Via al bando Trump. Iran: “Vergogna lo stop ai nonni”

Pubblicato il 30 giugno 2017 da ansa

EPA/ANDREW GOMBERT

WASHINGTON. – E’ entrato in vigore, senza il caos e i problemi agli aeroporti della prima volta, il controverso ‘muslim ban’, il bando temporaneo ‘anti terrorismo’ dei cittadini di sei Paesi islamici e di tutti i rifugiati. Un provvedimento resuscitato parzialmente dalla Corte Suprema, in attesa di una pronuncia di merito in ottobre, dopo le bocciature di varie corti federali.

La sentenza prevede che il bando non si possa applicare a chi “possa rivendicare in maniera credibile una relazione autentica (‘bona fide’) con una persona o un’entità negli Usa”, ossia un rapporto famigliare, di lavoro o di studio. L’amministrazione Trump ha “interpretato” questa indicazione distinguendo tra ‘famiglia stretta’ e ‘famiglia allargata’.

Nella prima categoria, esentata dal divieto, sono stati inseriti genitori, anche acquisiti, fratelli e fratellastri, figli, generi e nuore. Nella seconda sono stati inclusi zii, cugini, nipoti, cognati e persino i nonni, mentre i fidanzati sono stati spostati all’ultimo momento tra coloro che non sono sottoposti a restrizioni.

Una classificazione che ha sollevato polemiche, anche tra alcuni dei sei Paesi della lista, come l’Iran. “Ora gli Stati Uniti vietano alle nonne iraniane di vedere i loro nipoti, dimostrando una vergognosa cieca ostilità nei confronti di tutti gli iraniani”, ha twittato il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif. Nei giorni scorsi Zarif aveva affermato che questo bando “non renderà più sicuri agli Stati Uniti”, che “non colpiscono chi è legato al terrorismo” e che, invece, “dovrebbero aderire alla vera lotta contro l’estremismo”.

Critiche anche in Usa, tra i difensori dei diritti umani, che ritengono arbitrari i perimetri famigliari stabiliti dall’ amministrazione Trump. Lo Stato delle Hawaii è già passato ai fatti, denunciando in un tribunale che il governo americano, rifiutando di riconoscere i nonni e altri parenti come relazione famigliare, ha interpretato in modo restrittivo la decisione della Corte Suprema, violandone i dettami.

Il procuratore locale ha chiesto al giudice federale (che aveva già bloccato il bando di Trump) di emettere al più presto un ordine che chiarisca come deve essere interpretata la sentenza della Corte Suprema. Il Dipartimento di Giustizia deve rispondere entro lunedì prossimo. Sarà il primo banco di prova di altre possibili battaglie legali.

L’America di Trump intanto ha dato un nuovo giro di vite contro gli immigrati illegali, votando al Congresso due nuove leggi. La prima è quella che sospende i finanziamenti federali alle ‘città santuario’, ossia le circa 300 città Usa (da San Francisco a New York) che offrono protezione ai clandestini. La seconda, la ‘Kate’s Law’ – dal nome di una giovane uccisa da un pregiudicato irregolare ed espulso cinque volte -, aumenta le pene per gli stranieri cacciati che ritornano negli Stati Uniti.

Trump ha espresso il suo plauso per l’approvazione di quelle che ha definito “due misure cruciali per salvare e proteggere vite americane”, in nome dello slogan ‘Make America Safe Again’, e ha invitato il Senato a fare altrettanto.

Ultima ora

16:58Calcio: Lega Serie B, Balata eletto presidente

(ANSA) - MILANO, 23 NOV - Mauro Balata è il nuovo presidente della Lega B. Commissario della stessa Lega da un paio di mesi, è stato eletto alla prima votazione dalle società riunite in assemblea.

16:57Elezioni: Bindi, su impresentabili forze politiche distratte

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - I controlli sugli impresentabili "sono insufficienti". "Ma non sono solo i casellari giudiziari - dice la presidente della commissione Antimafia Rosi Bindi al Gr1 - che ci aiutano a capire la qualità della classe dirigente. La prima responsabilità sta nelle forze politiche che invece sono molto distratte da questo punto di vista e preoccupate solo di vincere le elezioni. E' fondamentale che la politica svolga un lavoro molto più accurato nella selezione della classe dirigente". Quanto ai controlli dell'Antimafia per le elezioni siciliane, assicura: "Potremmo renderli noti la prossima settimana". "Sicuramente c'è stata molta più attenzione in queste ultime regionali - dice ancora - perché credo che il lavoro dell'antimafia sia servito soprattutto a rendere più attente e più vigilanti le commissioni elettorali e l'informazione. Purtroppo non posso dire altrettanto dell'impegno delle forze politiche perché quello che sta emergendo dalle elezioni siciliane è davvero molto grave".

