Caos alla Camera. E il tabellone svela i “traditori”

Pubblicato il 08 giugno 2017 da ansa

Di Battista, M5s

ROMA. – L’ora ‘x’ per i franchi tiratori sulla legge elettorale scatta poco dopo le 11. E a Montecitorio scoppia il caos, con il giubilo dei centristi per il ‘de profundis’ a quel ‘Fianum’ che li avrebbe cancellati dal prossimo Parlamento, e le accuse reciproche tra Pd e M5S di aver sepolto un’intesa finora inedita ed ormai data per “morta”, come dice il relatore Emanuele Fiano. Pomo della discordia è un emendamento sul sistema elettorale in Trentino Alto Adige della azzurra Michaela Biancofiore: viene sconfessato dal capogruppo Renato Brunetta nel nome dell’intesa sulla legge elettorale.

C’è tensione in Aula. I M5S annunciano che avrebbero filmato i loro voti segreti per assicurare la loro fedeltà al patto con Pd, Fi e Lega, scatenando l’ira di chi, soprattutto, i centristi, chiede alla presidente della Camera di assicurare ai deputati la piena segretezza del voto. Laura Boldrini si appella alla “responsabilità dei singoli deputati” perchè non filmino il loro voto segreto e non lo divulghino, invitando “ognuno ad assumersi le sue responsabilità”.

Ma quando si passa al voto sull’emendamento è il patatrac. Poco prima di indire la votazione “incriminata”, Boldrini annuncia di accogliere la richiesta di voto segreto. Ma poco dopo, indicendo la votazione, non ribadisce esplicitamente, come solitamente avviene in questi casi, che essa avviene a scrutinio segreto. E così sul tabellone si accendono le lucine verdi e rosse, come per le votazioni palesi, e non quelle tutte azzurre tipiche del voto segreto.

Si vede, per una decina di secondi, come hanno votato i deputati, ed è il panico tra i parlamentari e al banco della presidenza. Leggendo dal video il labiale dell’addetto al sistema di votazione si vede che dice (riferendosi alla presidente): “non ha detto segreta!”. E Laura Boldrini rendendosi conto dell’equivoco subito interviene: “No, è a voto segreto! E’ a voto segreto!”. A quel punto le palline del tabellone diventano tutte azzurre.

Ma ormai è troppo tardi, ed è il caos. L’Aula esplode, il fronte contrario applaude, i Cinque stelle dapprima esultano e poi si bloccano, mentre i fittiani urlano “Libertà!”. E, insieme alla caccia al franco tiratore, si scatenano gli attacchi alla presidente Boldrini, che più tardi dovrà ammettere: “C’è stato un errore materiale. Non lo nego. Mi dispiace sia accaduto. Io ho apprezzato le circostanze, ho provveduto a dire che il voto era segreto ed ho portato a termine la votazione come è nelle mie facoltà”. Ma la frittata è fatta. E i franchi tiratori hanno vinto.

(di Francesco Bongarrà/ANSA)

Ultima ora

14:15Barcellona: pacco sospetto su un autobus, polizia in azione

(ANSA) - MADRID, 21 AGO - Un'operazione della polizia è in corso a Barcellona dopo il ritrovamento di un pacco sospetto a bordo di un bus. Lo ha confermato il capo dei Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, Josep LLuis Trapelo. Intanto il ministro degli Interni catalano ha dichiarato che il bilancio ufficiale delle vittime degli attentati è di 15 morti. La polizia ha infatti stabilito che Pau Perez, il giovane trovato morto all'interno di un'auto che aveva forzato un posto di blocco sulla Meridiana poco dopo la strage della Rambla, è stato ucciso dal terrorista Younes Abouyaaqoub, in fuga dopo l'attentato.

14:04Calcio: Benevento-Bologna, in tribuna sarà Mastella-Casini

(ANSA) - BENEVENTO, 21 AGO - Una sconfitta con onore. Così la pensa la maggior parte dei tifosi del Benevento dopo l'esordio assoluto dei giallorossi in serie A, match finito 2-1 per la Sampdoria, che giocava in casa al 'Ferraris'. Il risultato comunque, secondo la maggior parte della tifoseria della Strega, non rispecchia il reale andamento della partita. Archiviata la sconfitta, il club giallorosso si prepara all'esordio casalingo di sabato prossimo contro il Bologna dove l'allenatore Marco Baroni conta molto sull'appoggio del pubblico: "sarà il 12/o uomo". Di sicuro ci sarà il tutto esaurito. Intanto nelle prossime ore potrebbe esserci il chiarimento definitivo tra il patron della squadra sannita, Oreste Vigorito, ed il direttore sportivo Salvatore Di Somma, la cui assenza ieri sera a Genova non è passata inosservata. Sabato in tribuna ci sarà sicuramente il sindaco di Benevento Clemente Mastella e, con ogni probabilità il presidente della Commissione Esteri del Senato Pier Ferdinando Casini, grande tifoso del Bologna.

