L’italo-venezuelano Ferraresi, l’arma in piú della Vinotinto U20

Ferraresi in azione con la Vinotinto
Ferraresi in azione con la Vinotinto

CARACAS – La nazionale venezuelana sta vivendo un mese da favola: giovedí alle 4:00 del mattino contro l’Uruguay disputeranno la prima finale della loro storia in un mondiale Under 20. Ma tra i protagonisti di questi guerrieri vestiti di vinotinto c’é un rappresentante della nostra collettivitá, il difensore Nahuel Ferraresi.

Il diciotenne in forza al Deportivo Táchira si é trsformato in un’arma micidiale contro le difese avversarie. Durante la kermesse iridata, l’italo-venezuelano ha dimostrato di essere un giocatore a tutto campo facendo ammattire gli avversari.

Ferraresi, fa parte di un reparto che é stato uno dei migliori del torneo, infatti la difesa venezuelana non ha subito gol in 506 minuti, prima della rete di Jeremy Ebobisse (117’) nel quarto di finale contro gli Stati Uniti. In precedenza erano rimasti a secco contro i creoli: Germania (2-0), Vanuatu (7-0), Messico (1-0) e Giappone (1-0).

Ferraresi durante il Sudamericano che si é disputato nel mese di febbraio in Ecuador era sceso in campo solo in due gare disputando in tutto 103 minuti, caso diverso in questo mondiale. Il calciatore di origini italiche é diventato un pezzo fondamentale in questo mondiale disputando le cinque gare con la nazionale vinotinto. Insieme a lui un altro dei perni del reparto arretrato del Venezuela é Vélásquez.

Ma se guardiamo il curriculum di Nahuel Ferraresi ci rendiamo conto che quando giocava con le selezioni Under 15 ed Under 17 era utilizzato come attaccante o esterno destro. Poi, quando é andato in Argentina dove ha giocato con le giovanili del Velez Sarsfield e Nueva Chicago, è avvenuta la trasforzione da attaccante a difensore.

L’italo-venezuelano in questa stagione 2017 é arrivato a San Cristóbal per rinforzare la rosa del Deportivo Táchira che punta all’accoppiata Scudetto-Coppa Venezuela. Pur convocato in diverse occasioni, Ferraresi non ha ancora esordito in Primera División. Adesso, grazie all’ottima performance in questo mondiale spera di ritagliarsi uno spazio nella formazione allenata Santiago Escobar.

(Fioravante De Simone)