Terrorismo: propaganda per Isis, arrestato iracheno

Pubblicato il 19 giugno 2017 da ansa

CATANZARO. – Un lupo solitario che avrebbe potuto agire in qualsiasi momento ed in ogni luogo perché non c’è bisogno di andare in Iraq o in Siria per fare il jihad: si può anche rimanere in Italia, “per redimere gli infedeli”, ai quali va “tagliata la gola”. È questo l’identikit di Hussien Abss Hamyar, il 29enne iracheno arrestato dalla Digos di Crotone per apologia del terrorismo internazionale e istigazione a delinquere.

“Siamo dovuti intervenire strappando l’indagine – ha spiegato il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri – perché abbiamo ritenuto concreto il rischio di una fuga. Temevamo, come è già successo, che il soggetto lasciasse la Calabria per compiere un attacco terroristico”.

A far alzare il livello di allarme, un viaggio che il 29enne ha compiuto a Roma. Obiettivo della trasferta sarebbe stato verificare il grado di allarme che era capace di scatenare. Per questo ha volutamente provato a saggiare la reazione delle forze dell’ordine andando in giro con un sacchetto bianco.

Un altro dato inquietante gli investigatori lo hanno trovato nella memoria del suo smartphone. Conservava fotografie della Questura di Crotone e di alcuni funzionari della polizia. Un “pericoloso dossieraggio”, lo ha definito il questore di Crotone Claudio Sanfilippo, una cui immagine è stata rinvenuta nel cellulare di Hussein.

Non ancora maggiorenne il giovane iracheno avrebbe fatto parte di Hezbollah, poi nel 2008 il suo primo viaggio in Europa. Prima Norvegia, poi Finlandia, Germania e Danimarca, dove avrebbe anche passato un periodo in carcere. Nel 2012 è stato fermato appena sbarcato dalla Grecia sulle coste pugliesi.

Dopo aver richiesto lo status di rifugiato, Hussein è stato trasferito in un centro Sprar a San Nicola dell’Alto, poco distante da Crotone. È qui che avrebbe iniziato la sua opera di proselitismo in favore dell’Isis mantenendo un atteggiamento di aperta intransigenza a volte anche di minaccia nei confronti degli altri ospiti dello Sprar che avevano, a suo parere, una condotta di vita non rispettosa dei più integralisti precetti.

A loro il 29enne mostrava i video di propaganda diffusi dal Califfato. Ma non solo, Hussien Abss Hamyar era riuscito a ritagliarsi un ruolo anche all’interno della moschea di Crotone. È lui stesso a riferire, intercettato, di aver “parlato bene” dello Stato islamico davanti all’imam e a un gruppo di fedeli. “…Qui ho il controllo di una moschea, parlo davanti ad altre persone..”.

Alla sorella riferisce che nonostante qualcuno gli abbia chiesto di rientrare nel suo paese d’origine per fare la guerra santa, è necessario che egli rimanga dove si trova in quanto la sua missione è quella di redimere gli infedeli: “…Sono cosi impuri che anche se leggi il Corano loro non hanno voglia di ascoltarti…”.

Soddisfazione per l’arresto è stata espressa dal ministro dell’Interno Marco Minniti. “La nostra polizia, coordinata dalla Dda di Catanzaro – ha detto – ha svolto un ottimo lavoro a conferma che il sistema di prevenzione e sicurezza sta funzionando. Si tratta di un successo investigativo molto importante, che fa seguito a un lungo lavoro di indagine condotto con grande professionalità”.

(di Gaetano Mazzuca/ANSA)

Ultima ora

00:15Terremoto: Sarri, vittoria Napoli dedicata a gente Ischia

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Questa vittoria è dedicata alla popolazione di Ischia che purtroppo sta vivendo un momento molto difficile". E' il pensiero di Maurizio Sarri alla popolazione dell'isola colpita dal terremoto, dopo la qualificazione del Napoli alla fase a gironi della Champions League.

