimo anno per il quale si dispone di informazioni, il numero di persone in condizioni di disagio economico, rileva Via Nazionale, è rimasto sui massimi raggiunti a seguito della crisi. La quota di individui a rischio di povertà o esclusione sociale si è attestata al 28,7 per cento, circa tre punti percentuali in più rispetto al 2007 e cinque punti oltre il dato medio dell’Unione europea.

Il numero di individui in condizione di povertà assoluta era pari al 7,6 per cento della popolazione (4,6 milioni di persone, sulla base di stime dell’Istat), il valore più elevato dal 2005. A versare in tali condizioni erano in particolare i nuclei composti da soli cittadini stranieri, con un’incidenza sette volte superiore a quella delle famiglie di soli italiani cresciuta, tra il 2014 e il 2015, specialmente al Nord.

La povertà è aumentata tra le famiglie numerose e tra le coppie con due o più figli. La conseguenza, evidenzia ancora Bankitalia, è stata un ulteriore aumento della povertà minorile, anche questa elevata nel confronto europeo; la quota di minori in povertà assoluta ha superato nel 2015 un decimo della popolazione di riferimento.

Tra gli anziani l’incidenza del fenomeno è stata più bassa e stabile durante la crisi (circa il 4 per cento nel 2015) per effetto della maggiore stabilità dei redditi da pensione rispetto a quelli da lavoro, in linea con quanto osservato nei principali paesi dell’area.

Di fronte a questa situazione, il governo ha pensato, con la legge delega sulla povertà, confermata nel Def, all’introduzione del reddito di inclusione attiva. Una scelta condivisibile su cui però non mancano gli avvertimenti. Secondo Bankitalia infatti, affinché il nuovo Ria sia realmente efficace “è necessario verificare le effettive condizioni di bisogno per accedere al beneficio” e “porre in essere adeguati servizi alle famiglie per garantire loro una maggiore inclusione sociale, in aggiunta ai trasferimenti monetari”.

Via Nazionale invita quindi anche a “limitare i possibili incentivi a permanere indefinitamente nel programma”.

Ultima ora

14:53Ciclismo: Navardauskas risale in bici,è ideoneo all’attività

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Ramunas Navardauskas è stato riaggregato al team Bahrain-Merida, che sta svolgendo la preparazione a Hvar (Croazia). Dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico, per un'aritmia cardiaca, il lituano è stato ritenuto ideoneo dal dott. Carlo Guardascione, medico della squadra. "Dopo il trattamento di ablazione a Monaco di Baviera a settembre, Navardauskas ha ottenuto l'idoneità fisica per l'attività agonistica il 2 dicembre, a Torino. Durante i test non si sono verificate aritmie o problemi cardiaci, quindi non dovrà seguire alcuna terapia specifica. È al 100% e capace di allenarsi con i compagni". Il corridore ha già raggiunto il ritiro croato, dove è apparso smanioso di tornare in bici. "Sono grato per il supporto del mio team e del personale medico perché, senza di loro, la situazione sarebbe stata molto diversa - ha detto il corridore -. Sono tornato in sella e sono contento". Secondo Gorazd Stangelj, ds del Bahrain-Merida, Navardauskas potrebbe partecipare al Tour Down Under, un Australia.

14:46Figc: Gravina, noi con Tommasi? Non lo so

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Tommasi candidato alla presidenza della Federcalcio? Damiano è una persona straordinaria, ma non so se la Lega Pro può sostenere una candidatura di questo tipo". Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina commenta così l'ipotesi della candidatura di Damiano Tommasi, numero uno dell'Associazione calciatori, alla presidenza della Federcalcio in occasione delle elezioni in programma il prossimo 29 gennaio. "Votano le società e non io - ha spiegato Gravina a margine del premio Andrea Fortunato - Il 18 dicembre avremo un'assemblea a Firenze e sfioreremo questo problema, ci incontreremo e ne parleremo. Noi siamo alla ricerca della soluzione con il più ampio consenso possibile: è quello che chiede il Coni, quello che chiede chi ama il calcio italiano ed è quello che chiediamo noi come dirigenti. Il problema è capire quanto riesce ad aggregare una componente (l'Aic, ndr) che per un passaggio storico e culturale ancora non viene vissuta trasversalmente da tutto il mondo del calcio".

