Misure di prevenzione per chi è indiziato di terrorismo

Pubblicato il 19 giugno 2017 da ansa

ROMA. – Estensione delle misure di prevenzione personali e patrimoniali finora previste per i reati di mafia, non solo per per chi è indiziato di reati contro la Pubblica Amministrazione, cioè di corruzione – come aveva già previsto il testo approvato dalla Camera – ma anche per chi è indiziato di delitti consumati o tentati con finalità di terrorismo, di stalking, di truffa aggravata, prevedendo che le misure di prevenzione personali si applichino anche a coloro che compiano atti esecutivi diretti alla ricostituzione del partito fascista.

La riforma del Codice Antimafia approda nell’Aula del Senato dopo un lungo travaglio: deriva infatti dalla proposta di legge di iniziativa popolare per la quale grandi organizzazioni sociali come la Cgil, Avviso Pubblico, Arci, Libera, Acli, Lega Coop, Sos Impresa, Centro studi Pio La Torre raccolsero, nel lontano 2013, centinaia di migliaia di firme e che è stata poi integrata dal lavoro fatto nel frattempo dalla Commissione parlamentare antimafia.

Approvata nel novembre 2015 dalla Camera, ha atteso finora il via dal Senato. La legge di stabilità 2016 ha previsto l’istituzione di un’apposita sezione del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese destinata alla concessione di garanzie per operazioni finanziarie, erogate in favore di imprese sequestrate o confiscate per 3 milioni di euro annui ed un’apposita sezione del Fondo per la crescita sostenibile per l’erogazione di finanziamenti agevolati in favore delle medesime imprese pari a 7 milioni di euro annui.

Con la riforma, l’ Agenzia per i beni sequestrati e confiscati – finora spesso oggetto di critiche, con poco personale e quasi tutto “comandato” – esce rafforzata, con un direttore (non più per forza un prefetto) che si occuperà dell’amministrazione dei beni dopo la confisca di secondo grado. Norme stringenti sono previste per gli amministratori giudiziari, che non potranno avere più di 3 incarichi e non potranno essere parenti fino al quarto grado, ma neppure conviventi o “commensali abituali” del magistrato che conferisce l’incarico.

Alla Camera, la norma che ha provocato scintille, quando il provvedimento fu varato, nel novembre 2015, fu quella che consente ai dipendenti di Invitalia di essere nominati amministratori giudiziari di beni, molto criticata soprattutto dai deputati M5S. I senatori hanno fatto di più, prevedendo – è tra le novità – che il giudice delegato possa incaricare dell’amministrazione dell’azienda sottoposta a sequestro anche dipendenti qualificati dell’Agenzia.

Novità importanti riguardano l’Agenzia per il beni sequestrati e confiscati che avrà una dotazione di 200 unità, avrà sede a Roma, con sedi secondarie a Reggio Calabria, Palermo, Catania, Napoli, Bologna e Milano; rimarrà sotto la vigilanza del Ministro dell’Interno e il cui direttore non sarà più scelto necessariamente tra i prefetti.

Ultima ora

17:49Afghanistan: Tillerson apre a ‘talebani moderati’

(ANSA) - NEW YORK, 23 OTT - Il segretario di stato americano Rex Tillerson, in visita a Kabul e alla base Usa di Bagram, apre alla presenza dei talebani in un futuro afghano. "Se rinunceranno alla violenza e al terrorismo e si impegneranno per la stabilita' del Paese c'e' spazio per elementi moderati del talebani", ha spiegato, lanciando anche un monito al Pakistan: deve fare di piu' contro i terroristi nelle aree di confine.

17:44Tennis: Wta Finals, vincono Halep e Wozniacki

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - La seconda giornata delle Wta Finals di tennis ha visto impegnate a Singapore le protagoniste del Gruppo Rosso. La numero uno del mondo, la romena Simona Halep, ha sconfitto per 6-4 6-2 la francese Caroline Garcia. Ancora meglio ha fatto la danese Caroline Wozniacki che ha liquidato per 6-2 6-0 l'ucraina Elina Svitolina. Domani toccherà di nuovo al Gruppo Bianco con la sfida tra le due giocatrici uscite sconfitte dai match di domenica, Venus Williams e Jelena Ostapenko, e quella tra le due leader del girone, Karolina Pliskova e Garbine Muguruza.

