Mondiale U20: continua la favola della Vinotinto, in finale

CARACAS – Sembrava impossibile, come ogni sogno. Ma si sa, i sogni aiutano a vivere meglio e forse a preparare meglio anche certe sfide, come quella che affronterà domenica la vinotinto Under 20 contro l’Inghilterra. La nazionale venezuelana giocherá la sua prima finale in un mondiale di calcio dopo aver superato (4-3) ai calci di rigore l’Uruguay.

Nei tempi regolamentari la gara si era chiusa sull’1-1: vantaggio charrúa al 48’ grazie al rigore trasformato da Nicolás De la Cruz, pari vinotinto grazie ad una pennellata su calcio di punizione di Samuel Sosa (91’). L’errore decisivo dal dischetto è stato di De La Cruz, lo stesso giocatore che nel corso del match aveva trasformato un penalty.

La nazionale venezuelana vuole continuare a stupire dopo aversi lasciato alle spalle Germania (2-0), Vanuatu (7-0), Messico (1-0), Giappone (1-0 nei tempi supplementari), Stati Uniti (2-1 dopo l’over time) ed infine l’Uruguay nella lotteria de rigori (4-3).

In questo millennio la nazionale venezuelana é cresciuta di pari passo con l’entusiasmo dei tifosi. Come piccola curiositá il boom della Vinotinto é iniziato dopo il famoso ‘centenariazo’ (vittoria 0-3 a Montevideo) durante le qualificazioni per il mondiale Germania 2006. Dopo quel famoso evento, la crescita si é estesa a tutte le categorie. Oggi, dopo un’altra vittoria contro la Celeste la nazionale creola si é spalancata le porte della prima storica finale di un mondiale.

Il tabellino
URUGUAY 1 (3) – (4) 1 VENEZUELA
Reti: 48′ Nicolás De la Cruz de penal (U), 91′ Samuel Sosa (V)..

Uruguay: Santiago Mele; José Luis Rodríguez, Agustín Rogel, Santiago Bueno, Mathías Olivera; Federico Valverde; Nicolás De la Cruz, Rodrigo Bentancur, Marcelo Saracchi (75’, Carlos Benavídez), Agustín Canobbio; Nicolás Schiappacasse (66’, Joaquín Ardaiz). C.T. Fabián Coito.

Venezuela: Wuilker Fariñez; Ronald Hernández, Josúa Mejías, Nahuel Ferraresi, Edwin Quero; Sergio Córdova (76’, Samuel Sosa), Yangel Herrera, Ronaldo Lucena, Adalberto Peñaranda; Ronaldo Chacón (82’, Jan Hurtado), Ronadlo Peña (54’, Yeferson Soteldo). C.T. Rafael Dudamel.

Arbitro: Szymon Marciniak (Polonia). Estadio: Daejeon World Cup. Note: Amarillas: Y. Herrera, R. Hernández, A. Peñaranda, S. Sosa (V), N. De la Cruz, A. Canobbio (U).

Secuenza rigori: Peñaranda (Venezuela) gol: 1-0 – Valverde (Uruguay) gol: 1-1 – José Luis Rodríguez (Uruguay) parato da Fariñez: 1-1 – Sosa (Venezuela) gol: 2-1 – Hernández (Venezuela) gol: 3-1 – Canobbio (Uruguay) gol 3-2 – Bentancur (Uruguay) gol: 3-3 – Soteldo (Venezuela) traversa: 3-3 – Herrera (Venezuela) gol: 4-3 – De la Cruz (Uruguay) parato da Fariñez: 4-3 ganó la vinotinto.

Nell’altra semifinale sfuma il sogno mondiale dell’Italia under 20 di ‘Bubu’ Evani. Gli azzurri sono stati sconfitti per 3-1 (0-1) dall’Inghilterra nella seconda semifinale del torneo iridato, giocata a Jeonju. Match winner dell’incontro è stato Solanke, talento che il Liverpool ha appena ‘soffiato’ al Chelsea, autore di una doppietta. A segno anche Lookman. L’Italia aveva chiuso il primo tempo in vantaggio con un gol di Orsolini dopo due minuti di gioco. In finale l’Inghilterra affronterà il Venezuela, che oggi ha eliminato l’Uruguay.

Condividi: