E’ guerra fredda Pd-Mdp, ora si apre il fronte Commissione banche

Pubblicato il 21 giugno 2017 da ansa

ROMA. – E’ guerra “solo” fredda, almeno fino ai ballottaggi, tra Pd e Mdp dopo lo strappo su Consip. Il premier Paolo Gentiloni, dopo aver fatto trapelare la sua “irritazione” per l'”ambiguità” dei bersaniani, prova ora a far decantare la tensione dentro la maggioranza e anche gli ex dem, in una riunione al Senato, concordano sull’evitare nuove rotture in fase di voto anche se, insiste Bersani, “non ci tapperanno la bocca”.

Matteo Renzi liquida il voto al Senato come uno “show per una presunta fuga di notizie” mentre il punto, sostiene, è un altro: “Non vi fa accapponare la pelle l’ipotesi che siano state costruite prove false contro esponenti delle Istituzioni?”.

Il giorno dopo il voto a Palazzo Madama, il capogruppo Pd in commissione Affari istituzionali alla Camera Emanuele Fiano ammette che con l’ad di Consip Luigi Marroni era venuto meno “il rapporto di fiducia con il governo” a maggior ragione dopo che nel secondo interrogatorio “avrebbe confermato le sue accuse”.

Parole che scatenano M5S ma anche Bersani per il quale una simile affermazione è “allucinante: non si può cacciare uno perché davanti alla giustizia dice una verità o una sua dichiarazione scomoda per il governo”. Insomma Mdp si attesta sul fronte opposto agli alleati nella vicenda Consip e per il futuro separa la sua lealtà al governo nei voti di fiducia con la libertà di dire la propria nel merito.

E sulla centrale degli acquisti lancia un allarme il presidente Anac Raffaele Cantone: “Consip va difesa e bisogna stare attenti a non buttare via il bambino e l’acqua sporca”.

Ma la vicenda Consip non sembra l’unica ad incrinare i rapporti tra Pd e Mdp, che l’1 luglio si prepara a far salpare la propria barca con Giuliano Pisapia a piazza Santi Apostoli, dove, a quanto si apprende, parteciperà anche il capo della minoranza Pd Andrea Orlando nel tentativo di tener aperto un dialogo, sempre più difficile, tra sinistra e Pd.

Intanto la Camera ha dato il via libera alla nascita della commissione d’inchiesta sulle banche, un altro fronte caldissimo che le opposizioni vogliono cavalcare per andare all’attacco della sottosegretaria Maria Elena Boschi per Banca Etruria. Mentre per il leader Pd sarà l’occasione, spiega il capogruppo alla Camera Ettore Rosato, “per fare luce su tanta demagogia a buon mercato” dopo che “il primo governo che si è posto davvero il problema sul nostro sistema bancario è stato quello di Renzi”.

E, incalza il senatore dem Andrea Marcucci, “anche per la vicenda Banca Etruria, come sta succedendo per Consip, la verità prima o poi verrà a galla” sostenendo che “i guai per Banca Etruria potrebbero essere partiti da un’incauta comunicazione di un funzionario del Tesoro, rivolta agli uffici del Commissario europeo per la concorrenza”.

Nei prossimi dieci giorni sarà scelto il presidente della commissione, un ruolo delicato anche se i tempi della bicamerale saranno stretti. Nei giorni scorsi Renzi ha indicato la presenza di Matteo Orfini nella bicamerale e per scegliere gli altri 19 membri il Pd ha chiesto ai suoi, a quanto si apprende, che chi vuole candidarsi non appartenga ad altre commissioni d’inchiesta e preferibilmente non abbia altri incarichi di responsabilità parlamentare.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

18:48Calcio: Juve ufficializza Matuidi, al Psg vanno 20 mln

(ANSA) - TORINO, 18 AGO - Accordo firmato per Blaise Matuidi. Il trentenne centrocampista francese è ufficialmente della Juventus. Al Psg andranno - precisa il club bianconero - 20 milioni, pagabili in tre anni, e potenzialmente fino ad altri 10,5 milioni "in funzione del numero di partite ufficiali" giocate da Matuidi "nel corso della durata contrattuale", che è di tre anni.

18:42Ciclismo: Vuelta, Nibali punta al successo

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Sono convinto di fare bella figura, ce la metterò tutta. La mia squalifica di due anni fa? Commisi un'infrazione, ma la sanzione nei miei confronti fu più severa di quanto meritassi, proprio com'è avvenuto nell'ultimo Tour con Sagan". Vincenzo Nibali ha un conto aperto con la Vuelta: se l'aggiudicò nel 2010, dimostrandosi per la prima volta corridore da grandi giri, ma nel 2015 finì nell'occhio del ciclone, dopo essersi attaccato all'ammiraglia. Accadde il 23 agosto, nella prima tappa della corsa spagnola: lo 'Squalo dello Stretto' finì a terra, poi arrivò al traguardo con circa 1' di ritardo dai big. La giuria fu impietosa e lo squalificò assieme a una delle due ammiraglie dell'Astana, la squadra di allora. "Mi sento bene, ho lavorato duro a San Pellegrino - le parole di Nibali -: ha faticato in salita e adesso punto al massimo. Sono in tanti a volere il successo, ma io voglio chiudere la stagione con una grande vittoria. Peccato che la Bahrain Merida quest'anno sia stata davvero sfortunata".

18:37Multa sigaretta in auto: sindaco, leggi vanno osservate

(ANSA) - TRIESTE, 18 AGO - "Le leggi vanno osservate. Finiamola con lo scalpore che sorge quando si applicano le norme". Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza (Forza Italia), commenta così la multa comminata dai vigili urbani del capoluogo giuliano a un automobilista sorpreso mentre fumava una sigaretta alla guida della propria autovettura con a bordo il proprio figlio minorenne. Secondo Dipiazza, "in autostrada si va a 130 all'ora e lo stesso vale in questo caso: è una legge dello Stato e va fatta osservare. Mi chiedo perché non si danno le multe a chi guida mentre usa lo smartphone: ormai lo fanno tutti". Dipiazza si sofferma sulla questione del fumo, ricordando "le foto paurose che si vedono su pacchetti: non si dovrebbe mai fumare davanti a un bambino, fuori e dentro una macchina".

18:36Sgomberati 2.200 migranti a nord di Parigi

(ANSA) - PARIGI, 18 AGO - Questa mattina, all'alba, la polizia ha sgomberato 2.200 migranti da Porte de La Chapelle, a nord di Parigi. I migranti sono stati redistribuiti in 18 centri sparsi in tutta la regione dell'Ile-de-France. Un gruppo è stato accompagnato in un nuovo campo a Porte de Versailles, a sud-est della capitale. Un'operazione organizzata "in gran segreto" secondo Le Parisien, che ha provocato un'ondata di proteste da parte dei residenti e dei rappresentanti locali. "Il prefetto della regione mi ha detto di non aver trovato altri posti nell'Ile-de-France", ha affermato Philippe Goujon, presidente del 15/mo arrondissement, sottolineando di aver saputo "per caso che un campo con 500 migranti si sarebbe installato" nel quartiere.

18:23Barcellona: Guardiola, città si risolleverà

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Barcellona si risolleverà e dimostrerà che bel paese sia, la Catalogna e la Spagna". Non è una vigilia di campionato come tutte le altre per Pep Guardiola: l'attentato sulle Ramblas ha colpito al cuore la terra del tecnico del Manchester City. Il catalano si è esposto in prima persona nella battaglia per l'indipendenza della Catalogna, diventando una bandiera in favore del separatismo. "Il nostro pensiero è alla gente che sta lì - dice Guardiola - è già successo in Francia e a Londra. Sono vicino alle famiglie che hanno perso dei cari. Speriamo che non debba più succedere nulla di simile in nessuna parte del mondo". Nella notte dell'attentato alla Manchester Arena, la moglie e le due figlie dell'ex giocatore si trovavano al concerto di Ariana Grande: "Sono in stato di choc" aveva scritto allora Guardiola, dopo la grande paura rassicurando però che la sua famiglia stava bene.

18:16Calcio: Diego Costa, potrei andare altrove

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il futuro di Diego Costa all'Atletico Madrid comincia a diventare un po' più nebuloso e per la prima volta il bomber del Chelsea apre alla possibilità di "andare altrove". In un'intervista a Espn il centravanti ha ripetuto che la sua intenzione è quella di tornare ai colchoneros, ma - ha aggiunto - "se il club non farà uno sforzo per acquistarmi posso cambiare idea e andarmene in un'altra squadra pronta a scommettere su di me". "Finora - ha aggiunto Costa - ho dimostrato il mio interesse a giocare nell'Atletico, però se i due club non si mettono d'accordo e l'Atletico non fa un ulteriore sforzo, non posso andarci. Il Chelsea mi ha offerto a molti club, ma io sono stato molto chiaro con loro: ho detto che se non faccio più parte dei piani del tecnico, allora voglio scegliere io il mio destino. Non permetterò ad altri di decidere il mio destino per guadagnare più soldi Sto parlando con l'Atletico - ha concluso Diego Costa - però può succedere che da qui a 10 giorni io vada altrove".

18:13Germania: attacco con coltello, un morto e un ferito

(ANSA) - BERLINO, 18 AGO - Una persona è stata uccisa e un'altra è rimasta ferita in un attacco di una persona armata di coltello a Wuppertal, nel Nordreno-Westfalia. Lo scrive la Dpa. Il responsabile è in fuga.

Archivio Ultima ora