De Mita chiama i centristi per una “coalizione popolare”

Pubblicato il 09 giugno 2017 da ansa

NAPOLI. – Nessuna idea di “fondare un quarto polo” ma la voglia di stanare gli ex democristiani. E di democristiani di ieri e di oggi ce ne sono tanti, oltre cento, nell’hotel nel centro di Napoli scelto da Ciriaco De Mita per l’incontro ‘La necessità di una coalizione popolare’. Ci sono Paolo Cirino Pomicino, ma anche socialisti come Fabrizio Cicchitto, e poi tanti amministratori locali di piccoli comuni della Campania, dove i centristi spesso sono forti visto che, come ha ricordato lo stesso De Mita “la Margherita diventò il primo partito in Campania”.

Tra tanti capelli bianchi, anche un paio di ventenni “sono venuto con mio padre per capire – racconta Francesco Maria, 21 anni, di Bacoli – volevo sentire questi grandi personaggi del passato che credo abbiano ancora qualcosa da dire. Ho provato a coinvolgere i miei amici, ma non mi hanno risposto”.

Eppure proprio ai più giovani De Mita si rivolge quando critica aspramente Renzi ma anche i centristi del Pd: “Siete troppo legati al presente. Inventate una via d’uscita dal pantano, dalla palude che ha creato Renzi, non rassegnatevi come hanno fatto alcuni”.

E l’ex presidente del consiglio si riferisce agli ex democristiani nel Pd: “Ringrazio Renzi -dice – perché ha reciso la radice Ds. Ma gli ex democristiani del Pd non parlano, sono muti, non so se sono vivi o morti. Quando parlano ripetono solo cose già decise. Io non cerco di risvegliarli ma il Pd è fatto da una persona, la classe dirigente che segue Renzi è senza parola”.

Più autonomia, quindi anche se De Mita nega di voler rifare la Dc “mica sono Renzi che fa un partito al giorno”, chiosa De Mita. E proprio sul segretario Dem si scatena l’invettiva dell’attuale sindaco di Nusco: “Renzi è l’autore della palude, perché non consente la diversa opinione. Io oggi ho fatto una riflessione che gli altri potevano raccogliere o meno. Lui pretende di dettare. Avrebbe dovuto fare la cosa che aveva detto: non vinco e allora vado a pensare, invece siccome questa legge elettorale non è andata bene, lui se ne inventa un’ altra, leggo che ora vuole farla con Pisapia”.

Più morbido, invece, il giudizio su Grillo: “Il Movimento 5 Stelle – spiega – raccoglie un disagio anche legittimo della classe media. Se farei un confronto con Grillo? Se si potesse ragionare sì e gli ricorderei che quando recitava era un grande attore e quando Craxi tentò di ridurgli lo spazio in televisione io lo difesi”.

Alle prove di coalizione di centro arriva anche Fabrizio Cicchitto che sottolinea “la necessità di coprire un vuoto politico che esiste tra il centro-destra e il Pd. C’è un’esigenza di costruire uno schieramento di componenti cattoliche, laico, liberali e riformiste che copra questo spazio ai fini anche della governabilità”.

Ultima ora

08:50Tre auto a fuoco a Trieste, s’ipotizza dolo

(ANSA) - TRIESTE, 19 AGO - Un'auto è stata distrutta e altre due sono state danneggiate da un incendio la scorsa notte a Trieste, nella zona di Borgo San Sergio. Le auto erano parcheggiate in via Cubi. L'incendio è partito intorno alle due da una delle vetture e si è poi esteso alle altre. E' stato spento dai Vigili del fuoco, intervenuti con due squadre, una da Muggia (Trieste) e una da Trieste. Un uomo, intervenuto per spostare un'altra auto prima che fosse raggiunta dal fuoco, ha avuto un lieve malore. Fra le cause dell'incendio - si apprende dai Vigili del fuoco - vi è anche quella del dolo, dal momento che l'auto che ha preso fuoco era dotata di motore diesel ed era parcheggiata in strada già da alcune ore.

04:31Barcellona, anche una italo-argentina tra le vittime

(ANSA) - BUENOS AIRES, 19 AGO - Carmen Lopardo, 80 anni, da più di 60 residente in Argentina ma originaria della provincia di Potenza, è tra le vittime dell'attentato di Barcellona. In una nota, il ministero degli Esteri argentino ha trasmesso le condoglianze "alla famiglia della signora Carmen". "Nel momento del tragico attentato, la vittima si trovava a Barcellona da turista", ha precisato il ministero, che sottolinea "la ferma condanna dell'Argentina al terrorismo in tutte le sue manifestazioni".

00:40Spagna: Zaza-gol regala la vittoria al Valencia

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Un gol di Simone Zaza ha permesso al Valencia di aprire con una vittoria la Liga 2017/18. Il centravanti italiano, al 22', su assist di Soler, ha battuto l'ex spezino Leandro Chichizola, regalando al Valencia il successo per 1-0 sul Las Palmas (che ha giocato dal 33' pt in 10 per l'espulsione di Halilovic), nella sfida disputata sul terreno del Mestalla, dove Cancelo - futuro interista - ha salutato i propri sostenitori. La squadra dei 'pipistrelli' si porta a tre punti, come il Leganes che, nel pomeriggio, ha battuto con lo stesso punteggio (1-0) in casa l'Alaves. A Leganes, così come a Valencia, grande commozione durante il minuto di raccoglimento per commemorare le vittime del terrorismo.

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

Archivio Ultima ora