Maturità: domani prova di Italiano per 500 mila

Pubblicato il 20 giugno 2017 da ansa

ROMA. – Preceduta dalla solita liturgia – pronostici sulle tracce, caccia ai commissari, riti scaramantici, il tutto condito dalle inevitabili ansie e paure – comincia domani la Maturità 2017. La affronteranno anche gli studenti che risiedono nei comuni dell’Italia centrale colpiti dal sisma che avranno però commissioni composte solo da membri interni, fermo restando il presidente esterno.

Il primo ostacolo da superare è la prova di Italiano, uguale per tutti gli indirizzi. I ragazzi potranno scegliere tra analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Sei ore a disposizione per lo svolgimento con la possibilità di consultare il vocabolario. Confermato l’uso del Plico telematico per l’invio delle tracce (la password per decriptarlo verrà comunicata domattina sul sito del Miur) e ribadito il divieto di utilizzo di cellulari e apparecchiature elettroniche.

Al mezzo milione di 18/19enni che sta per affrontare il più temuto esame del percorso scolastico (ma i tassi di ammissione, 96,3% quest’anno, e di promozione, 99,5% l’anno scorso, dovrebbero rassicurare gli ansiosi candidati) sono arrivate le raccomandazioni della vigilia. “Ripassate, ripassate e mangiate bene stasera” ha consigliato la ministra Valeria Fedeli, ospite di Skuola.net, invitando a non fare le ore piccole.

Abbottonatissima la titolare del Miur sulle tracce. A meno che non si vogliano cogliere indizi nei suoi riferimenti alla Costituzione e nella sua reiterata esortazione a riguardare i video-consigli dati nei giorni scorsi dal linguista Luca Serianni, dall’astronauta Samantha Cristoforetti e dallo chef Alessandro Borghese.

“In bocca al lupo” e qualche consiglio pratico anche dai presidi. “Non date retta alle false anticipazioni delle tracce che spuntano in rete: sarebbe una perdita di tempo che, al contrario – avverte il presidente dell’Anp, Giorgio Rembado – fareste bene a impiegare studiando. Evitate inoltre di provare a copiare perché rischiereste l’allontanamento dalla prova”.

A questo proposito la Polizia postale e delle comunicazioni, che vigilerà sul regolare svolgimento degli esami, per il nono anno consecutivo ha lanciato la campagna di sensibilizzazione “Maturità al sicuro”, con l’obiettivo di debellare il fenomeno delle fake news, bufale e leggende metropolitane. E gli operatori del Commissariato di P.S. online saranno a disposizione dei maturandi per rispondere a tutti i loro quesiti e dubbi sulle informazioni che circolano in rete nelle ore immediatamente precedenti la prima prova d’esame.

Ore che in parecchi trascorreranno insonni: il 70% dei maturandi, secondo una web survey di Skuola.net, già sa che difficilmente riuscirà a prendere sonno. La maggioranza degli studenti passerà la notte prima degli esami studiando o ultimando la tesina a casa, nella solitudine della propria cameretta (22%), o andando a letto presto (stessa percentuale, 22%).

Ma il 16% dei maturandi intende invece divertirsi con gli amici. Non manca chi chiederà un aiuto “dall’alto” (14%) mentre il popolo dei furbetti, il 6% del campione, passerà la notte a fare i bigliettini da sbirciare il giorno dopo e il 5% a cercare (invano) le tracce d’esame online.

C’è anche chi dedicherà tempo all’amore o alla famiglia (4%) e chi, scaramantico, svolgerà un rituale portafortuna (4%). In fondo alla classifica, tenaci fino all’ultimo, i maturandi che organizzeranno un gruppo di studio con i compagni di classe, per ripassare le ultime nozioni prima dell’ora X (3%).

