Calcio venezuelano: Farias e Castro mettono le ali al Caracas

Pubblicato il 19 giugno 2017 da redazione

CARACAS – Grazie alle reti di Edder Farías (su calcio di rigore al 32’) e Reiner Castro (73’) il Caracas ha battuto 2-1 in rimonta il Deportivo La Guaira nella gara d’andata delle semifinali dell’octagonal. Nell’altra semifinale Monagas e Carabobo hanno pareggiato 0-0 a Maturín.

Nella gara disputata sul campo dello stadio Olímpico della UCV i primi a passare in vantaggio sono stati i ragazzi allenati dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò grazie al pallonetto di Darwin González dopo nove minuti di gioco. Con questo gol, il Deportivo La Guaira interrompe una scia negativa di 368 minuti senza segnare reti contro il Caracas in una gara valevole per l’octagonal.

I rojos del Ávila hanno trovato il pari grazie al calcio di rigore trasformato da Edder Farías (undicesima rete stagionale per lui), in precedenza c’era stato un fallo dell’argentino Tucker sull’italo-venezuelano Rubert Quijada Fasciana. Si va al riposo sull’1-1. Nella ripresa la squadra allenata da Noel Sanvicente è partita con il piede sull’acceleratore e gli sforzi sono stati ripagati al 73esimo grazie al guizzo vincente di Castro, che si conferma come la bestia nera degli arancioni: fino a questo momento ha segnato 4 reti nella fase dell’octagonal, tutte contro il Deportivo.

Sul campo dell’Olimpico hanno rappresentato la nostra collettività con gli arancioni Francisco La Mantia (in campo durante 85’, al suo posto è entrato Ibarra), Vicente Suanno (disputando 75’ al suo posto è subentrato Danny Pérez) ed Eduardo Saragò. Sull’altra sponda: Rubert Quijada Fasciana, Miguel Mea Vitali (in campo per 68’, al suo posto Gabriele Rosa, anche lui di origine italiana), Rafael Arace Gargano e Maurizio Lazzaro.

Il ritorno di questa gara è in programma mercoledì alle 17:00 quando il Caracas ospiterà il Deportivo La Guaira.

A Maturín si è disputata l’altra semifinale, Monagas e Carabobo hanno pareggiato 0-0. Tutto si deciderà mercoledì a Valencia.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

20:11Incidenti montagna: precipita per 200 metri nel Meranese

(ANSA) - BOLZANO, 21 OTT - Un uomo di 55 anni, Dietmar Reisigl, di Silandro, è morto dopo essere precipitato per 200 metri da un sentiero nel gruppo del Tessa nel Meranese. L'altoatesino stava scendendo verso le ore 16 dal rifugio Hahnenkamm, nella zona di Rifiano, quando a quota 2.000 metri improvvisamente è precipitato davanti alle sue due compagne d'escursione. Subito sono partiti i soccorsi, ma purtroppo per l'uomo non c'è stato più nulla da fare. E' morto sul posto. Il soccorso alpino, con l'ausilio del elicottero Pelikan 2, ha recuperato la salma che è stata trasportata nella vicina Merano. Sul posto anche i Carabinieri.

19:58Golf: Andalucia, rimonta Manassero

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Matteo Manassero si porta dal 36/o al 12/o posto con 212 (70 74 68, -1) colpi dopo il terzo giro nell'Andalucia Valderrama Masters di golf, torneo dell'European Tour che si sta svolgendo sul percorso del Real Club Valderrama (par 71), a Sotogrande, in Spagna. E' risalito anche Nino Bertasio da 44/o a 21/o con 214, stabile Renato Paratore, 44/ con 217 ed è finito in bassa classifica Edoardo Molinari, 59/o con 221. Ha preso il comando lo spagnolo Sergio Garcia (205, -8) seguito dall'inglese Daniel Brooks (206, -7), autore con 64 (-7) del miglior score del turno. Saranno in corsa per il titolo nel giro finale anche l'olandese Joost Luiten, terzo con 207 (-6), in vetta dopo 2 giri, il gallese Jamie Donaldson e lo scozzese Scott Jamieson, quarti con 208 (-5), e l'australiano Wade Ormsby, sesto con 210 (-3). Qualche chance anche per i 5 concorrenti in 7/a posizione con 211 (-2): lo statunitense Julian Suri, l'irlandese Shane Lowry, il danese Anders Hansen, il portoghese Ricardo Gouveia e l'inglese Robert Rock.

19:53Incidenti montagna: precipita per 200 metri nel Meranese

(ANSA) - BOLZANO, 21 OTT - Un uomo di 55 anni, Dietmar Reisigl, di Silandro, è morto dopo essere precipitato per 200 metri da un sentiero nel gruppo del Tessa nel Meranese. L'altoatesino stava scendendo verso le ore 16 dal rifugio Hahnenkamm, nella zona di Rifiano, quando a quota 2.000 metri improvvisamente è precipitato davanti alle sue due compagne d'escursione. Subito sono partiti i soccorsi, ma purtroppo per l'uomo non c'è stato più nulla da fare. E' morto sul posto. Il soccorso alpino, con l'ausilio del elicottero Pelikan 2, ha recuperato la salma che è stata trasportata nella vicina Merano. Sul posto anche i Carabinieri. (ANSA).

19:50Trump, sconfitta Isis a Raqqa, ‘una svolta significativa’

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - La sconfitta dell'Isis a Raqqa "rappresenta una svolta significativa" nella campagna internazionale contro lo Stato islamico "e la sua ideologia malvagia". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aggiungendo che "con la liberazione della capitale dell'Isis e della vasta maggioranza del suo territorio, la fine del Califfato dell'Isis è in vista".

19:47Catalogna: in 450mila a manifestazione Barcellona

(ANSA) - BARCELLONA, 21 OTT - Secondo la polizia urbana di Barcellona circa 450mila persone hanno partecipato alla grande manifestazione convocata nella capitale catalana per chiedere la liberazione dei "detenuti politici" Jordi Sanchez e Jordi Cuixart e denunciare le misure decise questa mattina contro la Catalgna dal premier spagnolo Mariano Rajoy.

19:38Scherma: spada, Navarria vince a Tallinn

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Mara Navarria vince a Tallinn la prima prova della nuova stagione di Cdm di spada femminile. L'atleta dell'Esercito ha battuto nel duello decisivo la campionessa del mondo 2017, la russa Tatiana Gudkova, col punteggio di 15-12, conquistando il 4/o successo in Coppa della sua carriera. Era approdata in finale dopo il 15-13 in semifinale contro la campionessa olimpica di Rio 2016, l'ungherese Emese Szasz, che aveva fatto seguito al successo ottenuto ai quarti di finale contro la svizzera Laura Staehli, sconfitta 15-7. "Non potevo sperare in un inizio migliore - ha detto Navarria dopo la vittoria -. Dopo aver vinto tutti gli assalti del girone ed essere approdata al main draw, sono uscita dal palazzetto e sono andata in riva al Baltico dove ho ricercato concentrazione ed un po' di ispirazione che oggi mi sono state utilissime. Ho avuto buone sensazioni sin dal primo match. Ho provato a cambiare spesso la mia scherma nel corso degli assalti e questo ha creato difficoltà alle mie avversarie".

19:37F1: Usa, Hamilton domina ultime libere, 2/a Ferrari Vettel

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Terze e ultime prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti nel segno di Lewis Hamilton. Il leader del Mondiale ha segnato il miglior tempo con la sua Mercedes in 1'34''478 precedendo la Ferrari di Sebastian Vettel (1'34''570) e il compagno di squadra Valtteri Bottas (1'34''692). Quarto tempo per l'altra Rossa di Kimi Raikkonen (1'34''755) davanti alla Red Bull di Max Verstappen (1'35''103) ed alla Williams di Felipe Massa (1'35''346). Nona l'altra Red Bull di Daniel Ricciardo (1'35'723).

Archivio Ultima ora