Migranti, Ong: “Codice condotta? Continueremo a salvare”

Pubblicato il 03 luglio 2017 da ansa

ROMA. – Codice di condotta per le ong che operano nel Mediterraneo e miglioramento delle condizioni dei centri di detenzione per migranti in Libia. Due punti sui quali hanno concordato i ministri dell’Interno di Italia, Francia e Germania, ma che restano obiettivi problematici da conseguire. Intanto, l’Anci ‘avverte’ il Viminale alle prese con numeri record di arrivi (85mila, il 20% in più dell 2016): “i sindaci hanno fatto la loro parte. All’emergenza non si risponde sovraccaricando i territori che ospitano”.

ONG, CONTINUEREMO A SALVARE – Il ministero dell’Interno lavora ad una serie di regole per fare ordine sull’attività delle navi umanitarie. Tra le ipotesi, l’obbligo di far salire a bordo la polizia giudiziaria ed il divieto di approdare sulle coste libiche. Ma le organizzazioni non ci stanno. “Noi – assicura Loris De Filippi, presidente di Medici senza frontiere Italia – continueremo a salvare vite in mare. L’Europa potrebbe occuparsi direttamente con Frontex e Eunavformed dei soccorsi non lasciando che il 30-35% venga fatto dalle ong. Ci opporremo a richieste di far salire a bordo ufficiali di polizia giudiziaria”.

Sulla stessa linea il Moas di Christopher e Regina Catrambone, attiva in mare con la Phoenix. “Abbiamo sempre operato – sottolinea – sotto il coordinamento della Guardia Costiera e nel rispetto del diritto internazionale del mare che prevede l’obbligo di prestare soccorso in mare a ogni natante in difficoltà, indipendentemente dal fatto che questi possa trovarsi in acque internazionali o territoriali”.

SENZA SICUREZZA NIENTE INTERVENTI SU CENTRI LIBIA – Sul fronte dei centri in Libia, l’ostacolo è uno solo. “Noi – fa sapere l’Oim – siamo disponibili a lavorare per migliorare le condizioni delle strutture, ma ora non ci sono le condizioni di sicurezza indispensabili per operare”. Da parte sua Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr, rileva che “in Libia stiamo operando con gli staff locali, non possiamo entrare con personale internazionale. Forniamo assistenza medica, beni di prima necessita’, identifichiamo i casi più vulnerabili. Sono interventi – aggiunge – limitati, ma è impossibile fare di più senza la stabilizzazione del Paese”.

ANCI AVVISA PREFETTI – E mentre l’Unhcr non prevede un calo dei flussi, in Italia è alta la tensione sull’accoglienza. Per il Viminale a questi ritmi la situazione non è sostenibile: anche ampliando il piano di accoglienza da 200 a 220mila, il sistema non regge fino a fine estate. Il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, esprime il malcontento dei sindaci. “Non è accettabile – osserva – che i prefetti forzino il rapporto migranti/abitanti (3 ogni mille) soltanto perché è più facile aggiungere posti letto a strutture esistenti che promuovere bandi per realizzare nuovi centri in Comuni che non ospitano nessuno. Naturalmente ogni fenomeno di intolleranza va condannato con fermezza. Ma occorre agire tutti con senso di responsabilità”.

(di Massimo Nesticò/ANSA)

Ultima ora

01:53Charlie Rose accusato molestie, sospeso

(ANSA) - NEW YORK, 20 NOV - Lo scandalo delle molestie sessuali travolge anche Charlie Rose, lo storico giornalista americano. Cbs lo sospende e la Pbs blocca la produzione e la distribuzione dello suo show per accuse di molestie sessuali da parte di otto donne.

22:41Inviato proiettile con missiva a sindaco Lega di Cascina

(ANSA) - CASCINA (PISA), 20 NOV - Una lettera anonima di minacce e di poche righe contenente un proiettile calibro 28 è stata recapitata stamani al sindaco leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi. Lo ha reso noto lo stesso sindaco spiegando all'ANSA di "non essere al momento in grado di valutare se è davvero pericolosa o meno, ma che comunque non rinuncerò alla mia azione politica". Nella missiva c'è scritto: "Con il tuo razzismo non andrai da nessuna parte. Accetta questo nostro pensiero. Ripuliremo Cascina dalle merde come te". La lettera anonima è stata recapitata in Comune e aperta dall'ufficio protocollo dell'amministrazione cascinese. Il foglio è stato subito consegnato ai carabinieri che l'hanno inviata alla polizia scientifica per effettuare tutti i rilievi del caso. "Io sono convinta - ha concluso Ceccardi - di non essere razzista, ma solo di voler lavorare al servizio dei miei concittadini. E il mio impegno politico a favore prima di tutto degli italiani proseguirà".

