Maggio nero per il lavoro: più disoccupati e calo occupati

Pubblicato il 03 luglio 2017 da ansa

La manifestazione dei precari Bros all’esterno del Municipio di Napoli, 24 luglio 2014.
ANSA / CIRO FUSCO

ROMA. – Cinquantunomila occupati in meno e il tasso di disoccupazione che risale dall’11,2% all’11,3%. E’ il bilancio di maggio per il mondo lavoro tracciato dall’Istat, che segna un nuovo stop dopo i progressi di aprile. Ancora una volta, la situazione è più grave per i giovani: la disoccupazione tra le persone di 15-24 anni raggiunge il 37%, un valore più che doppio rispetto alla media europea. L’Italia è anche il Paese, alla luce dei dati Eurostat, dove i ragazzi in cerca di impiego aumentano di più, con un balzo di 1,8 punti nell’ultimo mese.

In generale, nell’Eurozona la disoccupazione è tornata al livello più basso da marzo 2009 (il 9,3%), mentre lo Stivale è in ritardo di oltre tre anni, ai livelli di fine 2012. La battuta d’arresto di maggio è, per l’occupazione italiana, il primo segno meno dopo otto mesi.

Diminuiscono quasi tutte le forme di lavoro e quasi tutte le fasce di età, tranne i contratti a termine e i lavoratori ultracinquantenni. La contrazione colpisce soprattutto gli uomini e molto meno le donne che hanno superato i livelli pre-crisi, anche se oltre metà di loro ancora non lavora. Il confronto con lo scorso anno resta comunque positivo: 141 mila occupati in più, 114 mila lavoratori in più a tempo indeterminato e 55 mila disoccupati in meno.

Dal governo, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, invita quindi a leggere i numeri in prospettiva. “Dopo il forte aumento registrato ad aprile, la diminuzione degli occupati a maggio non muta le tendenze di medio-lungo periodo”, afferma. Ma le statistiche infiammano la polemica politica il giorno dopo che il segretario del Pd, Matteo Renzi, ha parlato del “rischio” di creare un milione di posti di lavoro entro la fine della legislatura.

“Su disoccupazione e immigrazione ancora fallimenti del Pd. Litigiosi e inconcludenti: Gentiloni e Renzi a casa, elezioni subito!”, attacca il leader della Lega, Matteo Salvini. Mentre il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, scrive su Twitter: “invece di sparare cifre a caso, Matteo Renzi pensi ai disastri del Jobs act”. L’assalto arriva anche da sinistra, con il deputato di Mdp, Arturo Scotto, che parla di “conferma del fallimento” della riforma, e dai Cinque stelle che invitano a “investire sui giovani per cambiare rotta”.

Dal fronte sindacale, la Uil esprime preoccupazione per la “frenatina” dell’occupazione, la Cisl vede una “ripresa da consolidare” e la Cgil denuncia un mercato del lavoro “stagnante” da rilanciare con politiche nuove. Sulla stessa linea, per una volta, l’ufficio studi di Confcommercio parla di un “dato brutto, che riduce notevolmente l’entusiasmo di un mese fa”.

(di Chiara Munafò/ANSA)

Ultima ora

20:27Tumori inesistenti:medico diffida ‘Le Iene’,video manipolato

(ANSA) - NUORO, 22 NOV - "Non ho mai chiesto a un mio paziente di interrompere la chemioterapia, anche se non sono favorevole a questo tipo di protocollo medico, perché distrugge le cellule sane. Mentre gli ultrasuoni, la terapia che io uso contro i tumori più comuni, sono mirati e danno risultati. Sono pronta a dimostrarlo". Si difende così Alba Veronica Puddu, la dottoressa di 48 anni di Tertenia, e spiega all'ANSA il suo punto di vista dopo la bufera mediatica scatenata dalla trasmissione tv Le Iene, andata in onda domenica sera su Italia Uno. Un inviato, Silvio Schembri, si era finto paziente e la dottoressa gli aveva diagnosticato ben due tumori: "Non è vero niente - spiega - ho già dato mandato al mio legale Alberto Ippolito, a diffidare la testata dal trasmettere ancora il video, realizzato con telecamere nascosta, per il quale non ho mai dato nessun assenso. Quel video è stato manipolato".

20:25Figc: Malagò aspettiamo elezioni Lega di Serie A

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "La mia posizione è quella di commissariare la Figc, ma c'è un problema di pezzi di carta. Così come sono scritte le regole, se oggi avessimo portato un commissariamento saremmo stati soggetti a un ricorso di questi signori e io non posso esporre il Coni a questo rischio: avrebbero serie possibilità di vincerlo. Non si può finire in quel disastro se il ricorso fosse stato accettato". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò. "Aspettiamo le elezioni della Lega di A: Malagò ha quindi tracciato la road map: "Siccome il Commissario è di natura straordinaria - ha spiegato - se nei termini previsti nella scadenza del commissariamento della Lega di A (11 dicembre) non si arriva a dama (con la nomina delle nuove cariche) quel commissariamento non può essere procrastinato, perché si va nella straordinaria amministrazione, e a quel punto si riconvocherebbe una giunta e si faranno le dovute considerazioni".

20:23Vaccini: Renzi, Veneto ha perso, grande passo per scienza

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "La Regione Veneto ha perso il ricorso contro lo Stato sulla obbligatorietà dei vaccini. Un piccolo passo per il diritto, un grande passo per la scienza. Oggi è una buona giornata: sulla salute dei bambini non si scherza". Lo scrive Matteo Renzi su facebook commentando la decisione della Consulta di dichiarare non fondate tutte le questioni prospettate nei ricorsi della Regione Veneto sull'obbligo dei vaccini.

20:17Virgilio: studente trovato con hashish

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Uno studente del liceo Virgilio è stato trovato oggi dai carabinieri in possesso di hashish durante in controlli con i cani antidroga scattati fuori al liceo romano. Il ragazzo, appena maggiorenne, lo aveva all'interno dell'astuccio ed è stato segnalato al prefetto come assuntore. I cani si sono focalizzati oggi su una ventina di ragazzi che, però, non sono stati trovati in possesso di droga. A effettuare i controlli stamattina i carabinieri della stazione di piazza Farnese e i cinofili.

20:17Riina: Facebook si scusa con la famiglia

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Facebook ha chiesto scusa alla famiglia del "capo dei capi" Totò Riina per aver rimosso messaggi di condoglianze postate sul social dopo la morte del boss mafioso. Una portavoce di Facebook ha spiegato all'AP che 'i post erano stati eliminati per errore' e adesso sono stati ripubblicati. I post di condoglianze alla famiglia Riina sono stati rimossi "dopo che alcuni utenti si erano lamentati perchè contrari alle regole di Fb" ha spiegato la portavoce, aggiungendo che "si è trattato di un errore" ma non spiegando perche' siano stati poi rimessi online. Secondo le linee guide della piattaforma creata da Mark Zuckerberg è vietato postare contenuti che sostengono gruppi criminali, terroristi o coinvolti nel crimine organizzato. Così come i loro leader. Dopo la morte del boss mafioso i profili della figlia, Maria Concetta Riina e di suo zio, Antonino Tony Ciavarello, erano stati sommersi da messaggi di condoglianze sul genere 'Buon viaggio zio Totò' ma anche da attacchi per i crimini commessi.

20:15Art. 18: Camera, proposta modifica torna in commissione

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Torna in commissione alla Camera la proposta di legge che punta alla Modifica dell'articolo 18 e che contiene altre disposizioni relative la tutela dei lavoratori dipendenti in caso di licenziamento illegittimo. L'Assemblea di Montecitorio ha accolto la proposta in tal senso avanzata dalla relatrice Titti Di Salvo (Pd). Il rinvio in commissione del testo è stato approvato dall'Assemblea di Montecitorio con uno scarto di 26 voti. Contro ha votato tutta l'opposizione: Mdp e Si hanno protestato con cartelli in Aula. "Riconosciamo la necessità di approfondire le questioni e chiediamo il rinvio in commissione convinti che non basta dire di no: apriamo una porta di discussione anche politica con la sinistra" spiega in Aula il capogruppo del Pd Ettore Rosato.

20:08Fca: Renzi, stiamo dalla parte dei lavoratori

(ANSA) - FROSINONE, 22 NOV - "Noi siamo dalla parte dei lavoratori: ogni lavoratore disoccupato è una ferita per la società". Lo afferma Matteo Renzi incalzato dalle domande sulle difficoltà occupazionali negli stabilimenti Fca della zona del frusinate. "Le istituzioni - aggiunge - devono lavorare perché gli 800 lavoratori interinali possano tornare al lavoro quanto prima: sono qui per affrontare questa realtà che soffre di un tasso di disoccupazione alto ma non abbastanza da rientrare nelle aree che godono di incentivi". (ANSA).

Archivio Ultima ora