Crolla il prezzo del riso, il Governo chiede subito l’intervento dell’Ue

Pubblicato il 04 luglio 2017 da ansa

ROMA. – Affonda il prezzo del riso e crollano i redditi dei produttori europei. Un’emergenza che va avanti da tempo e che colpisce pesantemente l’Italia, primo produttore europeo di riso su un territorio di 237mila ettari coltivato da 4263 aziende, per una produzione di 1,58 miliardi di chili. Per contrastare questa ”crisi senza precedenti” del settore risicolo il Governo italiano ha chiesto un intervento urgente alla Commissione europea contro il regime agevolato che permette ai Paesi Meno Avanzati (accordo EBA) di esportare verso l’Unione Europea quantitativi illimitati di riso a dazio zero.

“L’aumento esponenziale” di queste esportazioni – precisano in una nota congiunta inviata ai Commissari Cecilia Malmström (Commercio), Phil Hogan (Agricoltura) e Vytenis Andriukaitis (Salute) i ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina, dello Sviluppo economico Carlo Calenda ed il sottosegretario alle Politiche europee Sandro Gozi, ”ha raggiunto il livello di 370.000 tonnellate di riso lavorato, determinando uno squilibrio di mercato e causando forti riduzioni dei prezzi”.

“È quindi quanto mai urgente un intervento europeo – si precisa nella lettera – che si sviluppi su più fronti, al fine di evitare un ulteriore aggravarsi della situazione. Si tratta di una questione non solo economica, ma di tenuta politica, sociale e territoriale. Per questo vi proponiamo di assumere decisioni concrete, per dare risposte ai risicoltori dell’Ue”.

E le misure concrete chieste a Bruxelles sono: l’applicazione urgente della clausola di salvaguardia per il ripristino dei dazi sulle importazioni di riso lavorato dalla Cambogia; un rapido via libera al decreto che introduce l’obbligo di indicazione di origine della materia prima per il riso, firmato dai ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda e notificato nei mesi scorsi a Bruxelles; misure straordinarie di sostegno al reddito dei risicoltori e di rilancio di una coltura strategica per l’Unione, attivando nuove risorse e strumenti utili alla salvaguardia della continuità produttiva, anche in ottica di tutela dell’ambiente e del paesaggio tradizionale.

“Con un pacco di riso su quattro venduto in Italia che ormai contiene prodotto straniero all’insaputa dei consumatori è importante il pressing sull’Unione Europea a difesa del Made in Italy fatto dal Governo italiano”, afferma la Coldiretti.

“A rischio c’è il lavoro di oltre diecimila famiglie tra dipendenti e imprenditori impegnati nell’intera filiera”, precisa l’organizzazione agricola che rileva come la produzione nazionale ”sarebbe piu’ che sufficiente per coprire i consumi interni ma si preferisce speculare sulle importazioni low cost”.

(di Graziella Marino/ANSA)

Ultima ora

00:15Terremoto: Sarri, vittoria Napoli dedicata a gente Ischia

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Questa vittoria è dedicata alla popolazione di Ischia che purtroppo sta vivendo un momento molto difficile". E' il pensiero di Maurizio Sarri alla popolazione dell'isola colpita dal terremoto, dopo la qualificazione del Napoli alla fase a gironi della Champions League.

23:56Champions: Callejon, Napoli merita questo palcoscenico

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Tornare in Champions era quello che volevamo, il Napoli è una squadra che merita i grandi palcoscenici. Abbiamo sempre imposto il nostro calcio e penso che la qualificazione sia meritata". Josè Callejon, autore della prima rete con il Nizza, si gode così il successo sul campo dei francesi che vale la qualificazione alla fase a gironi della Champions.

23:54Champions: Favre, “Balotelli insufficiente”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "La prestazione di Balotelli? Preferirei non parlare di questo argomento. Quello che ha fatto stasera è totalmente insufficiente, deve fare di più di quello che ho visto stasera". Il tecnico del Nizza Lucien Favre boccia senza mezzi termini la prova di Supermario contro il Napoli. "Nel momento del sorteggio - aggiunge l'allenatore dei francesi eliminati dai partenopei -, avrei voluto qualsiasi altra squadra, anche più blasonata, ma non questo Napoli. Perché è davvero molto organizzata, gioca un grande calcio. Lo conoscevo, lo studio da tre anni: ha giocatori estremamente tecnici e anche rapidi. Potevamo fare poco".

23:52Champions: Insigne “Grande prova maturità, mai perso testa”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto una grande gara, giocando da squadra. Non era facile, ma noi siamo sempre rimasti uniti e non abbiamo mai perso la testa. Non sfigurerei nel Barcellona? Grazie, ma io voglio continuare a fare bene con questa maglia. Barcellona è il sogno di tutti, si sa, ma ora mi interessa giocare con questa maglia". Lorenzo Insigne si gode la serata e il gol che ha spinto il Napoli alla fase a gironi della Champions. "Abbiamo dato una grande prova di maturità, ma dobbiamo subito tornare concentrati per la sfida contro l'Atalanta - aggiunge -, che l'anno scorso ci ha messo in difficoltà. Noi non dobbiamo pensare di essere l'anti Juventus, dobbiamo solo pensare a fare il nostro campionato. Lo stesso discorso vale per la Champions: dobbiamo solo pensare a fare bene, poi chi meriterà di passare, passerà".

23:50Champions: gioia Sarri, giusto premio per questo Napoli

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo fatto bene, questa è la nostra strada per arrivare a fare risultati. Mentre se ci mettiamo a gestire le partite andiamo in difficoltà. Penso che la Champions sia il giusto premio per un gruppo che l'anno scorso ha fatto 86 punti: non ricordo a memoria di una squadra che arriva a 86 punti e non gioca la Champions l'anno dopo". Maurizio Sarri non nasconde la gioia dopo il 2-0 a Nizza che porta il suo Napoli nella fase a gironi del torneo. "Questo è un gruppo che ha grandi valori morali - dice l'allenatore -, spirito di attaccamento alla maglia, non è stato necessario motivarli tanto: il merito è tutto loro. Stiamo cominciando a prendere coscienza dei limiti che abbiamo e solo così potremo colmarli: a volte rischiamo ancora di diventare leziosi, ma se riusciremo a mettere una pezza a queste piccole situazioni lo sapremo solo in futuro. Qualche difetto ce l'abbiamo ancora e non sarà facile colmare il gap con le grandi. Mercato? Se andrà via qualcuno, magari qualcuno arriverà: ora siamo al completo".

23:31Champions: Siviglia avanza alla fase a gironi

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Maribor, Siviglia e Olympiacos accedono alla fase a gironi della Champions League. Qualificato anche il Celtic. Risultati delle gare di ritorno dei playoff: Siviglia-Istanbul Basaksehir 2-2 (andata 2-1) Rijeka-Olympiacos 0-1 (andata 1-2) Maribor-Hapoel Beer Sheva 1-0 (andata 1-2) Astana-Celtic 4-3 (andata 0-5).

23:16Champions: 2-0 al Nizza, Napoli qualificato

(ANSA) - NIZZA, 22 AGO - Il Napoli batte il Nizza 2-0 (0-0) nella gara di ritorno dei playoff di Champions League e si qualifica alla fase a gironi. La squadra di Sarri ha dominato il match anche in trasferta chiudendo con lo stesso risultato dell'andata al San Paolo. Decidono le reti nella ripresa, al 2' con Callejon e il raddoppio al 43' con Insigne.

Archivio Ultima ora