Gabriella Ramirez: “Il governo di Maduro è antidemocratico”

Caracas. – In una intervista con Cesar Miguel Rondón ad Unión Radio, Gabriella Ramirez ha espresso nuovamente le sue perplessità sull’operato del governo. L’ex Ombudsman ha detto che l’Assemblea Nazionale Costituente potrebbe portare addirittura venti di guerra sul paese.

“Mi sono allontanata dal governo di Maduro perché pretende imporre una Costituente senza consultare il popolo – ha detto -. E una contraddizione insistere nel togliere la sovranità al popolo per ridarla nuovamente ad un potere politico. È un comportamento antidemocratico.”
Ha insistito che la proposta non è stata discussa:

– L’ho saputo dalla televisione, credo che questa mossa renderà Maduro molto volturabile.”

Non è la prima volta nelle ultime settimane che Ramirez critica la convocazione di Maduro. Da tempo sta facendo pubblica la sua posizione che conferma nuovamente:

– Passeremmo da avere una Carta Magna che è stata concepita da un largo dibattito ad una fatta soltanto da un unico partito politico.

Il 1mo di giugno, la Ramirez ha dato le sue dimissioni dall’incarico di Assessore alla Consultoria Juridica del Tribunale Supremo di Giustizia.