Riforma soft del bicameralismo: cambiare i Regolamenti

Pubblicato il 22 giugno 2017 da ansa

Luciano-Violante (Foto Fabio Cimaglia / LaPresse)

ROMA. – Dopo il naufragio del referendum costituzionale del 4 dicembre, Luciano Violante (che riconosce come dagli “errori spesso si impari..”) ci riprova a raddrizzare quelle che da molti vengono considerate le “storture” del bicameralismo perfetto. Così, con il presidente del Senato Grasso, convoca un convegno a Palazzo Giustiniani dal titolo indicativo “Quali limitate riforme dei Regolamenti sono ancora possibili in questa legislatura?” e dal significato evidente: rimettere mano al complesso di norme che regola la vita del Parlamento (e che lui stesso contribuì a modificare in veste di presidente della Camera dal 1996 al 2001) per migliorare il processo legislativo.

E al suo appello rispondono i presidenti dei senatori Pd e FI, Luigi Zanda e Paolo Romani, e l’esperto di riforme costituzionali al Senato del M5S, Vito Crimi. Diserta l’ appuntamento invece il vicepresidente di Palazzo Madama, Roberto Calderoli. “Prima di riformare i Regolamenti – spiega il leghista – bisogna rispettarli”. E perché “parlarne a fine legislatura” quando la bozza di riforma che lui scrisse con Anna Finocchiaro (Pd) e Donato Bruno (FI), appena insediate le Camere, “è rimasta sinora lettera morta?”. Il fatto, incalza, è che dire ora di ritoccare le norme di Camera e Senato è “un modo per mandarsi segnali di fumo sulla legge elettorale”.

E in effetti di legge elettorale parla subito Romani dicendo non solo che questa dovrà “riprendere il suo iter al Senato” perché qui non c’è il rischio del voto segreto, ma anche che è di fatto “la madre” dei Regolamenti: è “in base” a lei infatti che “si compone un Parlamento e si delineano i rapporti tra gruppi e tra maggioranza e opposizione”.

A entrare nel merito è il presidente del Senato Pietro Grasso che lancia una proposta per uniformare il più possibile i Regolamenti di Camera e Senato. Tra le modifiche: norme per evitare la frammentazione dei gruppi; rafforzamento di lavoro e ruolo delle commissioni permanenti; snellimento dell’iter per i progetti del governo. Misure sulle quali concordano tutti da Zanda a Crimi.

Per il primo, c’è tempo per rimettere mano ai Regolamenti ma si deve arrivare a un “patto politico”. “Su pochi ma qualificanti punti – osserva il secondo – un’intesa si può trovare”. Primo tra tutti lo stop alla frammentazione dei gruppi. Un problema che secondo il costituzionalista Beniamino Caravita di Toritto si potrebbe risolvere anche alzando il numero dei parlamentari necessari a formare un gruppo o limitando le componenti all’interno del Misto.

Il problema, osserva il prof che definisce “un abuso” il continuo ricorso al decreto legge, è che quando si scrivono i Regolamenti “ci dovrebbe essere un’idea politica dietro che negli anni ’70 fu ad esempio la centralità del Parlamento”. “Ora – confessa – sinceramente non ne vedo…”. Tra le altre proposte di Grasso: uniformare il criterio di computo degli astenuti (al Senato sono voto contrario e alla Camera non influiscono sulla maggioranza) e dare più poteri ai Presidenti su ammissibilità e votazione degli emendamenti anche “istituzionalizzando” il cosiddetto “canguro”.

(di Anna Laura Bussa/ANSA)

Ultima ora

04:57Usa:stop Trump a piano residenza temporanea 60.000 haitiani

NEW YORK - L'amministrazione Trump mette fine al programma di residenza temporanea concesso a 60.000 haitiani dopo il terremoto. Lo stop entrera' in vigore nel luglio del 2019 alla luce del fatto che Haiti - spiega l'amministrazione - ha compiuto significativi progressi dal terremoto del 2010.

