Sblocco dei contratti per tre milioni di statali. Permessi, si cambia

Pubblicato il 07 giugno 2017 da ansa

Aumenti statali legati al merito, in ballo anche gli orari

ROMA. – Arriva la direttiva che traccia lo sblocco dei contratti, fermi da otto anni, per circa tre milioni di statali. Si tratta ancora di una bozza ma la struttura sembra delineata. La ministra della P.A, Marianna Madia, ha così messo in fila le questioni che terranno banco, indicando la direzione da prendere. Ecco che per non far saltare il bonus degli 80 euro, causa aumento stipendiale, si escogita una sorta di ‘risarcimento’. Ma le novità toccano tanti aspetti, spaziando dal welfare contrattuale alla disciplina dei permessi. Ed è così, con l’obiettivo di fare ordine ed evitare abusi, che spunta il preavviso per l’utilizzo della legge 104 sulla disabilità.

Le linee guida per i rinnovi riguardano tutti i dipendenti. Si parla di una direttiva ‘madre’ che pur essendo destinata alla P.A centrale contiene parti comuni anche agli altri settori (Funzioni locali, Istruzione e Sanità). Domani il documento sarà al centro di un primo confronto con Regioni ed enti locali. Ne seguiranno altri, senza dimenticare che per la parte economica è necessario il disco verde della Ragioneria. Le risorse sono uno dei nodi da sciogliere, visto che c’è l’impegno per un incremento medio di 85 euro ma finora il budget stanziato lascia scoperta la metà.

La direttiva prevede che il resto venga messo dalla prossima legge di Bilancio. Tanto che si precisa: “gli impegni sottoscritti rimangono subordinati al reperimento delle ulteriori risorse”. Sul lato economico c’è poi da risolvere il rebus dell’aumento che mangia il bonus. Una ‘beffa’ da scongiurare attraverso una posta ad hoc che agisca da ‘cuscinetto’ per i redditi bassi. Si prevede, infatti, che le parti nel corso delle trattative valutino il riconoscimento di un “elemento retributivo distinto dallo stipendio, di importo differenziato in base ai trattamenti stipendiali, anche con finalità compensative”.

La direttiva stessa ammette che la strada è “articolata”, visto che si torna ai tavoli dopo un tempo lungo e una riforma appena uscita in Gazzetta. Di sicuro per il governo va cambiata la parte sui permessi sia per visite specialistiche che per motivi familiari.

La novità sta nello spacchettamento in ore. Il che verrebbe incontro alla esigenze sia dei lavoratori che dell’amministrazione. Soprattutto, nel caso che si vada dal medico per questioni specifiche, ci sarà un serbatoio di ore a disposizione a cui attingere senza penalizzazioni. Per le richieste di permessi legati alla 104 o alla donazione del sangue serve “un congruo preavviso”, anche attraverso “una programmazione mensile”.

La direttiva conferma poi diversi impegni, dal welfare contrattuale alla spinta ai fondi pensione, passando per le sanzioni da individuare nei contratti contro gli assenteisti (con una possibilità più ampia di ricorrere alla sospensione cautelare). C’è poi un paragrafo dedicato al salario accessorio, a cui si cerca di dare una struttura, e una nuova regolazione dei contratti a tempo determinato per evitare discriminazioni.

Tra i sindacati prevale la cautela. “Come sempre la direttiva è la piattaforma della controparte”, vale a dire del Governo, e “noi abbiamo le nostre proposte”, spiega Antonio Foccillo della Uil. Mentre assicura un “grande impregno sindacale per trovare il giusto equilibrio tra contratto e legge” Massimo Battaglia della Confsal Unsa. E infatti ora gli occhi sono puntati sulla convocazione che dovrà arrivare dall’Aran, l’Agenza a cui la direttiva è rivolta e che gestirà le trattative.

(di Marianna Berti/ANSA)

Ultima ora

20:47Vela: monoscafo Team New Zealand apre ‘L’Uomo e il mare’

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - La quarta puntata della Rubrica di RaiSsport "L'Uomo e il mare ", curata e condotta come di consueto da Giulio Guazzini con l'edizione di Roberto Toti, ha dedicato l'apertura alla nuova barca scelta dai Kiwi di Emirates Team New Zealand per la prossima edizione della Coppa America. Le immagini e lo sviluppo virtuale di un monoscafo avveniristico dotato di foil ma partendo anche dalla storia del trofeo sportivo più famoso del mondo. Poi uno spazio speciale riservato alla regata Minitransat, appena conclusa in Martinica. Le interviste esclusive con Andrea Fornaro e Andrea Pendibene infine le imbarcazioni d'epoca del Trofeo Panerai protagoniste all'Argentario e il campionato Italiano di Surf disputato nelle acque della Sardegna. Il programma in onda ogni giovedì su Raisport +HD ore 19.45.

20:38Calcio: Iago Falque, è buon momento per me e per il Toro

(ANSA) - TORINO, 24 NOV - "Sono contento per il mio momento personale: la squadra sta crescendo, siamo in un buon momento che credo migliorerà ancora". Così l'attaccante spagnolo del Torino, Iago Falque, intervistato da Torino Channel a due giorni dalla trasferta di San Siro con il Milan. "Ho la fiducia del nostro tecnico, confermata anche con il cambio di modulo - ha spiegato l'attaccante esterno, capocannoniere granata con 5 gol -. Sono contento, sono numeri buoni per un esterno, ma credo che durerà poco e che Belotti mi supererà presto".

