L’italo-venezuelana Bianchini sogna in grande con il Deportivo La Guaira e la Vinotinto

CARACAS – Nell’ultimo turno di campionato il Deportivo La Guaira femminile é stato battuto per 1-3 dalla Casa Portuguesa. Ma nonostante il ko c’é stata una giocatrice che ha brillato nel campo di gioco: l’italo-venezuelana Alessia Bianchini autrice del gol della bandiera. La campionessa di origine italica ha incantato tutti con la sua parabola vincente al 92’, che é servita per dimostrare che puó essere la degna erede di Deyna Castellanos nell’Under 17 della Vinotinto femminile.

“Sono orgogliosa della mia squadra, nonostante eravamo sotto con il risultato non si sono mai tirate indietro ed hanno cercato in tutti i modi di pareggiare i conti. Ma senza riuscirci. Adesso dobbiamo alzare subito il morale della squadra e migliorare certi aspetti per non commettere gli stessi errori”.

La Bianchini, che non ha partecipato ad alcune gare con la formazione arancione a causa della convocazione allo stage della nazionale, nonostante il ko é soddisfatta per la pennellata d’autore nel Torneo Apertura femminile.

“A livello personale sono contenta per il gol, anche se sfortunatamente non é servito per vincere,. Però l’importante è che sono tornata in gol dopo lo stage con la vinotinto. Il mio obiettivo é aiutare la squadra ad arrivare il piú lontano possibile”.

La calciatrice di origine italiana indosserá nuovamente la casacca della Vinotinto per prendere parte allo stage che si svolgerá nel Centro Nacional de Alto Rendimiento (CNAR) ed avrá una durata di tre settemane. Durante questa fase di preparazione l’under 17 femminile sfiderá le parietá del Trinidad & Tobago. Un ritiro che sicuramente aiuterá alla crescita a livello sportivo della Bianchini.

“Questa nuova convocazione mi riempe d’orgoglio. Non c’é cosa piú bella che rappresentare il tuo paese. Saranno 20 giorni di preparazione e le amichevoli ci aiuteranno per calibrare le nostre forze”.

Il Sudamericano femminile Under 17 si disputerá l’anno prossimo in Argentina e servirá come torneo di qualificazione per il mondiale che si disputerá in Uruguay l’anno venturo.

(Fioravante De Simone)

Condividi: