U21: l’Italia dorme per 45 minuti, poi 2-0 alla Danimarca

Roberto Pellegrini festeggia il gol.. EPA/STANISLAW ROZPEDZIK POLAND OUT
Roberto Pellegrini festeggia il gol.. EPA/STANISLAW ROZPEDZIK POLAND OUT

ROMA. – Una ‘perla’ di Lorenzo Pellegrini a inizio ripresa e una rete ‘caparbia’ di Andrea Petagna nel finale regalano il primo sorriso all’Italia U21 nell’esordio Europeo: 2-0 alla Danimarca. La migliore U21 da vent’anni a questa parte sinceramente non aveva entusiasmato nella prima metà di gara, merito di una Danimarca ben messa in campo e pronta a ripartire con Hjulsager e Borsting.

Tra gli azzurrini, il più atteso, Gigio Donnarumma si rende protagonista più che per le parate (per la verità una sola al 75′) per l’improvvisato fuoriprogramma, con i tifosi che lo fischiano appena prende palla, lo sbeffeggiano con uno striscione (“Dollarumma”) e poi lo inondano di banconote finte.

Nella ripresa entra in campo però un’altra squadra e il capolavoro di Pellegrini al ‘9 (una spettacolare rovesciata) indirizza il match lungo i binari giusti e i cambi del ct (soprattutto Chiesa) sono azzeccati. E’ infatti il fiorentino a regalare il raddoppio a Petagna (41′ st) e a chiudere il match.