New York Times contro Trump: “Ecco tutte le bugie del presidente”

Pubblicato il 24 giugno 2017 da ansa

NEW YORK. – I detrattori hanno già coniato da tempo l’espressione ‘The liar in chief’, il bugiardo al comando. Ora il New York Times ha catalogato in maniera dettagliata tutte le “palesi bugie” che Donald Trump avrebbe detto dal suo insediamento alla Casa Bianca. Il risultato è quello di “una menzogna al giorno nei soli primi 40 giorni”. Non scordando come l’ascesa politica del tycoon sia stata costruita proprio su una tesi palesemente falsa: quella secondo cui Barack Obama non è nato in America.

La guerra senza esclusione di colpi tra i media e il presidente Usa, dunque, non si placa. E il Times, più volte accusato da Trump di essere un giornale “fallimentare”, si toglie un sassolino dalla scarpa. Intanto il tycoon torna ad attaccare il suo predecessore, dopo le ultime rivelazioni del Washington Post sulla lunga mano di Vladimir Putin sulle presidenziali americane: “L’amministrazione Obama – scrive su Twitter – sapeva prima dell’8 novembre 2016 dell’intromissione della Russia nelle elezioni. Ma non ha fatto nulla. Perché?”.

Quella di Trump viene definita dal Nyt una situazione “senza precedenti per un presidente degli Stati Uniti”. Perché se tutti i ‘Commander in chief’ hanno sempre cercato di nascondere qualche verità, “nessun altro presidente ha cercato di creare un’atmosfera nella quale la verità diventa di fatto irrilevante”.

E la propensione di Trump a sostenere tesi false o a parlare di eventi persino inventati (già oggetto di studio da parte di fior di esperti e psicologi) è inevitabilmente diventata un aspetto centrale del Russiagate: l’ultima grossa bugia elencata dal Times è infatti quella con cui il presidente Usa su Twitter ha lasciato credere l’esistenza di registrazioni dei suoi colloqui con l’ex capo dell’Fbi James Comey, da lui clamorosamente silurato. Salvo poi a distanza di settimane scrivere, sempre su Twitter, che lui quelle registrazioni non le ha.

Il risultato di tutto ciò, conclude il Nyt, è un chiaro aumento della sfiducia nell’opinione pubblica americana: per circa il 60% degli americani, infatti, il presidente non sarebbe onesto. Senza contare il discredito a livello internazionale.

Ripercorrendo il lunghissimo elenco fatto dal quotidiano newyorchese – che giorno per giorno copre il periodo dal 21 gennaio al 21 giugno – si passa da numeri palesemente gonfiati a tesi del tutto infondate e senza prove: come i milioni di voti illegali per colpa dei quali il tycoon avrebbe perso il voto popolare o l’affermazione che Obama lo avrebbe intercettato nella sua sfarzosa dimora in cima alla Trump Tower. Più di recente si registra l’affermazione che l’accordo di Parigi sul clima è vincolante per gli Stati, per giustificare lo strappo degli Usa.

Ci sono poi gaffe già entrate nella storia, come il fantomatico attacco terroristico in Svezia. O l’affermazione alquanto vanitosa di essere il personaggio finito più volte sulla copertina di Time: peccato che il primato per ora appartenga a Richard Nixon. E solo ‘grazie’ allo scandalo del secolo, il Watergate.

(di Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

04:57Usa:stop Trump a piano residenza temporanea 60.000 haitiani

NEW YORK - L'amministrazione Trump mette fine al programma di residenza temporanea concesso a 60.000 haitiani dopo il terremoto. Lo stop entrera' in vigore nel luglio del 2019 alla luce del fatto che Haiti - spiega l'amministrazione - ha compiuto significativi progressi dal terremoto del 2010.

04:50Kosovo: ballottaggi municipali, Pristina a nazionalisti

PRISTINA - Sara' con ogni probabilita' Shpend Ahmeti, rappresentante del movimento nazionalista 'Autodeterminazione', il nuovo sindaco di Pristina, la capitale del Kosovo che e' stata una delle 19 citta' dove domenica si e' votato per i ballottaggi delle municipali. Lo ha reso noto la commissione elettorale, che ha diffuso i dati ancora preliminari del secondo turno delle amministrative. I risultati definitivi si avranno solo dopo l'arrivo per posta delle schede dall'estero e il conteggio di quelle relative a elettori autorizzati a votare in Comuni diversi da quello di residenza.

