Berlusconi: “Sono in campo, penso di prendere il 30%”

Pubblicato il 21 giugno 2017 da redazione

Silvio Berlusconi in una foto d’archivio.
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

ROMA,. – Silvio Berlusconi distingue l’Islam di pace da quello di “guerra alla Maometto”, poi conferma di “essere in campo” e che prenderà “il 30%”, ribadisce che solo “un centrodestra unito è in grado di vincere”, annunciando che c’è “già un programma comune”. Infine, dichiara di stimare Carlo Calenda, che pensa di incontrare molto presto, picchia duro sui grillini (“gente senza mestiere”) e prende le distanze nettamente dalle grandi intese: “Mai pensato di governare con Renzi, noi e il Pd siamo alternativi, per progetto, visione, metodo, valori di riferimento”.

L’ex Presidente del Consiglio, a poche ore dai ballottaggi, ritorna in tv in grande stile. Nel suo tradizionale doppio petto blu, cravatta in tinta, torna nel salotto di Porta a Porta, nello stesso studio 5 di Via Teulada dal quale lanciò messaggi che sono rimasti nella recente storia politica, basti pensare alla firma del Contratto con gli Italiani e le tante opere pubbliche illustrate con il pennarello.

Da garantista convinto si dice contrario alle dimissioni della Raggi, che, ironizza, semmai dovrebbe lasciare per “incompetenza”. Difende anche Renzi e Boschi per quanto riguarda gli scandali Consip e Banca Etruria: “Che parlino con i loro genitori è nelle cose, è tutta una montatura”.

Ma tira fuori gli artigli quando attacca gli ultimi anni di vita politica, quelli successivi alla caduta del suo governo. “Dopo cinque colpi di Stato, dopo 4 governi non eletti dal popolo si cade in prostrazione, ma meglio non pensarci”, sospira il Cavaliere. Parla anche di Milan. Prima, su Telelombardia, preferisce non dare giudizi sulla nuova proprietà. Poi, però, da Vespa, interviene nella vicenda Donnarumma: “Con le mie doti di convincimento, avrei trovato una strada di mezzo per convincerlo a rimanere per un po’ e poi per fargli fare il grande colpo della vita”.

L’ex premier usa il bastone e la carota con Matteo Salvini. Al settimanale Tempi, lo definisce un leader “efficiente”. In tv gli rivolge un “cheapeau”, per essere stato capace di portare la Lega “dal 4% al 12%”. Ma lo esorta a non preoccuparsi alla leadership del centrodestra e annuncia che sarebbe pronto a lasciare l’Italia, in caso di un governo Lega-M5s. Acido anche con Angelino Alfano: “Le nostre porte non sono aperte a chi cerca una alleanza di comodo in vista delle elezioni”.

Al Cav replica polemico Fabrizio Cicchitto, secondo cui “fu lui ad inventare il sostegno al governo delle larghe intese presieduto da Enrico Letta e poi successivamente a fare il patto del Nazareno con il governo Renzi”.

Durissimo, invece, infine, contro il movimento di Beppe Grillo: “Non credo che ci sia un candidato premier tra i grillini, nessuno di loro ha un mestiere, ma come i loro elettori, appartengono a chi non ha nulla. 15 milioni di persone che votano contro l’establishment, votano Grillo che ha promesso reddito di cittadinanza. Ma non è possibile – conclude Berlusconi – perchè costa 130 miliardi di euro”.

(di Marcello Campo/ANSA)

Ultima ora

17:49Afghanistan: Tillerson apre a ‘talebani moderati’

(ANSA) - NEW YORK, 23 OTT - Il segretario di stato americano Rex Tillerson, in visita a Kabul e alla base Usa di Bagram, apre alla presenza dei talebani in un futuro afghano. "Se rinunceranno alla violenza e al terrorismo e si impegneranno per la stabilita' del Paese c'e' spazio per elementi moderati del talebani", ha spiegato, lanciando anche un monito al Pakistan: deve fare di piu' contro i terroristi nelle aree di confine.

17:44Tennis: Wta Finals, vincono Halep e Wozniacki

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - La seconda giornata delle Wta Finals di tennis ha visto impegnate a Singapore le protagoniste del Gruppo Rosso. La numero uno del mondo, la romena Simona Halep, ha sconfitto per 6-4 6-2 la francese Caroline Garcia. Ancora meglio ha fatto la danese Caroline Wozniacki che ha liquidato per 6-2 6-0 l'ucraina Elina Svitolina. Domani toccherà di nuovo al Gruppo Bianco con la sfida tra le due giocatrici uscite sconfitte dai match di domenica, Venus Williams e Jelena Ostapenko, e quella tra le due leader del girone, Karolina Pliskova e Garbine Muguruza.

