Via al bando Trump. Iran: “Vergogna lo stop ai nonni”

Pubblicato il 30 giugno 2017 da ansa

EPA/ANDREW GOMBERT

WASHINGTON. – E’ entrato in vigore, senza il caos e i problemi agli aeroporti della prima volta, il controverso ‘muslim ban’, il bando temporaneo ‘anti terrorismo’ dei cittadini di sei Paesi islamici e di tutti i rifugiati. Un provvedimento resuscitato parzialmente dalla Corte Suprema, in attesa di una pronuncia di merito in ottobre, dopo le bocciature di varie corti federali.

La sentenza prevede che il bando non si possa applicare a chi “possa rivendicare in maniera credibile una relazione autentica (‘bona fide’) con una persona o un’entità negli Usa”, ossia un rapporto famigliare, di lavoro o di studio. L’amministrazione Trump ha “interpretato” questa indicazione distinguendo tra ‘famiglia stretta’ e ‘famiglia allargata’.

Nella prima categoria, esentata dal divieto, sono stati inseriti genitori, anche acquisiti, fratelli e fratellastri, figli, generi e nuore. Nella seconda sono stati inclusi zii, cugini, nipoti, cognati e persino i nonni, mentre i fidanzati sono stati spostati all’ultimo momento tra coloro che non sono sottoposti a restrizioni.

Una classificazione che ha sollevato polemiche, anche tra alcuni dei sei Paesi della lista, come l’Iran. “Ora gli Stati Uniti vietano alle nonne iraniane di vedere i loro nipoti, dimostrando una vergognosa cieca ostilità nei confronti di tutti gli iraniani”, ha twittato il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif. Nei giorni scorsi Zarif aveva affermato che questo bando “non renderà più sicuri agli Stati Uniti”, che “non colpiscono chi è legato al terrorismo” e che, invece, “dovrebbero aderire alla vera lotta contro l’estremismo”.

Critiche anche in Usa, tra i difensori dei diritti umani, che ritengono arbitrari i perimetri famigliari stabiliti dall’ amministrazione Trump. Lo Stato delle Hawaii è già passato ai fatti, denunciando in un tribunale che il governo americano, rifiutando di riconoscere i nonni e altri parenti come relazione famigliare, ha interpretato in modo restrittivo la decisione della Corte Suprema, violandone i dettami.

Il procuratore locale ha chiesto al giudice federale (che aveva già bloccato il bando di Trump) di emettere al più presto un ordine che chiarisca come deve essere interpretata la sentenza della Corte Suprema. Il Dipartimento di Giustizia deve rispondere entro lunedì prossimo. Sarà il primo banco di prova di altre possibili battaglie legali.

L’America di Trump intanto ha dato un nuovo giro di vite contro gli immigrati illegali, votando al Congresso due nuove leggi. La prima è quella che sospende i finanziamenti federali alle ‘città santuario’, ossia le circa 300 città Usa (da San Francisco a New York) che offrono protezione ai clandestini. La seconda, la ‘Kate’s Law’ – dal nome di una giovane uccisa da un pregiudicato irregolare ed espulso cinque volte -, aumenta le pene per gli stranieri cacciati che ritornano negli Stati Uniti.

Trump ha espresso il suo plauso per l’approvazione di quelle che ha definito “due misure cruciali per salvare e proteggere vite americane”, in nome dello slogan ‘Make America Safe Again’, e ha invitato il Senato a fare altrettanto.

Ultima ora

09:32Filippine: campane chiese contro uccisioni antidroga Duterte

(ANSA) - MANILA, 20 AGO - La Chiesa cattolica nelle Filippine risponde alla sanguinosa campagna antidroga del presidente Rodrigo Duterte: l'arcivescovo Socrates Villegas di una regione nel nord del Paese ha ordinato a tutte le chiese nel suo arcivescovado di suonare le campane ogni sera per tre mesi in segno di protesta contro il crescente numero di omicidi da parte della polizia nella lotta ai narcotrafficanti. Le campane delle chiese suoneranno per 15 minuti ogni sera a partire da martedì prossimo per svegliare una popolazione "codarda", incapace di "esprimere la propria rabbia contro il male", ha detto Villegas. L'iniziativa segue l'ondata di violenze della settimana scorsa, quando oltre 80 sospetti sono stati uccisi dalla polizia a Manila e nella vicina provincia di Bulacan in soli tre giorni.

