Calcio venezuelano: Carabobo, Caracas, Deportivo La Guaira e Monagas sognano la finale

Pubblicato il 21 giugno 2017 da redazione

Caracas FC

CARACAS – Il Torneo Apertura ha alzato il sipario 155 giorni fa, quando 18 squadre in rappresentanza di 13 regioni hanno lottato giornata dopo giornata per portare a casa punti preziosi per entrare nel G8 della Primera División. Adesso questo gruppo si è ridotto alla metà e stasera solo due squadre avranno ancora la possibilità di mettere in bacheca la coppa del Torneo Apertura 2017. Queste squadre sono Caracas e Deportivo La Guaira da una parte del tabellone e dall’altra Carabobo e Monagas.

Gli scenari dove si deciderà chi saranno le protagoniste della finale saranno lo Stadio Olímpico della UCV e il Misael Delgado di Valencia.

I primi a scendere in campo saranno Caracas e Deportivo La Guaira, gara in programma alle 16:45. I rojos del Ávila partiranno dal 2-1 esterno ottenuto sabato. I ragazzi di Noel Sanvicente cercheranno di qualificarsi per la prima volta nella loro storia ad una finale dell’octagonal. Ricordiamoci che il format octagonal è in vigore da un anno e mezzo. in caso di sucesso, il Caracas potrebbe mettere in bacheca il suo quinto Torneo Apertura dopo quelli conquistati nel 2002, 2003, 2006, 2007 per poi giocarsi la possibilità di vincere il suo 12esimo scudetto.

“Nell’andata abbiamo iniziato il match in una maniera un po’ disordinata, poi siamo riusciti a sistemare la situazione a gara in corso e ribaltare la gara, che la cosa che conta. Adesso, giocheremo un’altra finale dove dovremo essere concentrati come nella gara di sabato. La squadra ha lavorato per correggere gli errori che abbiamo commesso nell’andata. Dobbiamo concentrarci nell’obiettivo di fare gol e non subirne nessuno. In questo moto raggiungeremo il nostro obiettivo”.

Dal canto suo, la formazione allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragò cercherà di ribaltare la score dell’andata, ma per centrare quest’impresa dovrà segnare almeno due reti.

Ma il tecnico di origine calabrese conosce bene il potenziale della sua squadra, e sá che i suoi hanno la capacità di ribaltare lo svantaggio.“C’è ancora tempo, abbiamo perso la prima gara, ma non abbiamo il playoff. Abbiamo 90 minuti per tentare di vincere anche noi e cercare il pass per la fase successiva”.

Dopo le due Coppe Venezuela conquistate nel 2014 e 2015, la corazzata arancione vuole giocarsi la possibilità di portare a casa la prima coppa di un Torneo Apertura.

La gara in programma oggi a Valencia, fischio d’inizio alle 20:00, tra Carabobo e Monagas sarà storica per le due formazione: qualsiasi sia la vincente disputerà per la prima volta una finale.

Nella gara d’andata disputata sul campo del Monumental di Maturín queste due formazioni hanno pareggiato a reti bianche. Per i granata, l’unico risultato possibile è la vittoria, mentre gli orientali avranno due risultati a disposizione: una vittoria o un pareggio con gol. In caso che dopo i 90 minuti la gara continuasse sullo 0-0, si deciderà tutto dai tiri dagli undici metri.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

13:39Germania: Berlino,corteo 500 neonazi,tensione con oppositori

(ANSA) - BERLINO, 19 AGO - Tensione a Berlino dove almeno 500 neonazisti hanno marciato in onore del 30esimo anniversario dalla morte di Rudolf Hess mentre altri 500 contro-manifestanti si sono riuniti vicino al corteo nel quartiere di Spandau. A separare i due cortei, la polizia antisommossa. Il portavoce, Carsten Mueller, ha detto che le autorità hanno importo una serie di restrizioni sulla marcia per assicurarsi che procedesse in maniera pacifica. In sostanza, la polizia ha autorizzato i manifestanti dell'ultradestra a marciare, senza però inneggiare al gerarca nazista, morto nella prigione di Spandau.

13:38Barcellona: Comitato sicurezza a Milano, rafforzate misure

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - A Milano rafforzate ulteriormente le misure di sicurezza in seguito all'attentato di Barcellona: sono state posizionate nuove barriere agli accessi laterali della Galleria Vittorio Emanuele, accanto a piazza Duomo, e presto ne arriveranno altre nella zona della Darsena e dei navigli. Lo ha riferito la vicesindaco Anna Scavuzzo al termine del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza convocato in Prefettura dopo l'attacco di Barcellona. "Ci stiamo concentrando sul Duomo e sulla Galleria e stiamo facendo le verifiche per il posizionamento dei new jersey in Darsena e Navigli" ha precisato.(ANSA).

