Prodi: “Basta veti”. Bersani e Pisapia: “Da Renzi ci dividono le idee”

Pubblicato il 24 giugno 2017 da ansa

PIERLUIGI BERSANI E GIULIANO PISAPIA

ROMA. – “A bloccare tutto sono i veti personali: tantissimi contro Matteo Renzi, ma anche quelli di Renzi contro altri”. Da “confessore” del centrosinistra, oltre che suo possibile collante, Romano Prodi descrive sconsolato il quadro che lo circonda. Le inimicizie, osserva in un colloquio con il Corriere della sera, sono il vero ostacolo all’unità a sinistra. Ma il suo ritratto viene stralciato da Giuliano Pisapia e Pier Luigi Bersani: a dividere non sono liti da “comari da ballatoio”, sottolinea il leader di Mdp, ma “un problema enorme di sostanza politica”.

E la divergenza sul cammino da intraprendere apre un solco anche nel Pd: sale la tensione alla vigilia dei ballottaggi. A riaccendere la miccia è Gianni Cuperlo, che dall’assemblea di Centro democratico a Napoli, cui partecipa con Bersani e Pisapia, rilancia l’idea, sostenuta dalla minoranza orlandiana, di un Pd che si ponga “al servizio di un progetto più ampio”. Come? Anche attraverso “primarie di coalizione” per scegliere il leader più in grado di “unire”.

Un’idea che viene respinta al mittente come una provocazione dai dirigenti Dem (o forse, sostiene un deputato, un annuncio di nuova scissione). Non si può rimettere in discussione, avverte Lorenzo Guerini, un congresso appena svolto, con primarie “dagli esiti nettissimi” per Renzi. Chi “invoca giustamente l’unità” non può, attacca il coordinatore, andare nei fatti “nella direzione opposta”. Lunedì, invitano alla calma i mediatori del Nazareno, si tornerà a lavorare a un confronto che può dare i suoi frutti.

Ma il nuovo appello di Prodi cade nel vuoto e i renziani sono convinti che il pressing di avversari interni ed esterni sia destinato ad aumentare, soprattutto se i ballottaggi andranno male. E potrebbe crescere anche nella maggioranza Dem una fronda per una legge elettorale con premio alla coalizione.

Il prossimo fine settimana occuperà la scena il confronto tra il progetto del Pd renziano, riunito in un’Assemblea dei circoli a Milano, e quello del Campo progressista di Pisapia e di Mdp di Bersani, che saranno in piazza a Roma (presenti anche i Dem Cuperlo, Orlando, Damiano). Il Pd rivendica di essere perno del centrosinistra e non vuole abbandonare una vocazione maggioritaria, con la scelta ad ora di puntare su un “listone” largo dal centro alla sinistra.

Ma Bersani, come già Pisapia, respinge un’idea del genere: “Sarebbe riso e fagioli: in cucina va bene, in politica no”. L’ex sindaco di Milano sottolinea che a muovere Campo progressista sono “idee”, non “astio personale”. Perciò, spiega, vanno posti “paletti contro le destre, che sono il nemico”. E va costruita l’unità attorno a un programma che segni “discontinuità” rispetto agli ultimi anni. Una discontinuità, afferma più tranchant Bersani, “dal renzismo”.

Ma si torna così al nodo di partenza, perché i renziani difendono a spada tratta il programma “dei Mille giorni”. L’unica soluzione, avvertono i pontieri citando Romano Prodi, è eliminare i veti: della sinistra nei confronti di Renzi e del Pd verso gli “scissionisti”.

Ultima ora

05:09Terremoto Ischia: estratto vivo bimbo sette mesi

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - E' stato estratto vivo il neonato di sette mesi rimasto intrappolato sotto le macerie di una casa crollata a Casamicciola, ad Ischia, in seguito al terremoto. Lunghissimo applauso dei soccorritori che dicono 'sta benissimo'. La mamma è corsa sulle macerie per andargli incontro. Ora si scava per estrarre i suoi fratellini.

04:06Terremoto Ischia: ultimo bilancio, due donne le vittime

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - Al momento sale a due morti, quattro persone tratte in salvo e tre bimbi ancora sotto le macerie il bilancio del terremoto che ieri sera ha colpito il comune di Casamicciola, sull'isola di Ischia. Poco dopo mezzanotte un uomo ed una donna sono stati estratti vivi dalle macerie, poi è stata salvata un'anziana risultata ferita. Poco fa, tratto in salvo anche il papà dei bimbi che sono ancora sotto le macerie.

01:33Barcellona: a Ciampino bare italiani avvolte da tricolore

(ANSA) - CIAMPINO, 22 AGO - I feretri di Luca Russo e Bruno Gulotta, vittime dell'attentato di Barcellona, sono sbarcati all'aeroporto militare di Ciampino avvolti dal tricolore. dal Boeing dell'Aeronautica sono scesi prima 13 familiari che hanno viaggiato con le salme dei propri congiunti, accompagnati dal sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, e dal Capo dell'Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, assieme ad alcuni funzionari del ministero degli Esteri che hanno seguito tutte le fasi del rientro delle due salme in Italia. I due carri funebri si sono poi stati benedetti dal cappellano militare, don Salvo Nicotra. Quindi si è avvicinato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, rimanendo in piedi a qualche metro di distanza in raccoglimento. In un clima di profondo ma composto dolore, è stata la volta, a turno, dei familiari di Russo e Gulotta. Alcuni si sono avvicinati ai feretri e li hanno accarezzati. I carri funebri hanno poi lasciato lo scalo per il policlinico Gemelli per lo svolgimento dell'autopsia.

01:19Terremoto a Ischia: Ingv, 4.0 nuova stima magnitudo

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Al momento il valore di 4.0 è la stima più attendibile della magnitudo terremoto avvenuto a Ischia. Il valore è riportato sul sito dell'Ingv e si riferisce alla magnitudo calcolata sulla base della durata dell'evento (MD). Il precedente valore di 3.6 si riferiva invece alla magnitudo locale (ML). I sismologi del Centro Nazionale Terremoti dell'Ingv sono al lavoro per calcolare il valore definitivo. Il primo valore della magnitudo, pari a 3.6, è stato calcolato in modo automatico, come sempre quando si verifica un terremoto. Il nuovo valore di 4.0 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. Il valore definitivo della magnitudo, chiamato magnitudo momento, viene calcolato dai ricercatori e si basa sulla stima del momento sismico, ossia su una durata più ampia del sismogramma. Insieme alla nuova stima, la rete sismica dell'Osservatorio Vesuviano ha permesso di ricalcolare la profondità dell'evento da dieci a cinque chilometri.

01:09Terremoto Ischia: 25 feriti, tre dispersi, un morto

(ANSA) - NAPOLI, 22 AGO - Venticinque feriti (dei quali due in pericolo di vita), tre persone disperse, una donna deceduta: è l'ultimo bilancio delle conseguenze del terremoto registrato poco prima delle 21 nell'isola di Ischia secondo quanto riferiscono fonti del Comando provinciale dei carabinieri.

00:46Terremoto Ischia: Napoli ‘vicini a famiglie colpite’

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - ''Vicini alle famiglie colpite dal terremoto: Ischia''. Con un breve tweet che termina con un cuore azzurro sul suo profilo social, il Napoli, impegnato domani nel ritorno del preliminare di Champions League a Nizza, dimostra la sua vicinanza alla popolazione di Ischia colpita dal terremoto.

00:21Trump e Melania ammirano eclissi, lui sbircia senza occhiali

(ANSA) - WASHINGTON, 21 AGO - Anche Donald Trump e Melania hanno osservato l'eclissi di sole in Usa: il presidente e la first lady l'hanno ammirata dal Truman Balcony della Casa Bianca. Ma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sbirciato per qualche secondo il sole durante l'eclissi senza occhiali protettivi, contravvenendo così ai consigli ripetuti da più parti di proteggere accuratamente gli occhi.

Archivio Ultima ora