04:47Argentina: rumore rilevato non di sommergibile, Marina

BUENOS AIRES - Il rumore rilevato nella zona dell'Atlantico sud dove si svolgono le ricerche del sottomarino San Juan disperso ''non corrisponde a quello di un sommergibile''. Lo ha reso noto il portavoce della marina argentina, Enrique Balbi.

01:53Charlie Rose accusato molestie, sospeso

(ANSA) - NEW YORK, 20 NOV - Lo scandalo delle molestie sessuali travolge anche Charlie Rose, lo storico giornalista americano. Cbs lo sospende e la Pbs blocca la produzione e la distribuzione dello suo show per accuse di molestie sessuali da parte di otto donne.

22:41Inviato proiettile con missiva a sindaco Lega di Cascina

(ANSA) - CASCINA (PISA), 20 NOV - Una lettera anonima di minacce e di poche righe contenente un proiettile calibro 28 è stata recapitata stamani al sindaco leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi. Lo ha reso noto lo stesso sindaco spiegando all'ANSA di "non essere al momento in grado di valutare se è davvero pericolosa o meno, ma che comunque non rinuncerò alla mia azione politica". Nella missiva c'è scritto: "Con il tuo razzismo non andrai da nessuna parte. Accetta questo nostro pensiero. Ripuliremo Cascina dalle merde come te". La lettera anonima è stata recapitata in Comune e aperta dall'ufficio protocollo dell'amministrazione cascinese. Il foglio è stato subito consegnato ai carabinieri che l'hanno inviata alla polizia scientifica per effettuare tutti i rilievi del caso. "Io sono convinta - ha concluso Ceccardi - di non essere razzista, ma solo di voler lavorare al servizio dei miei concittadini. E il mio impegno politico a favore prima di tutto degli italiani proseguirà".

22:28Coppa America: ecco nuove barche,monoscafi da oltre 22 metri

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - La 36/a edizione dell'America's cup di vela è cominciata con un salto nel futuro, ma senza rinnegare in toto il passato. Non si tratta di un compromesso tecnologico, ma di una scelta ben precisa, che precede una mini-rivoluzione sostanziale. Da Auckland, nella serata italiana, è rimbalzata la notizia della scelta ufficiale delle nuova barca, da parte di Emirates team New Zealand, il 'defender' del più prestigioso e antico trofeo velico, la cui fase finale si disputerà nel 2021 proprio in Nuova Zelanda. Frutto del lavoro condiviso tra i progettisti del team 'kiwi' e quelli di Luna Rossa, 'challenger of record' (con il guidone del Circolo della vela Sicilia di Palermo) e quindi primo sfidante ufficiale dell'edizione che verrà, la nuova imbarcazione, denominata Ac75, è in realtà un monoscafo rivoluzionario, della lunghezza di 22,86 metri, dotato di appendici (foil) lunghe oltre cinque metri ciascuna, che promettono velocità e spettacolo in ogni condizione di vento, ma anche di mare.

20:51Coniugi uccisi: sottoposto a fermo figlio vittime

(ANSA) - NAPOLI, 20 NOV - E' stato sottoposto a fermo Graziano Afratellanza, per il duplice omicidio dei suoi genitori, la scorsa notte a Parete, nel Casertano. A suo carico sono stati raccolti gravi indizi. In particolare sin dai primi accertamenti è risultato che i due ottantenni erano stati sgozzati con una lama di 14-15 centimetri mentre dormivano. L'esame esterno ha subito fatto ipotizzare ad un'aggressione: il figlio, unico convivente delle vittime si era reso sin da subito irreperibile a bordo della proprio automobile. Durante le indagini trovato abbandonato lungo una strada sterrata, il coltello a lama liscia compatibile con quella dell'omicidio. (ANSA).

Archivio Ultima ora