09:05India: bilancio deragliamento treno, 24 morti e 156 feriti

(ANSA) - NEW DELHI, 20 AGO - Si sono concluse stamani in India le operazioni di soccorso a seguito del deragliamento di un treno nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh che ha avuto un bilancio di 24 morti e 156 feriti. Lo scrive l'agenzia di stampa Ians. Nel pomeriggio di ieri 14 carrozze del Kalinga Utkal Express sono uscite violentemente dai binari a Khatauli, nel distretto di Muzaffaranagar, mentre da Puri era diretto a Haridwar in Uttarakhand. Fonti del governo locale hanno avvertito che le vittime potrebbero aumentare perché dieci dei feriti ricoverati in ospedale sono in condizioni molto gravi.

08:21Scontri per statue sudisti a Dallas

(ANSA) - DALLAS, 20 AGO - Scontri a Dallas durante una delle manifestazioni antirazziste svolte in varie città degli Stati Uniti. La polizia è intervenuta per sedare i tafferugli scoppiati tra un gruppo di persone che chiedeva l'abbattimento delle statue dei Confederati all'interno di un memoriale della Guerra civile e altre che presidiavano la zona in difesa dei monumenti. Alcuni sostenitori di entrambe le parti erano armati, ma non risulta che vi siano stati spari. Manifestazione nella notte anche ad Atlanta, dove un corteo pacifico ha raggiunto la casa di Martin Luther King gridando slogan antirazzisti.

05:55‘Spari a Nimes’, poi la prefettura smentisce

(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Momenti di paura a Nimes, nel sud della Francia, dopo le notizie diffuse in serata e poi smentite di una "sparatoria alla stazione". A lanciare l'allarme intorno alle 21 sono stati alcuni media spagnoli e successivamente quelli britannici che avevano parlato di "una sparatoria, di un uomo arrestato e di due in fuga". Notizie che avevano fatto pensare ad un nuovo attentato e ad un possibile collegamento con quello di Barcellona, vista la vicinanza di Nimes con la frontiera spagnola. La stazione ferroviaria della città è stata immediatamente evacuata e transennata dalle forze dell'ordine, mentre sui social network si diffondevano un tam-tam di notizie, tra "jihadisti in fuga", e "paura" e "sparatorie", e "uomini armati asserragliati sul vagone di un treno". Poco dopo però la prefettura della regione della Gard ha smentito la notizia della sparatoria, confermando però che la stazione era stata chiusa perché "era in corso un'operazione di verifica dopo una segnalazione sospetta".

22:37Avaria: 500mila galline abbattute, focolai influenza estinti

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - Sono terminate ieri tutte le operazioni di abbattimento, pulizia e disinfezione sia nei focolai di influenza aviaria sia negli allevamenti sottoposti ad abbattimento preventivo. Lo comunica l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, spiegando che "tutti i focolai di influenza aviaria risultano quindi estinti". L'abbattimento più cospicuo si è registrato in un allevamento di galline ovaiole di Castiglione delle Stiviere, nel mantovano, dove sono state eliminate 460mila galline ovaiole contagiate. La Lombardia la scorsa settimana ha comunicato all'istituto zooprofilattico la conclusione delle operazioni di abbattimento degli ultimi focolai e l'abbattimento preventivo di un allevamento di tacchini considerato a rischio elevato. La mappa dei focolai comprende Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, ma alcuni casi sono stati segnalati anche in Piemonte e Friuli Venezia Giulia. A essere colpiti dal virus, da gennaio a oggi, sono state soprattutto galline ovaiole, tacchini e oche da carne.

22:00Calcio: Verona-Napoli, ancora Var conferma gol partenopei

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Napoli in vantaggio a Verona e gol confermato dalla Var, chiamata in causa dall'arbitro Fabbri. La formazione di Sarri è andata in vantaggio dopo 32' grazie a un'autorete di Souprayen. Il direttore di gara, prima di convalidare la rete, ha chiesto l'intervento della Var che ha confermato la regolarità del gol degli ospiti.

21:49Squalo volpe di 200 chili pescato nel crotonese

(ANSA) - STRONGOLI (CROTONE), 19 AGO - Un esemplare di squalo volpe di 200 kg, lungo oltre 3,5 metri, è stato pescato a Strongoli marina, nel crotonese, con una canna da pesca da altura. Lo squalo ha abboccato ad una profondità di 60 metri. La sorprendente cattura è stata fatta da Giuseppe Fiorita, giovane appassionato di pesca sportiva che era uscito in mare per una battuta di pesca in cerca di ricciole. Lo squalo volpe, con i suoi 6 metri di lunghezza, rappresenta la specie più grande fra le tre ascritte al genere Alopias. È molto diffuso nei mari tropicali. (ANSA).

Archivio Ultima ora