Brasile, Temer assolto. Giudice: “Sia il Congresso a destituirlo”

(Photo by Igo Estrela/Getty Images)
(Photo by Igo Estrela/Getty Images)

RIO DE JANEIRO. – “Se si vuole la destituzione di Temer, la si ottenga attraverso il congresso, provando che non ha più condizioni di governare e obbligandolo a rinunciare”: lo ha detto il presidente del Tribunale superiore elettorale (Tse) brasiliano, Gilmar Mendes, grazie al cui voto decisivo il presidente della Repubblica, Michel Temer, è stato assolto venerdì scorso dall’accusa di aver ricevuto fondi illegali durante la campagna elettorale del 2014.

“Volevano usare il Tse per risolvere la crisi politica attuale, ma avrebbero invece gettato il paese in un’altra crisi”, ha continuato il giudice in un’intervista al quotidiano ‘Folha de S.Paulo’. Dopo la vittoria in tribunale, Temer è quindi riuscito almeno provvisoriamente a salvare il mandato, in scadenza naturale a ottobre 2018, quando sono previste nuove elezioni presidenziali.

Condividi: