Via libera della Camera a Commissione banche, un anno per le indagini

Pubblicato il 21 giugno 2017 da ansa

ROMA. – Via libera definitivo all’unanimità, e con sole tre astensioni dell’Aula della Camera alla commissione d’inchiesta sulle banche, che potrà agire ad ampio raggio, dagli istituti sostenuti dalla mano pubblica a quelli in risoluzione. Una chance, ha detto il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, “per fare chiarezza sulle molte situazioni che hanno provocato le crisi bancarie”, a patto che ci si muova in fretta e “senza strumentalità”.

Tutti positivi i commenti delle forze politiche: Renato Brunetta di Fi definisce la commissione “l’unica cosa buona fatta in questa legislatura”, mentre il M5S, con Alessio Villarosa tiene un intervento durissimo e polemico sulla vicenda Etruria e accusa la maggioranza di “aver perso tempo” nel dare il via libera allo strumento di indagine.

Ecco in sintesi come sarà la bicamerale:

40 COMPONENTI, NODO PRESIDENZA: composta da 20 deputati e 20 senatori (dovranno dichiarare alla presidenza della Camera di appartenenza di non avere ricoperto incarichi di amministrazione e di controllo negli istituti bancari oggetto dell’inchiesta), ora scatta la ricerca del profilo adatto a ricoprire il ruolo di presidente, che anche le opposizioni rivendicano. La bicamerale ha un orizzonte temporale di un anno per concludere le sue indagini, che dipenderanno però dalla fine della legislatura, e procederà con i poteri e le limitazioni dell’autorità giudiziaria. Non potrà esserle opposto il segreto d’ufficio né il segreto professionale o quello bancario.

PLATEA AMPIA, DA DISSESTI A RISOLUZIONE: l’ambito di inchiesta andrà dalla verifica della gestione degli istituti in crisi o finiti sotto l’ombrello pubblico, come accadrà a Mps, che ha già fatto richiesta di ricapitalizzazione precauzionale, e probabilmente alle due venete. Ma si indagherà anche sulle banche finite in risoluzione, che al momento sono le vecchie Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti.

FARO SU COMPENSI MANAGER E VENDITE AL RETAIL: la commissione potrà indagare su modalità e strumenti adottati dagli istituti per la raccolta, con particolare attenzione alla “correttezza” della vendita di prodotti alla clientela retail, soprattutto di obbligazioni, ma anche sui modelli di gestione e sui criteri adottati per la remunerazione dei manager.

SI INDAGA ANCHE SU EFFICACIA REGOLE E VIGILANZA: Nel suo spettro di azione, la commissione includerà anche l’operato nelle crisi delle autorità di vigilanza. Un tema non indifferente in vista anche della scadenza del mandato del governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco a fine anno, mandato rinnovabile (una sola volta) a discrezione del governo.

(di Francesco Bongarrà/ANSA)

Ultima ora

11:11Violenza donne: campagna shock scuote Tunisia

(ANSAmed) - TUNISI, 24 NOV - Le strade di Tunisi e delle principali città del Paese sono tappezzate da manifesti che ritraggono, secondo lo stesso schema, una donna fotografata di spalle con una scritta che spiega quanto le accade e quel che la gente pensa di lei. Ecco alcuni esempi: giovane donna violentata, (finirà per dimenticare) - donna molestata sul luogo di lavoro (altre meno fortunate sono disoccupate) e ancora donna aggredita dal marito (è il destino che ha voluto così). Si tratta della campagna di sensibilizzazione "Faddina", lanciata dal Fondo dell'Onu per la Popolazione (Unfpa) nell'ambito della lotta contro le violenze alla donne per denunciare luoghi comuni della società che riguardano la donna, e che ha suscitato in Tunisia un'ondata di commenti negativi sui social network ma anche da parte alcune associazioni a difesa dei diritti delle donne, costrette a riflettere sulla reale situazione femminile in un paese dipinto con la legislazione più avanzata in materia rispetto a tutti gli altri paesi arabi e maghrebini.

11:02Cina: gravi abusi in scuola materna a Pechino, si indaga

(ANSA) - PECHINO, 24 NOV - Scuote la Cina un grave caso di abusi in una scuola materna di Pechino, finita nel mirino dopo che alcuni genitori hanno denunciato che i loro bambini erano stati maltrattati, picchiati, costretti a spogliarsi ed anche ad ingerire farmaci non ben identificati. I piccoli, in base a quanto denunciato dai familiari, tornavano a casa con lividi e segni di aghi nella pelle. Così riportano diversi media cinesi. Le indagini sono subito scattate da parte delle autorità e la Commissione municipale di istruzione di Pechino ha annunciato che stamattina la scuola verrà ispezionata. La società proprietaria dell'istituto scolastico, la Ryb Education, ha diffuso un comunicato nel quale dichiara la sua piena collaborazione alle indagini ed sostiene di aver sospeso alcuni insegnanti.

10:52Siria: opposizione andrà unita a negoziati Onu

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - I rappresentanti dei diversi gruppi di opposizione siriana hanno trovato un accordo per inviare un'unica delegazione al prossimo round dei colloqui di pace sotto l'egida dell'Onu, il 28 novembre a Ginevra. Lo riferiscono i media internazionali. L'intesa è arrivata nel corso dei colloqui tra 140 esponenti di diversi gruppi che si stanno svolgendo nella capitale saudita, Riad.

10:41Germania: Spd apre,’non si negherà a colloqui governo’

(ANSA) - BERLINO, 24 NOV - Nella notte è arrivata l'apertura dei socialdemocratici tedeschi ai colloqui per il governo, dopo il fallimento del tentativo "Giamaica". "La Spd ha la ferma convinzione che si debba parlare. La Spd non si negherà ai colloqui", ha detto il segretario generale Hubertus Heil. Nelle stesse ore sono state smentite le voci circa le possibili dimissioni del leader Martin Schulz, finito sotto pressione per la velocità con cui aveva escluso di sedersi al tavolo con Angela Merkel dopo il fallimento di domenica con i liberali e i verdi.

10:40Pistorius, in appello pena aumentata a 13 anni carcere

(ANSA) - BLOEMFONTEIN (SUDAFRICA), 24 NOV - Oscar Pistorius è stato condannato in appello a 13 anni e 5 mesi di carcere per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp. In primo grado l'ex campione olimpico era stato condannato a sei anni. E' la seconda volta che i procuratori si erano rivolti all'Alta Corte d'appello per sfidare la sentenza di primo grado, ritenuta troppo lieve.

09:58Siria: Astana, ottavo round negoziale dopo il 20 dicembre

(ANSA) - MOSCA, 24 NOV - L'ottavo round negoziale di Astana sulla soluzione della crisi siriana potrebbe tenersi dopo il 20 dicembre. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri kazako kylbek Kamaldinov citato da Interfax.

09:54Molestie: anche Uma Thurman contro Weinstein

(ANSA) - WASHINGTON, 24 NOV - Anche l'attrice Uma Thurman punta il dito contro Harvey Weinstein. La protagonista di Kill Bill, pellicola prodotta da Weinstein, ha colto l'occasione della festa del Ringraziamento e di un post su Instagram per rompere il silenzio: "Ho detto che ero arrabbiata di recente, e avevo alcuni motivi, #metoo, nel caso non si capisse dal'espressione del mio volto". Nelle scorse settimane, con l'irrompere delle prime rivelazioni su Weinstein, Uma Thurman aveva affermato che preferiva aspettare prima di parlare. "Credo sia importare seguire i propri tempi, essere giusti, esatti, quindi... felice giorno del Ringraziamento a tutti! (Escluso te Harvey, e tutti i tuoi perfidi cospiratori - sono contenta che procede a rilento - non ti meriti un proiettile", ha scritto l'attrice.

Archivio Ultima ora