13:21Terrorismo: Viminale, espulsi 3 stranieri

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Due cittadini marocchini ed un cittadino siriano sono stati espulsi dal territorio nazionale per motivi di sicurezza. Lo rende noto il Viminale. Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese dal gennaio 2015 ad oggi.

12:53Calcio: Genoa, Juric ‘l’obiettivo è la salvezza’

(ANSA) - GENOVA, 19 AGO - L'obiettivo è la salvezza, è questa la realtà". Lo ha detto l'allenatore del Genoa Ivan Juric nella conferenza alla vigilia del debutto in campionato a Reggio Emilia col Sassuolo. Il mister rossoblù deve fare i conti con alcune emergenze soprattutto in difesa (mancherà Izzo ancora squalificato per la vicenda del Calcioscommesse ai tempi dell' Avellino) e in attacco, perchè Lapadula non è ancora disponibile. Juric ha le idee chiare: "Nella retroguardia toccherà a Rossettini, anche se è arrivato da pochi giorni. Mentre davanti giocherà Galabinov, avrà un'occasione importante. Nazionale". Tra le novità un possibile posto da titolare dal 1' per il centrocampista Omeonga e il giovanissimo Salcedo in attacco: "E' un giocatore giovane ma completo" ha spiegato Juric che invita la sua squadra alla massima attenzione col Sassuolo: "E' bello che abbiano tanti italiani ed hanno la capacità di mantenerli. Giocano un buon calcio, prima con Di Francesco e ora con Bucchi: E' sicuramente una squadra con un buon potenziale".

12:38Napoli la provincia con più adolescenti, Ferrara ultima

(ANSA) - BOLOGNA, 19 AGO - Napoli e Caserta sono le province con più adolescenti in Italia, con l'8,3% e l'8% della popolazione, mentre la 'maglia nera' degli abitanti tra 11 e 17 anni spetta a Ferrara (5,2%). Radioimmaginaria, emittente di adolescenti con 40 redazioni in Italia ed Europa, ha rielaborato dati Istat al gennaio 2017 in vista della Teen Parade a BolognaFiere (6-7 settembre), manifestazione per avvicinare gli adolescenti al mondo del lavoro (annunciati i ministri Valeria Fedeli e Giuliano Poletti). "In Italia gli adolescenti sono poco più di 4 milioni, il 6,6% dei cittadini", sottolinea Ludovica, 17enne speaker cremonese di Radioimmaginaria. La top ten delle province con più giovanissimi è appannaggio quasi solo del Sud: al terzo posto Barletta-Andria-Trani sfiora l'8%, davanti a Caltanissetta e Bolzano con 7,7%. Bolzano è l'unica provincia settentrionale ai vertici. Seguono infatti altre province del sud: Foggia, Crotone, Agrigento, Catania e Palermo al 7,3%. (ANSA).

12:38Finlandia: Farnesina conferma, italiana tra 8 feriti

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - La Farnesina ha confermato che una signora italiana è tra i feriti dell'attacco a colpi di coltello avvenuto ieri nella cittadina portuale finlandese di Turku. La donne è ricoverata in ospedale. L'unità di crisi del Ministero degli Esteri e l'ambasciata italiana a Helsinki si sono immediatamente attivate - si apprende - per ogni cura e assistenza. La polizia finlandese ritiene che l'episodio, in cui sono morte due persone e ferito lo stesso assalitore, sia un atto di terrorismo .

12:38Venezuela: Ortega Diaz fuggita in Colombia in barca

(ANSA) - CARACAS, 19 AGO - L'ex procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, è fuggita dal suo Paese in barca ed è arrivata in Colombia, dove ha chiesto asilo alle autorità locali. La notizia, anticipata dalla stampa di Caracas, è stata confermata dalle autorità colombiane. Ortega Diaz ha prima raggiunto la costa caraibica del Venezuela e dalla penisola di Paraguanà ha raggiunto in barca Aruba, da dove ha preso un aereo privato che l'ha portata a Bogotà. L'ex procuratrice è fuggita insieme al marito, il deputato chavista German Ferrer, e due suoi collaboratori della Procura, tutti ricercati dalle autorità venezuelane.

Archivio Ultima ora