04:50Kosovo: ballottaggi municipali, Pristina a nazionalisti

PRISTINA - Sara' con ogni probabilita' Shpend Ahmeti, rappresentante del movimento nazionalista 'Autodeterminazione', il nuovo sindaco di Pristina, la capitale del Kosovo che e' stata una delle 19 citta' dove domenica si e' votato per i ballottaggi delle municipali. Lo ha reso noto la commissione elettorale, che ha diffuso i dati ancora preliminari del secondo turno delle amministrative. I risultati definitivi si avranno solo dopo l'arrivo per posta delle schede dall'estero e il conteggio di quelle relative a elettori autorizzati a votare in Comuni diversi da quello di residenza.

04:47Argentina: rumore rilevato non di sommergibile, Marina

BUENOS AIRES - Il rumore rilevato nella zona dell'Atlantico sud dove si svolgono le ricerche del sottomarino San Juan disperso ''non corrisponde a quello di un sommergibile''. Lo ha reso noto il portavoce della marina argentina, Enrique Balbi.

01:53Charlie Rose accusato molestie, sospeso

(ANSA) - NEW YORK, 20 NOV - Lo scandalo delle molestie sessuali travolge anche Charlie Rose, lo storico giornalista americano. Cbs lo sospende e la Pbs blocca la produzione e la distribuzione dello suo show per accuse di molestie sessuali da parte di otto donne.

22:41Inviato proiettile con missiva a sindaco Lega di Cascina

(ANSA) - CASCINA (PISA), 20 NOV - Una lettera anonima di minacce e di poche righe contenente un proiettile calibro 28 è stata recapitata stamani al sindaco leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi. Lo ha reso noto lo stesso sindaco spiegando all'ANSA di "non essere al momento in grado di valutare se è davvero pericolosa o meno, ma che comunque non rinuncerò alla mia azione politica". Nella missiva c'è scritto: "Con il tuo razzismo non andrai da nessuna parte. Accetta questo nostro pensiero. Ripuliremo Cascina dalle merde come te". La lettera anonima è stata recapitata in Comune e aperta dall'ufficio protocollo dell'amministrazione cascinese. Il foglio è stato subito consegnato ai carabinieri che l'hanno inviata alla polizia scientifica per effettuare tutti i rilievi del caso. "Io sono convinta - ha concluso Ceccardi - di non essere razzista, ma solo di voler lavorare al servizio dei miei concittadini. E il mio impegno politico a favore prima di tutto degli italiani proseguirà".

22:28Coppa America: ecco nuove barche,monoscafi da oltre 22 metri

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - La 36/a edizione dell'America's cup di vela è cominciata con un salto nel futuro, ma senza rinnegare in toto il passato. Non si tratta di un compromesso tecnologico, ma di una scelta ben precisa, che precede una mini-rivoluzione sostanziale. Da Auckland, nella serata italiana, è rimbalzata la notizia della scelta ufficiale delle nuova barca, da parte di Emirates team New Zealand, il 'defender' del più prestigioso e antico trofeo velico, la cui fase finale si disputerà nel 2021 proprio in Nuova Zelanda. Frutto del lavoro condiviso tra i progettisti del team 'kiwi' e quelli di Luna Rossa, 'challenger of record' (con il guidone del Circolo della vela Sicilia di Palermo) e quindi primo sfidante ufficiale dell'edizione che verrà, la nuova imbarcazione, denominata Ac75, è in realtà un monoscafo rivoluzionario, della lunghezza di 22,86 metri, dotato di appendici (foil) lunghe oltre cinque metri ciascuna, che promettono velocità e spettacolo in ogni condizione di vento, ma anche di mare.

20:51Coniugi uccisi: sottoposto a fermo figlio vittime

(ANSA) - NAPOLI, 20 NOV - E' stato sottoposto a fermo Graziano Afratellanza, per il duplice omicidio dei suoi genitori, la scorsa notte a Parete, nel Casertano. A suo carico sono stati raccolti gravi indizi. In particolare sin dai primi accertamenti è risultato che i due ottantenni erano stati sgozzati con una lama di 14-15 centimetri mentre dormivano. L'esame esterno ha subito fatto ipotizzare ad un'aggressione: il figlio, unico convivente delle vittime si era reso sin da subito irreperibile a bordo della proprio automobile. Durante le indagini trovato abbandonato lungo una strada sterrata, il coltello a lama liscia compatibile con quella dell'omicidio. (ANSA).

Archivio Ultima ora