Prodi si sfila, Pisapia avanti. Renzi: “Che facciamo col jobs act?”

Pubblicato il 14 giugno 2017 da ansa

ROMA. – Dopo essere stato tirato per la giacchetta da più parti, Romano Prodi si sfila da tutto: non farà il candidato premier di un nuovo Ulivo nè il federatore, (“sono un felice pensionato”) ma neppure manderà un messaggio all’iniziativa con la quale, l’1 luglio a piazza Santi Apostoli, Giuliano Pisapia battezzerà una nuova sinistra.

Matteo Renzi tira un sospiro di sollievo per la non belligeranza del fondatore dell’Ulivo e pone alcuni paletti tematici per un’intesa futura: “Che facciamo sulle tasse, e sul jobs act o sulla flessibilità?”, chiede rinfacciando a Bersani e D’Alema di “essersene andati per non fare le primarie”. La macchina del movimento a sinistra del Pd si è messa in moto: sabato tutti in piazza contro i nuovi voucher, domenica si riunisce a Roma Sinistra Italiana e le associazioni che hanno promosso il no al referendum.

Pisapia per ora resta alla finestra ma lo slogan “nessuno escluso” della convention del primo luglio lascia capire che la sua Alleanza avrà confini ampi.”Il treno è partito – spiega Pier Luigi Bersani – l’ultima chiamata per il centrosinistra per evitare la vittoria del centrodestra”. L’ex leader dem, uscito dal Pd, formalmente non chiude le porte al suo ex partito: “E’ ovvio – dice – parlare con il Pd e con il suo segretario ma il patto deve essere su un programma di netta discontinuità e mi sia consentito dire che è difficile pensare che il testimonial sia chi ha sostenuto in questi anni certe politiche”.

Sfida sui contenuti e non sulle persone anche per Matteo Renzi. Ma pur non parlando di candidati premier e leader, le distanze non sembrano così ravvicinate. “Cosa ne pensiamo – incalza l’ex premier rivendicando il lavoro dei Mille Giorni – delle tasse, rimettiamo quella sulla prima casa? E sul jobs act che ha fatto 584mila posti di lavoro che facciamo lo cancelliamo? e sull’Ue, vale la linea di Monti o della flessibilità?”.

Domande alle quali, tranne che sulla linea europee, è difficile pensare ad una convergenza con una sinistra che va da Fratoianni a Pisapia. La realtà, spiegano i renziani, è che è prematuro parlare di alleanze fino a che non si capirà se fare un nuovo tentativo di riforma elettorale. Renzi, che non andrà a piazza Santi Apostoli “perchè non invitato visto che sono di un altro partito”, è attento a non mettere veti sulle persone “perchè ogni volta che si è fatto il centrosinistra è crollato nei sondaggi”.

Ma il problema, a suo avviso, è che “una parte della sinistra deve capire che il problema è il populismo di Salvini e Grillo, non del Pd”. Che, guardando a questo punto all’orizzonte del 2018, punta ad una manovra che non pesi sui cittadini. L’ex premier è sicuro che non sarà una legge di bilancio lacrime e sangue: “Non ci sarà l’aumento dell’Iva, l’hanno capito anche quei ministri che la ipotizzavano, e poi ci sarà una crescita maggiore che ridurrà le esigenze di rientro europee”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

12:30Francia: Eliseo affida ruolo ‘ufficiale’ a Brigitte Macron

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - L'Eliseo ha affidato un incarico ufficiale a Brigitte Macron. Lo riportano i media francesi. La moglie del presidente sarà 'rappresentante' della Francia ma per svolgere questo compito non percepirà alcuno stipendio. La presidenza francese ha pubblicato oggi sul suo sito tutti i dettagli del nuovo incarico di Brigitte in un documento intitolato 'Carta di trasparenza sul ruolo della consorte del capo della Stato'. "Non si tratta di un ruolo istituzionale ma di un incarico che varrà soltanto per la durata del mandato di Emmanuel Macron", hanno precisato fonti vicine alla Premiere Dame.

