Regeni: appello genitori,continuare diffondere storia Giulio

(ANSA) – UDINE, 5 GIU – “Vi chiediamo con gratitudine di continuare ad esserci vicini e di diffondere con costanza la dolorosa storia di Giulio, per lui e per tutti coloro che continuano ad essere vittime perseguitate senza alcun rispetto per la dignità umana”. E’ l’appello lanciato dai genitori di Giulio Regeni, il ricercatore friulano torturato e ucciso al Cairo nel febbraio 2016, aprendo il convegno internazionale di giovani archeologi “Broadening Horizons” all’Università di Udine. “In questo doloroso cammino che stiamo facendo ormai da 16 mesi – spiegano Paola e Claudio Regeni in un messaggio – abbiamo compreso quanto sia importante avere al nostro fianco iniziative di solidarietà che ci accompagnino nella nostra richiesta di Verità e Giustizia. Abbiamo compreso quanto sia importante raccontare la tragedia di Giulio, perché al centro della sua triste vicenda, c’è la negazione dei diritti umani. Rendere verità e giustizia per Giulio, significa: azione costante contro l’indifferenza morale che pervade la nostra società”.

Condividi: