Tensione Pd, duello tra Franceschini e Lotti. Pisapia attende

Pubblicato il 28 giugno 2017 da ansa

Giuliano Pisapia in occasione dell’incontro organizzato a favore del candidato sindaco del centrosinistra Gianni Crivello, Genova, 7 giugno 2017. ANSA/LUCA ZENNARO

ROMA. – Il duello nel Pd non è più a colpi di fioretto, e nemmeno di spada: al termine di una giornata tesa si è ricorso ai colpi di mazza, con Dario Franceschini che ha replicato in modo duro a Luca Lotti, che aveva liquidato la richiesta del ministro della Cultura di aprire una discussione sull’esito dei ballottaggi. Franceschini ha ribadito però che non è in discussione la leadership di Matteo Renzi che venerdì lancerà la sua idea di un Pd che parta da una rinnovata Agenda riformista.

E sarà interlocutorio anche il discorso che sabato terrà Giuliano Pisapia, costretto ad attendere l’esito del confronto interno al Pd, anche se Mdp spinge per evitare un abbraccio con i Dem, come ha ribadito anche oggi Pierluigi Bersani, che ha posto ai suoi ex compagni una clausola insuperabile: l’eliminazione di Renzi.

In un’intervista Franceschini ha ribadito quanto affermato martedì sui social: “Quando perdi vuol dire che si è rotto qualcosa con il tuo elettorato, e devi capire cosa. Devi ricucire”. Per il ministro “nel Pd si deve aprire un confronto franco, senza ambiguità. La via da intraprendere non può essere che quella della ricomposizione del centrosinistra”.

Per altro parole che aveva detto anche a voce a Renzi, il quale però sempre martedì aveva ribadito la sua versione sui ballottaggi, chiudendo alle ipotesi di confronto all’interno del Pd. Le esternazioni di Franceschini sono allora volute essere un modo per costringere il segretario ad aprire il confronto. Per altro anche Piero Fassino, con toni diversi, ha parlato di “campanello d’allarme” invitando Renzi a “non sottovalutare i risultati” indice di “inquietudine profonda in tutto il corpo elettorale”.

Ma Renzi ha taciuto, mentre Debora Serracchiani ha aperto all’idea di un “confronto chiaro”, il ministro Luca Lotti è stato tranchant con il suo collega di governo: “Credo che non ci sia molto da rispondere. Abbiamo votato, abbiamo fatto le nostre primarie: in due milioni hanno espresso il loro voto a Renzi, fine della discussione. No al logoramento interno”.

Al che Franceschini ha controreplicato con gli stessi toni: “la discussione è appena iniziata. Discutere apertamente del proprio futuro e di come andare alle prossime elezioni, se da soli o in coalizione, è una cosa normale, che non comporta la messa in discussione della leadership del segretario”.

Venerdì Renzi aprendo l’Assemblea dei circoli lancerà l’idea che il Pd deve ripartire non tanto da una alleanza con altri partiti, ma da una Agenda riformista che crei una alleanza con la società. Un’agenda con al centro il lavoro, il futuro delle giovani generazioni e dell’Europa.

Dopo 24 ore Pisapia a Roma, terrà l’iniziativa dall’eloquente titolo “nessuno escluso”, e terrà la porta dischiusa al Pd. La vuole invece chiudere Mdp che con Bersani ha accusato i Dem di aver perseguito politiche che hanno aumentato le disuguaglianze, ponendo come condizione per riaprire il dialogo l’uscita di scena di Renzi. Un passo indietro che Matteo Richetti esclude “categoricamente”.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

04:31Barcellona, anche una italo-argentina tra le vittime

(ANSA) - BUENOS AIRES, 19 AGO - Carmen Lopardo, 80 anni, da più di 60 residente in Argentina ma originaria della provincia di Potenza, è tra le vittime dell'attentato di Barcellona. In una nota, il ministero degli Esteri argentino ha trasmesso le condoglianze "alla famiglia della signora Carmen". "Nel momento del tragico attentato, la vittima si trovava a Barcellona da turista", ha precisato il ministero, che sottolinea "la ferma condanna dell'Argentina al terrorismo in tutte le sue manifestazioni".

00:40Spagna: Zaza-gol regala la vittoria al Valencia

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Un gol di Simone Zaza ha permesso al Valencia di aprire con una vittoria la Liga 2017/18. Il centravanti italiano, al 22', su assist di Soler, ha battuto l'ex spezino Leandro Chichizola, regalando al Valencia il successo per 1-0 sul Las Palmas (che ha giocato dal 33' pt in 10 per l'espulsione di Halilovic), nella sfida disputata sul terreno del Mestalla, dove Cancelo - futuro interista - ha salutato i propri sostenitori. La squadra dei 'pipistrelli' si porta a tre punti, come il Leganes che, nel pomeriggio, ha battuto con lo stesso punteggio (1-0) in casa l'Alaves. A Leganes, così come a Valencia, grande commozione durante il minuto di raccoglimento per commemorare le vittime del terrorismo.

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

22:41Incendio in appartamento nel centro di Cosenza, 3 vittime

(ANSA) - COSENZA, 18 AGO - Tre persone sono morte nell'incendio di un appartamento in uno stabile di corso Telesio, nel centro storico di Cosenza. Lo hanno accertato i vigili del fuoco dopo che sono riusciti ad ispezionare i locali una volta spente le fiamme. Le vittime sono due uomini ed una donna che non sono stati ancora identificati ufficialmente. Si dovrebbe comunque trattare delle tre persone che vivevano nell'appartamento - pare abusivamente - due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'incendio è divampato nel pomeriggio e subito si è diffuso il timore che potessero esserci delle vittime, dal momento che i tre - che i vicini dicevano abitare l'appartamento - non erano stati rintracciati all'esterno dell'edificio. Solo il sopralluogo dei vigili del fuoco, avvenuto in serata con molte cautele a causa del rischio di crolli nel vecchio edificio, ha portato alla certezza che i tre erano morti. (ANSA).

Archivio Ultima ora