(di Tiziana Caroselli/ANSA)

Ultima ora

15:06Terremoto: Boschi, ci siamo e continueremo a esserci

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 20 SET - "Noi ci saremo sempre, con la commissaria De Micheli che prosegue il lavoro fatto da Errani, con l'impegno del governo tutto, quello personale di ciascuno di noi, con il sistema della Protezione Civile. Non lasceremo sola la popolazione di Arquata né quella degli altri territori colpiti dal terremoto. Le risorse ci sono, si tratta di velocizzare ulteriormente le procedure della ricostruzione". Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi ad Arquata del Tronto. Da velocizzare anche il lavoro che si sta facendo "con le macerie", Complessivamente - ha aggiunto - "lavoriamo in stretto contatto con i Comuni e con le Regioni. Con i presidenti delle Regioni e i rappresentanti dei Comuni ci vediamo settimanalmente per valutare lo stato e per le macerie. Ci siamo e continueremo ad esserci".

15:05Uragano Maria: sette morti in Dominica

(ANSA-AP) - ROSEAU (REPUBBLICA DOMENICANA), 20 SET - Secondo il consigliere del primo ministro della Dominica, Roosevelt Skerrit, i morti provocati dall'uragano Maria sono almeno sette. Il paese è senza elettricità e con pochissime comunicazioni: "Ci sono tremendi danni, alle case e agli edifici pubblici", ha aggiunto precisando che al momento un bilancio complessivo è ancora prematuro. Ieri l'uragano aveva provocato almeno un morto e due dispersi in Guadalupa.

15:05Calcio: Moratti, non prenderò quote Inter da Thohir

(ANSA) - MILANO, 20 SET - "No, non ho assolutamente intenzione di acquistare da Erick Thohir una quota dell'Inter. Avevo già il 30% del club nerazzurro e l'ho ceduto, perché ora dovrei volerlo riacquisire da Thohir?": lo dice all'Ansa l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, in relazione alle voci che sono riprese a circolare riguardo un suo nuovo coinvolgimento nell'assetto societario del club nerazzurro.

15:04Catalogna: Rajoy, lo stato deve reagire

(ANSA) - MADRID, 20 SET - Davanti alla sfida dell'indipendenza catalana, che "non rispetta la legge", "logicamente lo stato deve reagire" ha detto il premier spagnolo Mariano Rajoy dopo il blitz ddella Guardia Civil a Barcellona. Nessuno stato al mondo può accettare quanto stanno facendo: erano avvertiti, ha aggiunto, sapevano che il referendum non si può fare perché contrario alla sovranità nazionale e al diritto di tutti gli spagnoli di decidere cosa vogliono per il loro paese".

15:03Calcio: Moratti, ieri brutta Inter ma è solo episodio

(ANSA) - MILANO, 20 SET - "Credo che l'Inter debba essere diversa da quella vista ieri a Bologna. E' stata una brutta partita". L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti commenta, all'Ansa, la prestazione della squadra nerazzurra che ieri ha pareggiato su rigore al Dall'Ara. "E' stata una sfida non bella - aggiunge - giocata forse con la stanchezza frutto della partita di Crotone e degli impegni molto ravvicinati. Sono convinto però che sia solo un episodio perché l'Inter ha buoni giocatori e un allenatore ottimo".

15:03Corea Nord: Trump, Hillary critica ma è colpa sua

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Dopo avere permesso alla Corea del Nord di fare ricerca e costruire armi nucleari (Nukes) mentre era Segretario di Stato (anche Bill C), adesso la Corrotta Hillary critica": lo scrive il presidente americano Donald Trump in un tweet.

15:00Messico: crollo scuola, almeno 32 i bambini morti

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 20 SET - E' di 36 morti -32 bambini e quattro adulti- il nuovo bilancio di vittime dopo il crollo della scuola 'Enrique Rebsamen' di Città del Messico, secondo un inviato del quotidiano Excelsior sul luogo del disastro. Secondo un conteggio non ufficiale, 14 persone sono state tratte in salvo dalla scuola, ma almeno una ventina potrebbero trovarsi ancora intrappolate sotto le macerie.

Archivio Ultima ora