G20: Trump promette sostegno, ma Merkel è scettica

Pubblicato il 04 luglio 2017 da ansa

BERLINO. – Donald Trump promette adesso di aiutarla a fare del suo G20 “un successo”. Ma ancor prima del loro colloquio telefonico, Angela Merkel aveva frenato le attese sul summit previsto ad Amburgo nel fine settimana. Le posizioni del nuovo presidente americano sono note, e a Berlino ci si fa ben poche illusioni.

Al di là dei proclami delle ultime ore, i segnali che arrivano non sembrano favorevoli: anche il rapporto dello sherpa inviato a Washington, nei giorni scorsi, proprio per sondare le intenzioni dei partner d’oltreoceano – stando allo Spiegel che ne ha rivelato i contenuti nel weekend – non è rassicurante.

Oltre a clima e commercio, problematici sarebbero anche i dossier sul controllo dei mercati finanziari e sulla lotta ai paradisi fiscali, su cui gli Usa sarebbero ostili. Lui però, Donald Trump, fa esercizi di diplomazia. Il presidente “è impaziente di aiutare la cancelliera tedesca a rendere un successo il summit”, ha reso noto in nottata la Casa Bianca, divulgando una sintesi del contenuto di un colloquio telefonico, avvenuto nella tarda serata di ieri.

“In una discussione estesa, i leader hanno affrontato le questioni climatiche, l’iniziativa per finanziare le donne imprenditrici, e il commercio, incluso la sovrapproduzione globale di acciaio”, secondo il comunicato. Merkel aveva invece messo le mani avanti: “le posizioni del presidente americano sono note. E non penso che ci rinuncerà nella due giorni ad Amburgo”, aveva affermato. Anche se è stata lei stessa a dire nei giorni scorsi di lavorare ad una “soluzione congiunta” perfino sul clima.

Intanto, con l’incontro fra il presidente cinese Xi Jinping e Wladimir Putin, a Mosca, sono entrate nella fase cruciale le bilaterali a margine di questo G20 (7 e 8 giugno): e nell’accordare le posizioni in vista del summit, Pechino e Mosca hanno rinsaldato le loro relazioni, annunciando una “special relationship” e posizioni sulla politica estera sempre più allineate in futuro.

Il leader cinese, già a Berlino per incontrare Merkel, dalle pagine della Welt ha anche esortato Germania e Cina ad “assumere più responsabilità per la pace e il benessere del globo”. Proprio le difficoltà di rapporti con Washington generano insomma nuova adrenalina nei rapporti internazionali. E diversi tentativi di creare nuove alleanze.

Trump, dal canto suo, è atteso a Varsavia, dove terrà un discorso in una piazza della capitale vecchia e vedrà i leader dell’Europa centrale, per poi vedere Merkel, giovedì sera e, per la prima volta in qualità di presidente, il leader russo, ad Amburgo.

Mentre i leader si muovono per raggiungerla, la città anseatica fa le prove generali, per garantire un vertice sicuro: oggi sono state eseguite diverse esercitazioni, mentre elicotteri hanno sorvolato l’area in cui pernotterà Trump. Si stima che potrebbero essere 8.000 i militanti potenzialmente violenti, hanno fatto sapere i servizi interni. Il ministro Thomas De Maiziere ha definito il lavoro fatto dagli addetti alla sicurezza “eccellente”, come la collaborazione fra il Land e il Bund.

“Le proteste sono benvenute in democrazia, ma non quelle violente”, ha detto, assicurando che i dimostranti “non potranno disturbare il G20”. Il senatore dell’Interno dalla città ha invece ribadito il veto di pernottamento nei campi dei militanti anti-summit.

(di Rosanna Pugliese/ANSA)

Ultima ora

10:13Giovane scomparsa: trovata in autogrill nel Varesotto

(ANSA) - VARESE, 17 OTT - Dafne Di Scipio, la ventenne di Gallarate sparita da Marnate, nel Varesotto, lo scorso 14 ottobre, è stata ritrovata la notte scorsa in un autogrill di Castronno (Varese). La giovane, in buone condizioni, era a bordo di un'auto ritenuta sospetta e che per questo è stata controllata dalla polizia stradale. La ragazza è poi stata identificata dai carabinieri di Saronno e del Nucleo Investigativo di Varese.