13:59F.1: Verstappen, per ora non me ne vado dalla Red Bull

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - "Ho sempre detto che non ho motivo di lasciare il mio attuale team se avrò a disposizione una vettura competitiva". Nel corso di un evento promozionale sul circuito olandese di Zandvoort, Max Verstappen spiega di voler rimanere alla Red Bull. "In questo momento non stiamo dove vorrei che fossimo - ha aggiunto il ragazzo prodigio della F1 -, però questo non significa che io voglia andarmene adesso". Il messaggio del pilota olandese è tranquillizzante, ma contiene anche una certa preoccupazione per il futuro. "Se entro due o tre anni non faremo progressi - ha aggiunto -, allora sarebbe una storia differente. Stiamo lavorando molto per migliorarci, l'anno prossimo capiremo cosa ci riserverà il futuro. Intanto facciamo dei passi avanti - ha detto ancora Verstappen -, come anche altri team, però noi dovremmo riuscirci in tempi più rapidi. Quanto al motore, non ci saranno grandi cambiamenti rispetto agli altri, dobbiamo solo assicurarci che le nostre vetture vadano rapidamente nella giusta direzione".

13:59Uomo bruciato vicino Aosta, pm apre fascicolo per omicidio

(ANSA) - AOSTA, 21 AGO - Il pm di Aosta Eugenia Menichetti ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti a seguito del ritrovamento, sabato scorso, di un cadavere bruciato e non ancora identificato in una radura a Fenis. Il medico legale incaricato dell'autopsia, Roberto Testi, in mattinata ha analizzato il corpo per un'ora e mezza. Il vero e proprio esame potrà svolgersi soltanto martedì, dopo gli esami radiologici previsti nelle prossime ore (per i quali è stato incaricato il radiologo Davide Machado). Testi ha 60 giorni per consegnare la relazione in procura. In base all'esito dell'autopsia, i carabinieri del Reparto operativo di Aosta indirizzeranno le loro indagini, sia che si tratti di un omicidio sia che l'esame faccia emergere altre cause di morte, come - ad esempio - un malore con conseguente tentativo di occultamento di cadavere. Il giovane uomo trovato morto è di carnagione chiara e alto circa un metro e settantacinque centimetri.

13:48Sisma:studenti Norcia decorano nuova scuola con programma tv

(ANSA) - MILANO, 21 AGO - C'è un programma per ragazzi, Freestyle, in cui il conduttore, Giovanni Muciaccia, insieme a un team di esperti, li aiuta a trasformare la loro cameretta nella stanza dei sogni. Per il primo anniversario del sisma in centro Italia, la stanza è stata sostituita da una scuola, la "De Gasperi - Battaglia" di Norcia, un complesso realizzato dalla Fondazione Francesca Rava. I ragazzi umbri hanno dato sfogo alla loro fantasia: le colonne del corridoio sono diventate dei giganteschi pennarelli che spruzzano macchie di colore sul pavimento; sulla parete centrale della scuola è stato disegnato l'albero dell'amicizia, che simboleggia l'unione tra Umbria e Marche. Tutti i 200 studenti hanno poi disegnato le foglie da attaccare all'albero. Il lavoro dei ragazzi nelle aule scolastiche sarà trasmesso da "Freestyle speciale Norcia: tutta un'altra scuola', in onda giovedì 24 agosto alle 18.10 su Super! (Canale 47 DTT e 625 di Sky) e alle ore 20 su DeAKids (Sky, 601).

13:32Foggia: 33enne aveva fucile e pistola, arrestato

(ANSA) - SAN MARCO IN LAMIS (FOGGIA), 21 AGO - Un 33enne di San Marco in Lamis è stato arrestato dai carabinieri per detenzione illegale di armi clandestine alterate e ricettazione. L'arresto è frutto dei controlli compiuti dalle Forze di polizia dopo l'uccisione, il 9 agosto scorso, a San Marco in Lamis, di quattro persone, tra cui due innocenti agricoltori estranei alla faida tra clan mafiosi. Nella proprietà del 33enne i militari hanno sequestrato: una pistola a tamburo calibro 38 special, marca "Smith e Wesson" con matricola abrasa; un fucile a canne mozze calibro 12, marca Beretta; un caricatore per pistola semiautomatica cal. 7,65; un visore notturno a raggi infrarossi; una maschera, un cappello e guanti, tutti di colore scuro. Il materiale era nascosto in un controsoffitto di legno, che è stato necessario rimuovere. Le armi saranno esaminate dal Ris per accertare se siano state utilizzate per compiere reati. (ANSA).

13:22Calcio: Inter, per Cancelo visite mediche

(ANSA) - MILANO, 21 AGO - Joao Cancelo è a Milano e oggi svolgerà le visite mediche con l'Inter. Il difensore, che ha lasciato Valencia, arriva in nerazzurro attraverso uno scambio di prestiti con Geoffrey Kondogbia, ceduto al club spagnolo. Superate le visite mediche, Cancelo firmerà il contratto e nei prossimi giorni si unirà ai nuovi compagni di squadra.

Archivio Ultima ora