23:56Champions: Callejon, Napoli merita questo palcoscenico

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Tornare in Champions era quello che volevamo, il Napoli è una squadra che merita i grandi palcoscenici. Abbiamo sempre imposto il nostro calcio e penso che la qualificazione sia meritata". Josè Callejon, autore della prima rete con il Nizza, si gode così il successo sul campo dei francesi che vale la qualificazione alla fase a gironi della Champions.

23:54Champions: Favre, “Balotelli insufficiente”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "La prestazione di Balotelli? Preferirei non parlare di questo argomento. Quello che ha fatto stasera è totalmente insufficiente, deve fare di più di quello che ho visto stasera". Il tecnico del Nizza Lucien Favre boccia senza mezzi termini la prova di Supermario contro il Napoli. "Nel momento del sorteggio - aggiunge l'allenatore dei francesi eliminati dai partenopei -, avrei voluto qualsiasi altra squadra, anche più blasonata, ma non questo Napoli. Perché è davvero molto organizzata, gioca un grande calcio. Lo conoscevo, lo studio da tre anni: ha giocatori estremamente tecnici e anche rapidi. Potevamo fare poco".

23:52Champions: Insigne “Grande prova maturità, mai perso testa”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto una grande gara, giocando da squadra. Non era facile, ma noi siamo sempre rimasti uniti e non abbiamo mai perso la testa. Non sfigurerei nel Barcellona? Grazie, ma io voglio continuare a fare bene con questa maglia. Barcellona è il sogno di tutti, si sa, ma ora mi interessa giocare con questa maglia". Lorenzo Insigne si gode la serata e il gol che ha spinto il Napoli alla fase a gironi della Champions. "Abbiamo dato una grande prova di maturità, ma dobbiamo subito tornare concentrati per la sfida contro l'Atalanta - aggiunge -, che l'anno scorso ci ha messo in difficoltà. Noi non dobbiamo pensare di essere l'anti Juventus, dobbiamo solo pensare a fare il nostro campionato. Lo stesso discorso vale per la Champions: dobbiamo solo pensare a fare bene, poi chi meriterà di passare, passerà".

23:50Champions: gioia Sarri, giusto premio per questo Napoli

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto bene, questa è la nostra strada per arrivare a fare risultati. Mentre se ci mettiamo a gestire le partite andiamo in difficoltà. Penso che la Champions sia il giusto premio per un gruppo che l'anno scorso ha fatto 86 punti: non ricordo a memoria di una squadra che arriva a 86 punti e non gioca la Champions l'anno dopo". Maurizio Sarri non nasconde la gioia dopo il 2-0 a Nizza che porta il suo Napoli nella fase a gironi del torneo. "Questo è un gruppo che ha grandi valori morali - dice l'allenatore -, spirito di attaccamento alla maglia, non è stato necessario motivarli tanto: il merito è tutto loro. Stiamo cominciando a prendere coscienza dei limiti che abbiamo e solo così potremo colmarli: a volte rischiamo ancora di diventare leziosi, ma se riusciremo a mettere una pezza a queste piccole situazioni lo sapremo solo in futuro. Qualche difetto ce l'abbiamo ancora e non sarà facile colmare il gap con le grandi. Mercato? Se andrà via qualcuno, magari qualcuno arriverà: ora siamo al completo".

23:31Champions: Siviglia avanza alla fase a gironi

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Maribor, Siviglia e Olympiacos accedono alla fase a gironi della Champions League. Qualificato anche il Celtic. Risultati delle gare di ritorno dei playoff: Siviglia-Istanbul Basaksehir 2-2 (andata 2-1) Rijeka-Olympiacos 0-1 (andata 1-2) Maribor-Hapoel Beer Sheva 1-0 (andata 1-2) Astana-Celtic 4-3 (andata 0-5).

23:16Champions: 2-0 al Nizza, Napoli qualificato

(ANSA) - NIZZA, 22 AGO - Il Napoli batte il Nizza 2-0 (0-0) nella gara di ritorno dei playoff di Champions League e si qualifica alla fase a gironi. La squadra di Sarri ha dominato il match anche in trasferta chiudendo con lo stesso risultato dell'andata al San Paolo. Decidono le reti nella ripresa, al 2' con Callejon e il raddoppio al 43' con Insigne.

Archivio Ultima ora