Indice di inflazione accumulato fino a maggio: 127,8%

Il carrello della spesa per il mese di novembre ha registrato un nuovo rincaro
Il carrello della spesa per il mese di novembre ha registrato un nuovo rincaro

CARACAS. – Il deputato dell’opposizione al Parlamento Angel Alvarado ha segnalato che l’inflazione ha raggiunto il 127,8% a maggio 2017. Questo è l’incremento accumulato durante i primi cinque mesi dell’anno.

Secondo il deputato alla base di questa cifra c’è l’enorme liquidità che circola, più del 300%, considerata come un “finanziamento incostituzionale” della spesa pubblica del governo da parte della Banca Centrale del Venezuela.

A questa causa Alvarado ne aggiunge altre due. Il deputato crede che l’aumento sia dovuto anche alla notevole restrizione delle importazioni e la scarsità di materia prima per produrre nel paese, e alla rapida svalutazione del Bolivar. Svalutazione indicata dalla tassa di cambio parallelo e da quella Dicom (Divise Complementari), una modalità reintrodotta dal governo recentemente.

L’ inflazione mensile nei primi cinque mesi dell’anno in corso oscilla tra il 16 ed il 20%. Il primo mese dell’anno è iniziata con il 18,6%, a febbraio è salita quasi di due punti, raggiungendo il 20,1%, a marzo e aprile è scesa un po’ (16,2 e 16,5%) mentre a maggio è saltata a 18,26%.

Lo scorso febbraio, l’economista e parlamentare José Guerra ha informato Efe che l’Assemblea sta calcolando l’indice inflazionario utilizzando il metodo della Banca Centrale del Venezuela perché l’ente governativo è da più di un anno che non pubblica dati inflazionari.