Siria: soldati avanzano a est di Palmira contro l’Isis

(ANSA) – BEIRUT, 15 GIU – Le forze governative siriane e le milizie sciite loro alleate, siriane e straniere, sono avanzate ulteriormente oggi ad est di Palmira, strappando all’Isis alcuni pozzi di petrolio e avvicinandosi alla città di Sukhna, l’ultimo importante centro urbano ancora nelle mani dello Stato islamico nella provincia di Homs. Media governativi e fonti degli attivisti hanno detto che le forze di Damasco hanno ripreso il controllo dei giacimenti dell’area di Arak, circa 30 chilometri a nord-est di Palmira. L’avanzata delle forze lealiste potrebbe permettere loro di puntare poi su Deyr az Zor, nell’est del Paese vicino al confine con l’Iraq, assediata dalle forze dello Stato islamico da tre anni. Più a nord, l’esercito di Damasco continua anche la sua avanzata in direzione di Raqqa, la ‘capitale’ dell’Isis in Siria, dove le forze a maggioranza curda sostenute dagli Usa sono entrate negli ultimi giorni e cercano di aprirsi la strada verso il centro.

Condividi: