Gb: messaggio regina, Paese vive periodo umore cupo

Pubblicato il 17 giugno 2017 da ansa

(ANSA) – ROMA, 17 GIU – “Oggi è un giorno tradizionalmente di celebrazioni. Quest’anno, tuttavia, è difficile sfuggire al cupo umore della nazione. Nei mesi scorsi abbiamo assistito a una sequela di terribili tragedie”. Si apre così il messaggio della regine Elisabetta II in occasione del giorno del suo ‘compleanno ufficiale’, che si tiene tradizionalmente il secondo sabato di giugno. La sovrana è nata in realtà il 21 aprile. “Nel corso delle recenti visite a Manchester e Londra sono rimasta profondamente colpita dall’inclinazione dei cittadini a offrire il proprio sostegno e contributo a coloro in gravi difficoltà”, recita il testo firmato Elizabeth R. “Uniti nel nostro dolore, siamo determinati a sostenere tutti coloro che ricostruiscono le proprie vite così terribilmente colpite”, conclude la sovrana.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

19:43Usa: verso rinascita orso Yellowstone

(ANSA) - NEW YORK, 23 GIU - Buone e cattive notizie per Yoghi e compagni: i "grizzly" di Yellowstone che negli anni Cinquanta hanno ispirato i personaggi dei cartoni di Hanna e Barbera stanno per essere tolti dalle liste delle specie a rischio tutelate a livello federale. "E' uno dei grandi successi nella storia della protezione delle specie in America", ha detto il ministro degli Interni Ryan Zinke citando la decisione motivata dal fatto che da 136 nel 1975, quando era scattata la tutela, gli Yoghi di Yellowstone sono saliti a quota 700. L'annuncio del Fish and Wildlife Service ha fatto scattare proteste tra gli ambientalisti e tra decine di tribù indiane per le quali i "grizzly" sono animali sacri. La giurisdizione sugli orsi tornerà dopo quasi 40 anni a tre stati limitrofi, Idaho, Montana e Wyoming: ciò significa che per ogni grizzly che si avventurasse fuori dal parco rischierebbe di scattare la caccia se le autorità decideranno di far ripartire l'attività venatoria o se gli orsi diventasseroati una minaccia per il bestiame.

19:42Accoltella la ex e un passante per strada a Genova, fermato

(ANSA) - GENOVA, 23 GIU - Una donna è stata aggredita con un coltello dal suo ex compagno per strada nel centro di Genova nel tardo pomeriggio. Secondo quanto appreso, l'uomo, che è stato fermato, avrebbe anche ferito un passante che ha cercato di difendere la donna. I due feriti sono stati portati in ospedale in codice rosso. L'aggressione è avvenuta in un tunnel pedonale che da piazza Portello, nel cuore della città, porta ascensore per Castelletto. Sul posto i poliziotti delle volanti.

19:29Calcio: Di Biagio, vincere con incisività ed equilibrio

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Domani conta solo vincere, ma serviranno incisività ed equilibrio. La Germania è uno squadrone". Il tecnico dell'Under 21 azzurra Gigi Di Biagio illustra la ricetta che spera porti all'indispensabile successo contro i tedeschi. "Dovremo approcciarci con più cattiveria alla partita - aggiunge - Con più voglia e determinazione rispetto a quella precedente. Il resto lo vedremo nel corso del match". Nonostante il ko di mercoledì scorso contro la Repubblica Ceca, che ha reso molto complicato il cammino verso le semifinali, "dobbiamo continuare a pensare che siamo una buonissima squadra, con grandi valori - è lo stimolo di Di Biagio per i suoi ragazzi - Siamo nelle condizioni di giocare in tanti modi diversi, l'unica cosa sarà trovare l'equilibrio giusto perché di fronte avremo una grande squadra".

19:08M5S: firme false a Palermo, a giudizio in 14

(ANSA) - PALERMO, 23 GIU - Il Gup di Palermo, Nicola Aiello ha rinviato a giudizio tre deputati nazionali e due regionali ex M5S, 8 attivisti del movimento e un cancelliere del tribunale per la vicenda delle firme false apposte alla lista presentata nel 2012 dai grillini per le comunali di Palermo. Il processo comincerà il 3 ottobre davanti al giudice monocratico. Gli imputati rispondono, a vario titolo, di falso e della violazione della legge regionale che ha recepito il testo unico in materia elettorale. A giudizio, come ha chiesto il pm Claudia Ferrari, i deputati nazionali poi fuoriusciti dal Movimento, Riccardo Nuti, Giulia Di Vita e Claudia Mannino, i parlamentari regionali Claudia La Rocca e Giorgio Ciaccio, rei confessi e sospesi dal Movimento, gli attivisti Samanta Busalacchi, Pietro Salvino, Riccardo Ricciardi, Giuseppe Ippolito, Stefano Paradiso, Toni Ferrara e Alice Pantaleone. Il processo è stato deciso anche per l'ex militante, l'avvocato Francesco Menallo, e per il cancelliere Giovanni Scarpello.

19:06Calcio: serie C, Paparesta nuovo direttore generale Matera

(ANSA) - MATERA, 23 GIU - L'ex arbitro ed ex presidente del Bari, Gianluca Paparesta, è il nuovo direttore generale del Matera, società che nella prossima stagione di serie C punterà a un campionato di vertice. Nel pomeriggio, in una conferenza stampa affollata anche da centinaia di tifosi, Paparesta è stato presentato ai giornalisti dal patron biancoazzurro, Saverio Columella, insieme al nuovo direttore sportivo, Gianluca Torma. Confermato sulla panchina del Matera il tecnico Gaetano Auteri: "Il mister - ha detto Columella - resta con noi: insieme vogliamo ottenere grandi soddisfazioni anche in vista del 2019, quando la nostra città sarà Capitale europea della Cultura".

19:00Mafia Ostia: Pm chiede condanne per 100 anni carcere

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Minacce, violenze, sfratti forzosi da alloggi popolari e una gambizzazione per affermare la 'supremazia' del proprio clan sul territorio di Ostia; e tutto con l'aggravante del metodo mafioso. Per queste accuse, i pm di Roma Ilaria Calò ed Eugenio Albamonte, hanno chiesto sette condanne per quasi cento anni di reclusione nei confronti di persone facenti parte - ad avviso degli investigatori - del clan Spada. In più sono state chieste multe anche per oltre 200 mila euro di multe. Sedici anni di reclusione sono stati chiesti per Massimiliano Spada, 10 anni per Ottavio Spada, 13 anni per Davide Cirillo, Mirko Miserino e Maria Dora Spada, 14 anni per Massimo Massimiani e Manuel Granato. Condanne sono state sollecitate anche dalle parti civili costituite, con Roma Capitale che ha chiesto anche un risarcimento di 800mila euro, Regione Lazio di un milione, Associazione Caponnetto 100mila euro e Associazione Libera Sos Imprese diecimila euro.

18:59A Napoli residenti e rifugiati ripuliscono piazza De Filippo

(ANSA) - NAPOLI, 23 GIU - Piazza Eduardo De Filippo a Napoli è 'rinata' questa mattina con la 'piantumazione' partecipata e multietnica ad opera dei residenti e dei rifugiati che vivono nel quartiere. L'iniziativa, voluta dalla IV Municipalità di Napoli e organizzata con l'impresa sociale Less Onlus, vuole essere un esempio di integrazione in una delle porzioni urbane cittadine con grande concentrazione di abitanti stranieri. L'intera piazza, a cominciare dalle 10 del mattino, è stata ripulita e le aree verdi, in particolare l'aiuola al centro dello slargo, sono state decorate con la piantumazione di 42 begonie e hibiscus, 20 piante di rose e sacchi di corteccia, donati da Less. Protagonisti dell'iniziativa sono stati i ragazzi dei centri di accoglienza della Less Onlus, rifugiati provenienti soprattutto dall'Africa insieme ai residenti e ai cittadini del Comitato Civico Foria e Teatri.

Archivio Ultima ora