14:38Morto in culla a 2 mesi, prime risposte da autopsia

(ANSA) - CAGLIARI, 12 DIC - Sarà eseguita domani, al Policlinico di Monserrato (Cagliari), l'autopsia sul corpicino del neonato di due mesi morto nella sua culla a Sant'Antioco, nel Sulcis Iglesiente. L'esame è stato disposto dal sostituto procuratore di Cagliari Gaetano Porcu, che ha chiesto al medico legale Nicola Lenigno di scoprire le cause del misterioso decesso. Ieri sera i genitori si erano accorti che il bimbo aveva smesso di respirare: hanno subito chiamato il 118, ma i soccorritori una volta giunti sul posto hanno potuto solo constatarne il decesso. La magistratura non formula ancora ipotesi, ma la Procura del capoluogo sardo ha chiesto al proprio esperto di scoprire le condizioni di salute del piccolo al momento prima della morte e le eventuali cause. Già esclusa la morte violenta o imputabile a terzi, l'ipotesi più accreditata resta quella di una disgrazia, la classica morte in culla, ma solo l'autopsia potrà dare risposte certe. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Sant'Antioco che hanno già notificato una informativa al magistrato. (ANSA).

14:33Doping: atleti russi a Olimpiadi da indipendenti, ok Mosca

(ANSA) - MOSCA, 12 DIC - Il presidente Vladimir Putin appoggia la decisione presa dall'Assemblea olimpica del Comitato Olimpico russo (ROC) di permettere agli atleti russi la partecipazione ai Giochi olimpici invernali del 2018 in Corea del Sud con le insegne neutrali. Così il portavoce presidenziale russo Dmitri Peskov. Il Roc ha diffuso oggi un comunicato in cui chiede di rispettare "la scelta di ogni singolo atleta" e di essere pronto a "fornire il supporto agli atleti che andranno ai Giochi, quelli che rifiuteranno e quelli che non saranno invitati".

14:29Boldrini,manterrò profilo istituzionale sino voto l.bilancio

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Ho mantenuto un profilo istituzionale e lo manterrò sino alla fine del'approvazione della legge di bilancio, perché è giusto così. Ma è giusto parlare dei temi". Lo ha detto la Presidente della Camera, Laura Boldrini, al tradizionale scambio di auguri natalizi con la stampa parlamentare, a proposito del suo futuro impegno politico. "Ci sono degli elementi positivi, dei segnali di ripresa - ha quindi detto parlando dell'economia - Siamo felici che questo sia accaduto. Ma questa ripresa va tradotta anche nella vita delle persone, delle famiglie. Deve rientrare nella vita degli italiani. In modo che comincino a scendere la rabbia e il rancore che sono figli diretti del sentimento di esclusione diffuso nella nostra società".

14:29Sequestrata e violentata per 24 ore, arrestati aguzzini

(ANSA) - ASTI, 12 DIC - Legata ad una brandina con il cavo di un telefono, in uno scantinato, picchiata e violentata per 24 ore da due tunisini. E' l'incubo vissuto da una trentenne, liberata dalla polizia, ad Asti, dopo che il padre venerdì ne aveva denunciato la scomparsa. "Mi hanno rapito, aiutatemi", i messaggi Whatsapp che la donna, un passato da tossicodipendente, ha mandato ad un'amica col cellulare che era riuscita a nascondere ai suoi aguzzini e che hanno permesso alla squadra mobile di rintracciarla. Sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni le accuse a vario titolo nei confronti dei due tunisini, pregiudicati con precedenti per spaccio di droga che probabilmente la vittima aveva frequentato nel suo passato da tossicodipendente. Indagato in concorso un terzo tunisino.(ANSA).

14:27Ucraina vietata a assessore leghista della Liguria

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - L'Ucraina ha vietato l'ingresso nel Paese per cinque anni all'assessore leghista allo Sviluppo economico della Regione Liguria Edoardo Rixi perché si è recato in Crimea al Forum economico internazionale di Jalta lo scorso aprile. Lo rende noto lo stesso Rixi pubblicando sulla sua pagina Fb l'informativa dell'Ambasciata d'Ucraina in Italia. "E questa sarebbe la democrazia? Noi siamo liberi di avere relazioni commerciali con chi vogliamo, come i nostri padri nella storia. Noi difendiamo le nostre imprese", scrive Rixi. Nell'informativa pubblicata dall'assessore si legge: "La decisione è stata presa in conformità con una legge dell'Ucraina sullo status giuridico di stranieri e apolidi secondo cui l'ingresso nel territorio può essere vietato ai fini della sicurezza nazionale e della protezione dell'ordine pubblico". Il provvedimento è frutto delle tensioni tra Russia e Ucraina scoppiate nel 2014. (ANSA).

Archivio Ultima ora