20:33Pittrice scomparsa: Ris cerca tracce terra in auto marito

(ANSA) - ANCONA, 25 NOV - Nuovi controlli del Ris dei carabinieri oggi sull'auto di Giuseppe Santoleri, indagato insieme al figlio Simone per concorso nell'omicidio della moglie Renata Rapposelli, 64 anni, il cui cadavere è stato rinvenuto il 10 novembre in una zona di campagna vicino al fiume Chienti a Tolentino. I rilievi sono stati eseguiti da una biologa, che comparerà eventuali tracce di terriccio con quelle che verranno prelevate nell'area in cui il corpo della pittrice è stato ritrovato. Oggi i carabinieri sarebbero dovuti tornare a Tolentino per prelevare i campioni da comparare, ma l'operazione è slittata a domani. La difesa dei Santoleri si è affidata a un consulente, l'investigatore Ezio Denti, che ha collaborato in alcuni dei casi più noti e complessi, tra cui quello dell'omicidio di Yara Gambirasio. Renata Rapposelli, che viveva ad Ancona, era scomparsa il 9 ottobre scorso proprio dopo aver fatto visita al marito e al figlio a Giulianova. I due avevano riferito di una presunta lite tra la donna e Giuseppe e anche che il marito l'avrebbe poi accompagnata a Loreto in auto perché lei voleva pregare al Santuario della Santa Casa.

20:27Arrestato peruviano accusato di crimini contro umanità

(ANSA)- BUSTO ARSIZIO (VARESE), 24 NOV - I carabinieri hanno arrestato un cittadino peruviano di 61 anni, che viveva a Busto Arsizio (Varese), ex ufficiale della Marina Militare del Perù, colpito da provvedimento di cattura internazionale emesso dal Tribunale Penale Nazionale di Lima, per crimini contro l'umanità, emesso il 25 ottobre 2017. L'uomo è accusato, in qualità di ufficiale della Marina peruviana, di essersi reso responsabile di numerosi omicidi, commessi con l'aggravante della crudeltà, all'interno del centro di reclusione "El Frontòn", nel giugno del 1986.

20:24Rugby: domani Italia-Sudafrica, Springboks per la rivincita

(ANSA) - PADOVA, 24 NOV - Un anno fa ci fu l'impresa storica degli azzurri, e da quel giorno il Sudafrica attende l'occasione giusta per prendersi la rivincita. Quello di domani a Padova non sarà certo un test facile per l'Italia del rugby, reduce dal tonfo con l'Argentina. Gli Springboks 2 volte campioni del mondo non sono più quelli di una volta, al punto da essere scesi al 5/o posto nel ranking mondiale, ma fanno paura. Oltretutto saranno sostenuti da un nutrito gruppo di connazionali residenti in Italia, che da mesi si sono dati appuntamento a Padova. Quella di domani sarà la più dura delle sfide novembrine degli azzurri, e anche la presenza n.103 di Sergio Parisse in azzurro. "Non pensiamo al Sudafrica, siamo concentrati su noi stessi - dice -.Veniamo da una sconfitta con l'Argentina difficile da accettare, con un risultato che non rispecchia i valori del campo. In noi c'è tanta voglia di rifarci. Gli Springboks sono una squadra diversa da un anno fa, ma lo siamo anche noi,e vogliamo finire al meglio questo trio di test match".

20:18Calcio: diritti tv e governance,Lega A verso assemblea fiume

(ANSA) - MILANO, 24 NOV - Rischia di essere un'assemblea fiume quella convocata lunedì prossimo dalla Serie A con il progetto del canale della Lega e il bando sui diritti tv in testa all'ordine del giorno, successivamente integrato con il rinnovo della governance per allontanare lo spettro del commissariamento della Federcalcio. Non risulta ancora un'intesa sui due nomi di presidente e amministratore delegato, per questo è possibile che l'assemblea resti aperta o ne sia convocata una nuova per eleggere quelle e le altre cariche. Restano ancora dettagli da limare nel fine settimana nel bando varato oggi dalla commissione diritti tv: fra le novità prospettate dall'advisr Infront ai club, c'è l'interesse, non solo da parte di broadcaster e agenzie, ma anche di soggetti finanziari come i fondi di investimento.

20:14Tennis: finale Davis, Tsonga vince, Francia-Belgio 1-1

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Francia e Belgio sono in parità (1-1) al termine della prima giornata nella finale di Coppa Davis in corso sul veloce indoor dello Stade Pierre Mauroy a Lille. Dopo la vittoria di Goffin su Pouille che ha portato in vantaggio la squadra ospite, Jo-Wilfried Tsonga ha ristabilito la parità, dominando il secondo singolare (6-3 6-2 6-1) contro Steve Darcis. Domani alle 14 andrà in scena il doppio tra la coppia francese formata da Richard Gasquet e Pierre-Hugues Herbert e quella belga composta da Ruben Bemelmans e Joris De Loore. Domenica, gli ultimi due singolari: prima la sfida tra i numeri uno, Jo-Wilfried Tsonga e David Goffin, in chiusura il confronto tra i numeri due Lucas Pouille e Steve Darcis.

Archivio Ultima ora