17:27Kenya: ministro dell’Interno, non tollereremo disordini

(ANSA) - IL CAIRO, 23 OTT - Il ministro dell'Interno keniano ha rivolto un monito all'opposizione affermando che non verrà tollerato il "caos" durante la ripetizione delle elezioni presidenziali, giovedì prossimo. Lo riferisce il sito del quotidiano keniano The Star. Fred Matinag'i durante un incontro con i capi della sicurezza ha assicurato che essi resisteranno a qualsiasi tentativo di creare disordini in Kenya. "Coloro che stanno cercando di sovvertire la costituzione, devono conoscere il codice penale - ha detto il ministro - c'è differenza fra rivoltosi e dimostranti. Non siamo stupidi" e "abbiamo l'opportunità di garantire che il Paese venga governato nel modo giusto". Nei tre giorni di disordini che seguirono le elezioni dell'8 agosto poi annullate morirono 37 persone secondo un bilancio fornito due settimane fa da una ong sostenuta dal governo. Secondo Amnesty International e Human Right Watch gli oppositori uccisi sono stati invece di più, almeno 67.

17:26Calcio: tifosi Lazio, adesivi antisemiti in Curva Sud

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Adesivi con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte antisemite di ogni tipo: questo il lascito dei tifosi laziali alla Curva Sud dello stadio Olimpico (la Nord, quella tradizionale dei sostenitori biancocelesti, è squalificata per razzismo) dopo la partita col Cagliari di ieri sera. Gli adesivi e i volantini offensivi sono stati rimossi in mattinata dagli addetti alle pulizie dello stadio in vista della gara di mercoledì della Roma con il Crotone. Immediata la protesta della comunità ebraica romana.

17:25Calcio: Milan, parla il motivatore di Bonucci

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - "Bonucci è un soldato non nato campione e questo bagno di umiltà gli farà bene": così Alberto Ferrarini, il 'motivatore' dell'ex bianconero oggi al Milan e finito al centro delle critiche e delle polemiche dopo tante prestazioni opache e il 'rosso' rimediato ieri contro il Genoa a San Siro. Intervenuto a 'Tutti Convocati' su Radio 24, Ferrarini ha parlato della sua esperienza professionale "nei confronti di questo ragazzo che conosco da quando era in tribuna a Treviso, parliamo del 2008. Per me è sempre stato il 'soldato' in primis di Antonio Conte, e poi è stato un soldato comunque della Juventus, un soldato, un uomo della triade Buffon, Barzagli e Chiellini. Quindi - aggiunge - con tutto il rispetto io penso che se dovesse fare questo passo indietro (rinunciare alla fascia di capitano, ndr) e tornare nel suo ruolo, riuscirebbe a dare il meglio dov'è più accentratore. Quindi magari meno responsabilità, perchè lui deve focalizzarsi totalmente su sè stesso".

17:22Smog: proseguono misure emergenza in Emilia Romagna

(ANSA) - BOLOGNA, 23 OTT - E' ancora allarme smog in Emilia-Romagna: prorogate fino a giovedì le misure di emergenza. In particolare misure di primo livello sono state decise per Bologna, Imola e per i Comuni dell'agglomerato (Argelato, Calderara, Casalecchio, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell'Emilia, Ozzano dell'Emilia, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) dove l'Arpae ha rilevato sforamenti dei livelli di PM10 per 10 giorni consecutivi. In queste aree rimangono in vigore le misure emergenziali: nella fascia oraria 8,30-18,30 il blocco della circolazione è esteso a tutti i veicoli diesel fino a euro 4 e benzina euro 0-1, insieme all'obbligo di riduzione della temperatura negli ambienti, al divieto di uso di generatori di calore a biomassa legnosa, di combustione all'aperto e la sosta di veicoli col motore acceso. L'allerta smog di secondo livello riguarda i Comuni di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Carpi (Modena), Castelfranco Emilia (Modena), Formigine (Modena), Sassuolo (Modena) e Cento (Ferrara). (ANSA).

17:11Russia: in coma indotto reporter accoltellata

(ANSA) - MOSCA, 23 OTT - La giornalista di Radio Eco di Mosca Tatiana Felghengauer, accoltellata oggi in redazione, si trova in coma indotto farmacologicamente dopo essere stata operata: lo riferisce il direttore dell'emittente, Alexiei Venediktov. Precedentemente, era stato riferito che la reporter versa "in condizioni generalmente gravi" ma non è in pericolo di vita.

Archivio Ultima ora