16:43Basket: Sacchetti, ‘Italia è ancora in parte inespressa’

(ANSA) - TORINO, 23 NOV - Inizia domani al PalaRuffini di Torino contro la Romania l'avventura sulla panchina dell'Italbasket di Romeo Sacchetti, primo atto del percorso di qualificazione ai Mondiali 2019 in Cina. "La Nazionale è formata da giocatori con potenziale importante che non è stato ancora totalmente espresso - ha spiegato il ct -, sono sempre fiducioso per natura, il tempo è quello che è stato ma a novembre, almeno, non abbiamo dovuto lavorare sulla condizione fisica. Torino è una città di basket, ha risposto alla grande: ora tocca ai ragazzi dimostrare cosa sono e quello che vogliono diventare". Saranno assenti gli azzurri impegnati in NBA e in Eurolega, ad esclusione di Fontecchio e Abass, concessi dall'EA7 Milano nonostante l'impegno di questa sera in Europa.

16:35Rugby: azzurri, O’Shea ne cambia due

(ANSA) - PADOVA, 23 NOV - Il ct dell'Italrugby Conor O'Shea ha ufficializzato la formazione che sabato affronterà il Sudafrica all'Euganeo di Padova nel terzo dei test match degli azzurri a novembre. Si tratta della rivincita della sfida in cui l'anno scorso a Firenze gli azzurri s'imposero a sorpresa, e quindi per gli Springboks, reduci dal successo per 18-17 a Parigi sulla Francia, è l'occasione di una rivincita alla quale tengono particolarmente. Due i cambi al XV titolare apportati dal ct irlandese dell'Italia, per il quale quello di sabato sarà il 17/o test alla guida degli azzurri. Esposito scende in campo dal 1' all'ala, in sostituzione di Leonardo Sarto, mentre il baby del gruppo Giovanni Licata, 20 anni, giocherà dall'inizio con la maglia n. 6, dopo essere entrato a gara in corso a Catania e Firenze, rimpiazzando Francesco Minto, che si accomoderà in panchina. In panchina, rispetto a sabato scorso, O'Shea trova un posto al pilone destro Tiziano Pasquali e inserisce anche il flanker delle Zebre Renato Giammarioli.

16:26Calcio: Portogallo, arbitri verso sciopero

(ANSA) - LISBONA, 23 NOV - Sommersi da accuse e proteste sulle loro prestazioni, gli arbitri portoghesi sono pronti ad incrociare le braccia dal mese di dicembre. Chiedono l'inasprimento delle misure disciplinari contro giocatori ed allenatori che infrangono i regolamenti. Così, in vista del fine settimana, 73 dei 76 arbitri abilitati a dirigere partite di serie A e serie B hanno marcato visita perché "psicologicamente non più in grado di esercitare le proprie funzioni", e per disputare regolarmente la giornata del massimo campionato si stava pensando di ricorrere agli stessi giocatori, 'prestati' al ruolo di direttori di gara. Le regole del calcio portoghese lo consentirebbero in caso di mancanza di alternative. Ma l'Associazione portoghese degli arbitri, i cui vertici si sono riuniti in un meeting, hanno differito la protesta spostandola al 15 dicembre spiegando che comunque non saranno più tollerate "insinuazioni" riguardanti il loro operato a vantaggio di determinati club o perfino la complicità in accordi di corruzione.

16:23Calcio: Coppa Libertadores, Gremio-Lanus 1-0

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - Il Gremio allenato dall'ex romanista Renato Portaluppi ha vinto la finale di andata della Coppa Libertadores battendo a Porto Alegre gli argentini del Lanus per 1-0, con rete di Cicero al 37' st. Il match di ritorno è in programma mercoledì 29 a 'La Fortaleza' di Lanus-Buenos Aires. Ma in casa del Gremio, nonostante il successo, c'è stata poca gioia, a causa dell'arbitraggio del cileno Julio Bascunan definito "vergognoso" da dirigenti e giocatori della squadra brasiliana. Le recriminazioni maggiori sono per la mancata concessione di un rigore in pieno recupero, al 50' st, per un fallo in area su Edilson, atterrato da Aguirre. Subito dopo l'arbitro ha fischiato la fine della partita, senza quindi permettere l'intervento del collega alla Var. In zona mista il presidente del Gremio Romildo Bolzan Junior ha annunciato che la squadra, prima di andare a Buenos Aires, passerà per Asuncion, capitale del Paraguay dove c'è la sede della confederazione sudamericana, la Conmebol "per discutere dei metodi di arbitraggio".

16:18Calcio: serie B, Bari-Foggia a La Penna

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - Questi gli arbitri designati per le partite della 16/a giornata di Serie B, in programma sabato 25 novembre alle 15. Ascoli-Cremonese: Di Paolo; Avellino-Palermo: Nasca; Bari-Foggia (domenica 26 ore 12.30): La Penna; Carpi-Parma: Fourneau; Cesena-Brescia (lunedì 27 ore 20.30): Serra; Cittadella-Salernitana: Saia; Empoli-Frosinone (venerdì 24 ore 20.30): Piccinini; Pro Vercelli-Entella: Marinelli; Spezia-Pescara: Pinzani; Ternana-Perugia (domenica 26 ore 15): Aureliano; Venezia-Novara: Rapuano.

Archivio Ultima ora