09:46Trump in visita a Seul il 7-8 novembre

(ANSA) - PECHINO, 17 OTT - Il presidente americano Donald Trump sarà in Corea del Sud dal 7 e all'8 novembre, una delle tappe fissate nell'ambito della sua prima visita in Asia: il tycoon avrà nel primo giorno l'incontro con l'omologo Moon Jae-in, secondo quanto riferito dall'Ufficio presidenziale di Seul. "All'inizio avevamo tentato di invitare Trump per tre giorni, ma abbiamo concordato che Trump e sua moglie arrivino nel primo mattino del 7 novembre, considerando le difficoltà nel soddisfare in modo adeguato il protocollo diplomatico se fossero giunti nella notte", ha detto il portavoce dell'Ufficio presidenziale Park Soo-hyun, nel resoconto della Yonhap.

09:46Iraq: Trump, non ci schieriamo

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - Gli Stati Uniti non si schierano nel conflitto in corso tra Baghdad ed Erbil per il controllo della contesa regione di Kirkuk. "Abbiamo avuto per anni buoni rapporti con i curdi e come sapete anche con il governo centrale. Non ci schieriamo in questa battaglia", ha detto il presidente Donald Trump ribadendo che gli Usa "non avrebbero mai dovuto essere lì" riferendosi all'invasione del 2003. Lo riferisce il Washington Post.

09:44Afghanistan:due autobomba contro polizia a est, duri scontri

(ANSA) - KABUL, 17 OTT - Violenti scontri nella regione afghana di Patkia tra militari e insorti dopo l'attacco a un centro addestramento della polizia. Due autobomba guidate da altrettanti kamikaze sono esplose davanti alla struttura, hanno riferito all'ANSA testimoni oculari. Dopo le esplosioni, riferisce il ministero dell'Interno, è iniziato un attacco armato ancora in corso. Secondo fonti non confermate i morti sarebbero "decine".

08:45Primo raid Usa contro Isis in Yemen, ‘decine morti’

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - Gli Usa hanno condotto il primo attacco aereo contro l'Isis in Yemen, distruggendo due campi di addestramento e uccidendo "decine" di miliziani. Lo ha annunciato il Pentagono. I raid hanno "minato i tentativi dell'organizzazione di addestrare nuovi combattenti", recita un comunicato. Secondo fonti della Cnn, nei due campi colpiti si stima vi fossero almeno 50 miliziani dell'Isis. "L'Isis - prosegue il comunicato del Pentagono - ha usato i territori fuori controllo in Yemen per pianificare, dirigere, ispirare, reclutare per attacchi terroristici contro l'America e i suoi alleati in tutto il mondo. Per anni, lo Yemen è stato un hub per i terroristi". "Le Forze Usa stanno sostenendo le operazioni antiterrorismo contro l'Isis e l'Aqap - al Qaida nella Penisola arabica, ndr - per ridurre le capacità dei due gruppi di coordinare attacchi esterni e mantenere il controllo di pezzi di territorio nel Paese".

01:51Cnn, Pyongyang ‘diplomazia con Usa? Prima i missili’

(ANSA) - NEW YORK, 17 OTT - La Corea del Nord non è al momento interessata alla diplomazia con gli Stati Uniti: prima vuole centrare l'obiettivo di un missile intercontinentale in grado di raggiungere la costa orientale degli Usa. Lo riporta la Cnn citando alcune fonti di Pyongyang. "Prima di impegnarci in sforzi diplomatici con l'amministrazione Trump vogliamo inviare un chiaro messaggio sul fatto che abbiamo le capacità di rispondere a qualsiasi aggressione americana" dicono le fonti alla Cnn.

00:02Brexit: Juncker-May, serve accelerazione negoziati

(ANSA) - BRUXELLES, 16 OTT - Per il presidente della Commissione Jean Claude Juncker e per la premier Theresa May i negoziati "si devono accelerare nei mesi a venire". Lo fanno sapere in un comunicato congiunto al termine della cena che si è svolta "in un'atmosfera costruttiva e amichevole".

Archivio Ultima ora