22:28Coppa America: ecco nuove barche,monoscafi da oltre 22 metri

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - La 36/a edizione dell'America's cup di vela è cominciata con un salto nel futuro, ma senza rinnegare in toto il passato. Non si tratta di un compromesso tecnologico, ma di una scelta ben precisa, che precede una mini-rivoluzione sostanziale. Da Auckland, nella serata italiana, è rimbalzata la notizia della scelta ufficiale delle nuova barca, da parte di Emirates team New Zealand, il 'defender' del più prestigioso e antico trofeo velico, la cui fase finale si disputerà nel 2021 proprio in Nuova Zelanda. Frutto del lavoro condiviso tra i progettisti del team 'kiwi' e quelli di Luna Rossa, 'challenger of record' (con il guidone del Circolo della vela Sicilia di Palermo) e quindi primo sfidante ufficiale dell'edizione che verrà, la nuova imbarcazione, denominata Ac75, è in realtà un monoscafo rivoluzionario, della lunghezza di 22,86 metri, dotato di appendici (foil) lunghe oltre cinque metri ciascuna, che promettono velocità e spettacolo in ogni condizione di vento, ma anche di mare.

20:51Coniugi uccisi: sottoposto a fermo figlio vittime

(ANSA) - NAPOLI, 20 NOV - E' stato sottoposto a fermo Graziano Afratellanza, per il duplice omicidio dei suoi genitori, la scorsa notte a Parete, nel Casertano. A suo carico sono stati raccolti gravi indizi. In particolare sin dai primi accertamenti è risultato che i due ottantenni erano stati sgozzati con una lama di 14-15 centimetri mentre dormivano. L'esame esterno ha subito fatto ipotizzare ad un'aggressione: il figlio, unico convivente delle vittime si era reso sin da subito irreperibile a bordo della proprio automobile. Durante le indagini trovato abbandonato lungo una strada sterrata, il coltello a lama liscia compatibile con quella dell'omicidio. (ANSA).

20:40Terremoti: transennato Battistero Parma per accertare danni

(ANSA) - PARMA, 20 NOV - I tecnici del Comune di Parma hanno deciso di transennare l'area limitrofa al Battistero di Parma per verificare la staticità di alcuni torrini della parte superiore dell'importante edificio storico, che potrebbero essere rimasti danneggiati dal terremoto di magnitudo 4.4 che ieri ha colpito la provincia emiliana. Sono in corso alcuni controlli da parte dei Vigili del Fuoco che stanno verificando se ci sono state parti effettivamente danneggiate che richiedano un intervento. L'area resterà transennata almeno fino a domani. (ANSA).

20:32Resa Tavecchio: Moratti, per lui choc ma doveva aspettarselo

(ANSA) - MILANO, 20 NOV - ''Mi spiace dal punto di vista umano perché ce l'ha messa tutta ma è stato in qualche modo sfortunato. Il tutto però ha una sua logica e purtroppo la vita è così. Cosa serve ora? Bisogna voler bene alla Nazionale. Serve qualcuno che 'la prenda' con onore e con il cuore, per capire il tipo di responsabilità''. L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, premiato con la Guirlande d'Honneur di Sport Movies & Tv 2017 - 35th Milano International Fict Fest, commenta così le dimissioni Carlo Tavecchio. ''Per lui è stato uno choc, l'ha presa male, ce l'aveva con il destino. D'altro canto - continua Moratti - poteva però aspettarselo. Se mi aspettavo le dimissioni di Ventura? Sì, me le aspettavo. Comunque in generale, come Nazionale, ce la siamo sempre cavata con grossi colpi di fortuna. Ora si parla di stranieri, giovani, ma i giovani delle squadre di Serie A sono tutti molto forti quindi si fa un lavoro attento. Bisognerà vedere in che modo migliorare anche questa gestione''.

20:31Resa Tavecchio: Montella,in 2016 scambio pensieri con Lippi

(ANSA) - MILANO, 20 NOV - Prima di accettare la panchina del Milan, Vincenzo Montella fu tra gli allenatori presi in considerazione per il posto di ct della Nazionale, come ha confermato lo stesso allenatore rossonero. "Avevo parlato con Marcello Lippi, c'era stato uno scambio di pensieri a fine campionato 2015/16, nulla di più", ha raccontato a Milan Tv Montella.

Archivio Ultima ora