12:25Tennis: classifica Wta, Pliskova ancora al comando

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - Roberta Vinci è sempre la prima delle azzurre nella classifica pubblicata oggi dalla Wta: la tarantina è in 43/a posizione, una in meno della settimana scorsa. Risale di 13 posti, al numero 69, Camila Giorgi, scavalcando Francesca Schiavone n.75. Ritocca il proprio best ranking Martina Trevisan, portandosi al 144/o posto. Sara Errani, che si è vista privare dalla Itf i punti accumulati dal 16 febbraio al 7 giugno a causa della squalifica per doping, sale di due posti e si piazza al n.232. In attesa degli US Open, al via la prossima settimana, il ranking vede per la sesta settimana sul trono la ceca Karolina Pliskova, che conserva appena 5 punti di vantaggio su Simona Halep (la romena ha mancato per la terza volta nel 2017 il n.1 perdendo in finale a Cincinnati), mentre sulla terza poltrona torna ad accomodarsi la spagnola Garbine Muguruza, vincitrice ieri nell'Ohio. Scivola al sesto posto la tedesca Angelique Kerber, alle spalle dell'ucraina Elina Svitolina (n.4) e della danese Caroline Wozniacki.

12:20Germania: arresto scrittore Akhanli nuovo caso con Ankara

(ANSA) - BERLINO, 21 AGO - Il caso dello scrittore turco-tedesco Dogan Akhanli, fatto arrestare (e poi rilasciato) in Spagna su un mandato di cattura turco, contribuisce a inasprire i rapporti fra Berlino ed Ankara e occupa oggi le prime pagine dei giornali in Germania. "Non si può abusare in questo modo dell'Interpol", ha detto Angela Merkel, rispondendo a una domanda, nel corso di un'intervista andata in onda nella tarda serata di ieri all'emittente Rtl. "Così non va bene", ha aggiunto. Parole apprezzate dal legale di Akhanli, che oggi alla Dpa commenta: "Diversamente dal caso di Deniz Yucel ha preso una posizione chiara e questo mi fa piacere", ha affermato Ilias Uyar. Akhanli è stato arrestato sabato, mentre si trovava in Spagna in vacanza. Da ieri è di nuovo a piede libero.

12:03Russia: ambasciata Usa sospende i visti turistici

(ANSA) - MOSCA, 21 AGO - Le rappresentanze diplomatiche Usa in Russia sospenderanno dal 23 agosto al 1° settembre l'emissioni di visti turistici. In seguito i visti saranno rilasciati solo a Mosca per un periodo "indefinito" - interrompendo così l'azione dei consolati dislocati nel resto del Paese. Le restrizioni, ha fatto sapere l'ambasciata Usa, continueranno sino a che persisterà la riduzione del personale diplomatico americano. Lo riporta la Tass.

12:01Marsiglia: auto contro due fermate autobus

(ANSA) - PARIGI, 21 AGO - Un'auto si è lanciata a tutta velocità contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, nel quartiere della Croix Rouge. I media parlano di un uomo rimasto ucciso. L'autista è già stato fermato dalla polizia che lo sta interrogando. Su Twitter le forze dell'ordine hanno chiesto alla popolazione di evitare la zona del vecchio porto della città.

12:00Mattarella torna a Roma dopo vacanza a Dobbiaco

(ANSA) - BOLZANO, 21 AGO - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella torna a Roma, dopo avere trascorso un periodo di vacanza a Dobbiaco in Alto Adige. Mattarella è stato ospite della foresteria di Villa Irma, una struttura dell'Aeronautica militare, ed ha trascorso le sue giornate assieme ad alcuni familiari. Stamani la partenza a bordo di un elicottero dalla pista erbosa davanti alla struttura.

11:40Calcio: Tavecchio ‘Neymar? Situazione anomala’

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - "Tutte queste situazioni che si creano finiranno presto, nelle condizioni di congiuntura mondiale in cui ci si trova. Il nostro campionato tornerà presto ai massimi livelli mondiali. Cercheremo di capire se siamo in grado di costruire insieme qualcosa di importante con la A, B e Lega Pro per arrivare ai livelli che ci competono". Così il presidente della Figc Carlo Tavecchio a una domanda sul caso Neymar e sulla situazione del Fair Play finanziario. "Della questione Neymar ne ho parlato di recente con il presidente Uefa Alexander Ceferin - ha sottolineato Tavecchio -. Ci sono comunque situazioni anomale, che turbano il sistema dal punto di vista etico e morale. Ho un appuntamento entro metà settembre con il n.1 Fifa Gianni Infantino. La Federazione italiana vuole aprire una questione procuratori. L'osservatorio Fifa non ha capito che siamo allo sbando, per diventare procuratori basta poco, basta iscriversi ad un registro, senza professionalità: ecco perché succedono certe situazioni".

Archivio Ultima ora