17:27Kenya: ministro dell’Interno, non tollereremo disordini

(ANSA) - IL CAIRO, 23 OTT - Il ministro dell'Interno keniano ha rivolto un monito all'opposizione affermando che non verrà tollerato il "caos" durante la ripetizione delle elezioni presidenziali, giovedì prossimo. Lo riferisce il sito del quotidiano keniano The Star. Fred Matinag'i durante un incontro con i capi della sicurezza ha assicurato che essi resisteranno a qualsiasi tentativo di creare disordini in Kenya. "Coloro che stanno cercando di sovvertire la costituzione, devono conoscere il codice penale - ha detto il ministro - c'è differenza fra rivoltosi e dimostranti. Non siamo stupidi" e "abbiamo l'opportunità di garantire che il Paese venga governato nel modo giusto". Nei tre giorni di disordini che seguirono le elezioni dell'8 agosto poi annullate morirono 37 persone secondo un bilancio fornito due settimane fa da una ong sostenuta dal governo. Secondo Amnesty International e Human Right Watch gli oppositori uccisi sono stati invece di più, almeno 67.

17:26Calcio: tifosi Lazio, adesivi antisemiti in Curva Sud

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Adesivi con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte antisemite di ogni tipo: questo il lascito dei tifosi laziali alla Curva Sud dello stadio Olimpico (la Nord, quella tradizionale dei sostenitori biancocelesti, è squalificata per razzismo) dopo la partita col Cagliari di ieri sera. Gli adesivi e i volantini offensivi sono stati rimossi in mattinata dagli addetti alle pulizie dello stadio in vista della gara di mercoledì della Roma con il Crotone. Immediata la protesta della comunità ebraica romana.

17:25Calcio: Milan, parla il motivatore di Bonucci

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - "Bonucci è un soldato non nato campione e questo bagno di umiltà gli farà bene": così Alberto Ferrarini, il 'motivatore' dell'ex bianconero oggi al Milan e finito al centro delle critiche e delle polemiche dopo tante prestazioni opache e il 'rosso' rimediato ieri contro il Genoa a San Siro. Intervenuto a 'Tutti Convocati' su Radio 24, Ferrarini ha parlato della sua esperienza professionale "nei confronti di questo ragazzo che conosco da quando era in tribuna a Treviso, parliamo del 2008. Per me è sempre stato il 'soldato' in primis di Antonio Conte, e poi è stato un soldato comunque della Juventus, un soldato, un uomo della triade Buffon, Barzagli e Chiellini. Quindi - aggiunge - con tutto il rispetto io penso che se dovesse fare questo passo indietro (rinunciare alla fascia di capitano, ndr) e tornare nel suo ruolo, riuscirebbe a dare il meglio dov'è più accentratore. Quindi magari meno responsabilità, perchè lui deve focalizzarsi totalmente su sè stesso".

17:22Smog: proseguono misure emergenza in Emilia Romagna

(ANSA) - BOLOGNA, 23 OTT - E' ancora allarme smog in Emilia-Romagna: prorogate fino a giovedì le misure di emergenza. In particolare misure di primo livello sono state decise per Bologna, Imola e per i Comuni dell'agglomerato (Argelato, Calderara, Casalecchio, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell'Emilia, Ozzano dell'Emilia, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) dove l'Arpae ha rilevato sforamenti dei livelli di PM10 per 10 giorni consecutivi. In queste aree rimangono in vigore le misure emergenziali: nella fascia oraria 8,30-18,30 il blocco della circolazione è esteso a tutti i veicoli diesel fino a euro 4 e benzina euro 0-1, insieme all'obbligo di riduzione della temperatura negli ambienti, al divieto di uso di generatori di calore a biomassa legnosa, di combustione all'aperto e la sosta di veicoli col motore acceso. L'allerta smog di secondo livello riguarda i Comuni di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Carpi (Modena), Castelfranco Emilia (Modena), Formigine (Modena), Sassuolo (Modena) e Cento (Ferrara). (ANSA).

17:11Russia: in coma indotto reporter accoltellata

(ANSA) - MOSCA, 23 OTT - La giornalista di Radio Eco di Mosca Tatiana Felghengauer, accoltellata oggi in redazione, si trova in coma indotto farmacologicamente dopo essere stata operata: lo riferisce il direttore dell'emittente, Alexiei Venediktov. Precedentemente, era stato riferito che la reporter versa "in condizioni generalmente gravi" ma non è in pericolo di vita.

Archivio Ultima ora