Uranio: morto militare malato dopo missione in Afghanistan

(ANSA) – ROMA, 24 GIU – Antonio Attianese, il militare ammalato di tumore dopo essere stato in missione in Afghanistan e che a lungo si era battuto per ottenere un adeguato indennizzo e assunzioni di responsabilità a nome di tutte le vittime dell’uranio impoverito, è morto oggi nella sua casa di Sant’ Egidio del Monte Albino. Lo hanno fatto sapere le associazioni Assoranger e Assomilitari fondate da commilitoni che avevano abbracciato la sua causa, da lui presiedute. “Il decesso è avvenuto oggi alle 15,30 dopo lunghi anni di sofferenze per la malattia – senza aver ricevuto le dovute risposte dallo Stato”, sottolineano in una nota. Attianese lascia la moglie Maria e due bambini di 5 e 6 anni. “I colleghi – aggiunge la nota – annunciano che ‘il caso Attianese’ non si chiude con il decesso del collega, ma che la battaglia, che è anzitutto di civiltà e umanità, continuerà nutrita dalla partecipazione dei moltissimi militari che, in tutta Italia, hanno risposto all’appello e aderito alle associazioni Assoranger e Assomilitari”.

Condividi: