Mattarella chiede rassicurazioni sui voucher

Un momento del sit-in di Sinistra italiana contro i voucher all'esterno del Ministero del Lavoro a Roma, 4 marzo 2017. ANSA/GIORGIO ONORATI
Un momento del sit-in di Sinistra italiana contro i voucher all’esterno del Ministero del Lavoro a Roma, 4 marzo 2017. ANSA/GIORGIO ONORATI

ROMA. – Sergio Mattarella si fa carico delle preoccupazioni dei sindacati e dei diversi settori del mondo del lavoro sulla normativa relativa ai nuovi voucher contenuta nella manovra correttiva varata lo scorso 24 aprile e chiede al governo di chiarire su questo tema che abusi non ce ne saranno.

Il Colle – si apprende in ambienti parlamentari – interviene dopo aver recepito le perplessità e timori delle parti sociali chiedendo spiegazioni dettagliate all’esecutivo sulla materia. La risposta di Palazzo Chigi arriva anche in maniera pubblica con una nota in cui si fanno alcune precisazioni sostanziali: in occasione della promulgazione del decreto-legge 24 aprile 2017 si legge nella nota di risposta a Mattarella – l’ufficio stampa informa che nei giorni scorsi Palazzo Chigi ha provveduto a far pervenire al Quirinale un appunto sulla nuova disciplina che regola il lavoro occasionale, anche in relazione agli ordini del giorno approvati in materia dalla Camera dei Deputati.

Nell’appunto si illustrano le misure che saranno adottate per garantire la piena ed effettività tracciabilità dei rapporti di lavoro al fine di prevenire possibili abusi. In particolare l’INPS emanerà entro il 30 giugno una circolare per illustrare le nuove procedure e varerà il 10 luglio la piattaforma telematica che non consentirà, a questo riguardo, l’insorgenza di abusi o di rapporti lavorativi irregolari.