Calcio venezuelano: Caracas e Monagas finalisti del Torneo Apertura

Pubblicato il 22 giugno 2017 da redazione

Gabriele Rosa del Caracas FC

CARACAS – I finalisti dell’Octagonal del Torneo Apertura saranno Caracas e Monagas, che hanno eliminato rispettivamente Deporivo La Guaira e Carabobo.

I rojos del Ávila hanno timbrato il pass per la fase successiva dopo aver battuto ai calci di rigore il Deportivo. Durante i 90 minuti di gioco, la gara si era conclusa 1-2 in favore della formazione allenata dall’italo-venezuelano Eduardo Saragó, eguagliando lo score della gara d’andata. Per questo motivo, sono stati necessari i calci di rigore che si sono conclusi 4-3 per i ragazzi di Noel Sanvicente.

Sul campo dello stadio Olímpico, entrambe le squadre scendono in campo e giocano una gara a viso aperto sfiorando il gol in diverse occasioni. A sbloccare il risultato ci pensa Darwin González al 21′ portando in vantaggio la corazzata arancione. Si va al riposo sullo 0-1, con questo risultato, nonostante la sconfitta ad andare in finale sarebbe stato il Caracas.

Nella seconda frazione di gioco, il Deportivo La Guaira segna lo 0-2 grazie al rigore trasformato dall’ex Zamir Valoyes al 50′.

Quando gli arancioni pregustavano già l’importante risultato, a sette minuti dal termine é arrivata la zuccata vincente di Edder Farias su un assist perfetto di Eduardo Fereira mandando in delirio i tifosi presenti sugli spalti dell’Olimpico. Con questa rete, Farías vola in vetta alla classifica marcatori del Torneo Apertura con 12 reti, superando il paraguaiano Víctor Aquino del Deportivo Táchira a quota 11.

Dagli undici metri, al Deportivo La Guaira, sono stati fatali i tiri di Francisco La Mantia e Juan Carlos Azócar che hanno spalancato le porte della finale al Caracas.

In questa gara hanno rappresentato la nostra collettivitá con la maglia del Caracas: Rubert Quijada Fasciana, Miguel Mea Vitali (in campo per 53 minuti, al suo posto Edwuin Pernía), Gabriele Rosa, Rafael Arace Gargano (subentrato al 71esimo al posto di Evelio Hernández) e in panchina Maurizio Lazzaro, come asistente di Noel Sanvicente. Mentre, con la corazzata arancione c’erano Vicente Suanno (in campo per 63, al suo posto Diego Guerrero), Francisco La Mantía (entrato all’86esimo per Darwin González) e il mister Eduardo Saragó.

A Valencia, grazie al pareggio esterno 1-1 il Monagas ha estromesso dalla finale il Carabobo: orientali in vantaggio grazie al gol di Dany Febles dopo appena due minuti di gioco grazie ad un assist quirurgico di Anthony Blondell. Il pareggio dei granata é arrivato grazie al guizzo vincente Richard Badillo al 42′. Dopo i novanta minuti di gioco la gara si é conclusa con lo stesso risultato decretando la qualificazione dei guerreros de Guarapiche in virtú dei gol segnati fuori casa, all’andata la gara finí 0-0.

La finale prenderá il via domenica nello stadio Monumental di Maturín con Monagas e Caracas che cercheranno di fare il primo passo importante verso la Coppa del Torneo Apertura. Fischio d’inizio in programma alle 19:00. Il vincitore non solo porterá a casa la coppa, ma avrá garantita la presenza nella fase a gironi della Coppa Libertadores 2018, mentre la perdente parteciperá nella Coppa Sudamericana.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

22:41Incendio in appartamento nel centro di Cosenza, 3 vittime

(ANSA) - COSENZA, 18 AGO - Tre persone sono morte nell'incendio di un appartamento in uno stabile di corso Telesio, nel centro storico di Cosenza. Lo hanno accertato i vigili del fuoco dopo che sono riusciti ad ispezionare i locali una volta spente le fiamme. Le vittime sono due uomini ed una donna che non sono stati ancora identificati ufficialmente. Si dovrebbe comunque trattare delle tre persone che vivevano nell'appartamento - pare abusivamente - due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'incendio è divampato nel pomeriggio e subito si è diffuso il timore che potessero esserci delle vittime, dal momento che i tre - che i vicini dicevano abitare l'appartamento - non erano stati rintracciati all'esterno dell'edificio. Solo il sopralluogo dei vigili del fuoco, avvenuto in serata con molte cautele a causa del rischio di crolli nel vecchio edificio, ha portato alla certezza che i tre erano morti. (ANSA).

22:14Inter: adesso è ufficiale, Murillo al Valencia

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - L'Inter ha ceduto Jeison Murillo al Valencia. L'accordo, annuncia il club nerazzurro in una nota, è stato raggiunto grazie a un prestito biennale con obbligo di riscatto. Il difensore non si era allenato con il resto della squadra ad Appiano Gentile e ha raggiunto la Spagna nel primo pomeriggio. "Al giocatore - scrive l'Inter - i migliori auguri da parte di tutto il club per la sua nuova avventura professionale".

22:03Stadio: Lazio-Coni, accordo di due anni per l’Olimpico

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - La Lazio ha raggiunto l'accordo con il Coni per la disponibilità dello stadio Olimpico nelle prossime due stagioni agonistiche. L'11 agosto scorso era stata invece la Roma a siglare un'intesa con il Comitato olimpico nazionale italiano, ma per tre stagioni, una in più del club biancoceleste presieduto da Claudio Lotito.

Archivio Ultima ora