Zulia: nuovo episodio di aggressione ai giornalisti

Maracaibo.- Sembra non avere fine la violenza contro i mass media venezuelani. A poche ore dall’annuncio di Padrino López esortando la Gnb a “rispettare i diritti umani” nello stato Zulia, giornalisti di alcune emittenti Tv sono stati spogliati delle loro attrezzature di lavoro. Le troupe di Televen, TV Venezuela, Globovisión e Caracol Tv sono state minacciate ed alcuni giornalisti detenuti.
Fortunatamente, il giornalista Gerard Enrique Torres, di TV Venezuela, è stato liberato e piú tardi anche altri.
Ma, proprio un giornalista dell’emittente Televen, Lenín Danieri, ha denunciato che i suddetti funzionari gli avrebbero tolto le attrezzature e detenuto il suo cameraman. Il giornalista teme che l’informazione registrata durante la manifestazione gli venga cancellata.
Pare decisamente una nuova minaccia contro la libertà di stampa e il rispetto per il lavoro giornalistico.
E avviene poche ore dopo la richiesta di Padrino López alle forze dell’ordine dell’ordine, specialmente alla Gnb di non “commettere atrocità” durante le manifestazioni.